Guide Complete

Come investire 10000 euro

Decidere di investire 10.000 euro vuol dire avere una base per ideare un sistema di investimento vantaggioso e redditizio. Si tratta di una somma non proprio minima, ma neppure troppo elevata che potrebbe risultare rischiosa per coloro che non hanno esperienza nel mondo del mercato finanziario.

Tra le varie possibilità e metodologie presenti per investire al meglio 10.000 euro vi sconsigliamo soprattutto quella che riguarda i depositi bancari. Per far sì che il vostro capitale frutti e vi porti dei margini di guadagno, è preferibile investirlo altrove.

A seconda degli obiettivi che vi siete prefissati potete decidere il livello di rischio che desiderate affrontare. Vi sono infatti dei sistemi che vi apporterebbero delle rendite non indifferenti ad un rischio davvero minimo.

Allo stesso tempo altre metodologie più rischiose potrebbero rivelarsi molto più convenienti.

Continuate nella lettura di questo articolo per capire come investire 10.000 euro nel migliore dei modi, così che possiate scegliere quello che più si adatta alle vostre capacità ed esigenze.

Investire 10.000 euro in borsa

Che tu abbia a disposizione piccole somme di denaro o somme soddisfacenti come 10.000 euro, investire in borsa è sempre possibile. Nel caso specifico di un capitale così grande è la soluzione più adeguata per investirlo. Sebbene il rischio sia elevato, perché i mercati finanziari variano di continuo, la rendita ed il guadagno sono direttamente proporzionati.

Le opzioni disponibili sono numerose, è infatti possibile diversificare l’investimento in azioni, ETF, criptovalute, materie prime, forex e così via.

Investire in azioni comprando ETF

Con l’avanzare della tecnologia i titoli azionari sono aumentati di quantità e di valore, soprattutto quelli a livello tecnologico, tra cui Amazon, Google, Facebook, Apple, Samsung e così via. Dal momento che il loro valore è aumentato, investire in azioni conviene tantissimo dal punto di vista del rendimento.

La cifra di 10.000 euro sono più che sufficienti per investire ed acquistare ETF, fondi di investimento a gestione passiva che si occupano di replicare l’andamento di un qualunque indice, nonché il relativo valore.

Il costo degli ETF è davvero minimo, in più trattandosi di strumenti a gestione passiva non devono essere controllati di continuo. Essi possono essere acquistati al di sopra di un qualunque broker online che lo permette, tra cui eToro.

Investire con il trading online

Con l’avvento della tecnologia è possibile praticare trading online comodamente da casa ed in maniera del tutto indipendente. È sufficiente iscriversi ad un’apposita piattaforma e registrarsi al conto demo se si desidera fare pratica o al conto reale, depositando la somma di denaro desiderata.

Le piattaforme di trading permettono di negoziare azioni, indici di borsa, CFD, materie prime, criptovalute di ogni genere (tra cui bitcoin) e di operare sul mercato forex. Per poterlo fare al meglio è dunque fondamentale scegliere il broker più adeguato alle proprie esigenze, nonché uno dei migliori presenti online. È innanzitutto fondamentale che sia assicurato e regolamentato, che presenti costi di commissione bassi ed un numero di strumenti finanziari elevato.

La migliore piattaforma per il trading

  • eToro è la migliore piattaforma per investire 10.000 euro
  • Cliccando qui è possibile registrarsi dalla pagina ufficiale
  • Bisogna poi completare la registrazione con la verifica della propria identità (eToro è una piattaforma sicura e regolamentata, per questo tutela la privacy di ogni cliente ma prima di tutto deve assicurarsi che voi siate persone vere)
  • Iniziare a fare esperienza col trading depositando almeno 400/500 euro, che considerata la cifra di partenza, ossia 10.000 euro, ci sembra un ottimo compromesso per iniziare a fare pratica

 

Investire 10.000 euro in oro

Tra le numerose metodologie che gli investitori preferiscono per investire al meglio il proprio capitale (soprattutto se così alto) vi è quella che riguarda l’acquisto di beni preziosi, in particolare l’oro.

Tuttavia è possibile acquistare qualunque altra materia prima (come ad esempio il petrolio, il tutto sempre fattibile grazie a eToro).

Investire 10.000 euro acquistando dell’oro vuol dire adottare una strategia vincente che permette di guadagnare nel tempo con l’aumento di valore del materiale prezioso. Di base l’oro ha già un valore molto alto, proprio poiché viene considerato un materiale pregiato e raro. In più è possibile guadagnare sull’aumento che subisce di anno in anno.

In linea generale possiamo affermare che il prezzo dell’oro varia spesso durante il corso della giornata, aumentando di valore quando i mercati finanziari sono incerti o presentano delle tensioni. Motivo per cui se si desidera investire acquistandolo è opportuno farlo a lungo termine per minimizzare i rischi.

Fortunatamente alcuni broker permettono di comprare questa materia prima a partire da pochissimi grammi di peso, così che il suo prezzo rientri nella somma che si intende investire.

Ricapitolando concludiamo dicendo che l’acquisto di oro e beni preziosi è adeguato a coloro che desiderano investire 10.000 o più euro e dedicarne una parte a questo elemento che non perde valore nel tempo, ma ne acquisisce.

Investire 10.000 euro in banca

Se siete riusciti ad accumulare 10.000 euro è molto probabile che li abbiate tenuti da parte nel vostro conto bancario. Decidere di investirli in banca è una delle prime soluzioni che gli investitori di norma adottano.

Un tempo era infatti l’unico modo sicuro per ottenere notevoli rendimenti col tempo, ma per fortuna non è più così.

Se desiderate investire 10000 in banca è proprio la stessa a suggerirvi l’acquisto di obbligazioni e titoli di stato, così che possiate minimizzare i rischi ed assicurarvi un rendimento proficuo.

Trattandosi quindi di investimenti in borsa, in un modo o nell’altro, operando sui mercati finanziari tramite il trading online, il nostro consiglio è quello di far da voi e scegliere in prima persona su cosa volete investire, e per farlo eToro è la migliore piattaforma a cui iscriversi.

Se invece volete confermare l’investimento in banca, siete liberi di scegliere se investire in BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) o in BTP (Buoni del Tesoro Poliennali), o ancora nei fondi comuni di investimento.

Analizziamo di seguito nel dettaglio ognuno di questi sistemi.

Investire in BOT o BTP

Decidere di investire in BOT o BTP è una scelta saggia, in quanto vi è un ritorno del capitale assicurato ed un costo di commissioni che presenta una percentuale quasi dimezzata rispetto a quella di altri prodotti finanziari.

Tuttavia questi titoli di stato non offrono un rendimento elevato, tant’è che vengono sempre meno apprezzati dagli investitori più moderni. Indipendentemente dalla somma di denaro che si decide di investire, non offrono un guadagno proficuo.

Nello specifico i BOT presentano lo 0% di guadagno, se non addirittura percentuali in negativo. Per sperare di lucrare un minimo è necessario investire l’intera somma di 10.000 euro in BTP per almeno 20 anni.

Investire nei fondi comuni di investimento

I fondi comuni di investimento, come suggerito dal nome, vi consentono di investire il vostro capitale assieme a quello di altri investitori come voi. A gestire l’insieme di tutte queste somme di denaro sono le società di investimento. Avete la possibilità di investire l’intero capitale o una parte di esso, o ancora stabilire un piano di accumulo ed entrarvi gradualmente.

In questo caso, a differenza dei BOT e BTP, il rendimento non è pari allo 0 e si bilancia perfettamente ad un rischio non troppo elevato. L’aspetto negativo riguarda i costi di commissione per la gestione attiva dei fondi che risultano essere alquanto elevati. A questi costi vanno addizionate le spese della banca e le imposte sui guadagni.

Conviene investire 10.000 euro in posta

Investire 10.000 euro in posta vuol dire sicuramente accertarsi di non correre alcun tipo di rischio, tuttavia i rendimenti sono proporzionati allo stesso e quindi pressoché inesistenti. I buoni postali offerti dalla posta sono privi di qualunque costo di prelievo o sottoscrizione, in più presentano una tassa davvero bassa ed un capitale garantito dallo Stato, tuttavia non sono in grado di garantire un profitto sufficiente.

Investire 10000 euro in immobili quali vantaggi apporta

Il mercato immobiliare è particolarmente apprezzato dagli italiani poiché in grado di generare rendimenti fissi e costanti. Quando si decide di investire una grossa somma come 10.000 euro, tra le tante opzioni presenti si pensa di farlo in immobili.

Per quanto possa sembrare una somma soddisfacente nei sistemi sopra elencati, 10.000 non sono moltissimi in ambito immobiliare. Con una cifra simile si può al massimo acquistare un piccolo box auto, un piccolo ufficio o un piccolo locale.

Se questa soluzione non vi soddisfa vi mostriamo di seguito un’alternativa semplice e valida per investire il vostro capitale in immobili. Si tratta del crowdfunding, ovvero un sistema che permette di raccogliere i fondi comuni, di aiutare le aziende ad ottenere dei finanziamenti alternativi ed i privati a saper investire al meglio i propri soldi.

Alcuni dei broker migliori, dotati di piattaforme di trading efficienti ed accessoriate, permettono anche di concentrarsi sul crowdfunding immobiliare. Dunque consentono di raccogliere il denaro sufficiente per realizzare diversi progetti.

Tra le migliori piattaforme di crowdfunding immobiliare c’è senza dubbio Housers.

Vantaggi degli investimenti immobiliari

  • Il mercato immobiliare promette sempre rendimenti alti e rischio basso
  • Possiamo paragonare questo sistema a quello delle obbligazioni che presentano un rischio medio/basso, ma rispetto ad esse offrono un rendimento maggiore, di circa 8/10%

 

Al di là di questo vi sono altri vantaggi che il crowdfunding immobiliare offre, vediamoli di seguito.

  1. Non vi è una somma minima per poter investire in immobili, motivo per cui 10.000 sono più che sufficienti.
  2. Consente di ottenere una liquidità maggiore, perché l’intera somma non necessita di essere immobilizzata, ma può essere suddivisa nei diversi progetti che interessano all’investitore.
  3. Diversificazione semplificata, proprio come già accennato. I 10000 euro possono essere investiti in numerosi progetti e la somma suddivisa in piccole cifre a seconda delle proprie esigenze e strategie di investimento.

Investire 10.000 euro con il social lending

Mentre un tempo si trattava di una pratica che soltanto le banche potevano eseguire, il social lending può adesso praticarlo chiunque. Esso consente di prestare denaro ad aziende o privati e ricevere in cambio un tasso di interesse.

Grazie ai broker è possibile praticare social lending accedendo alle apposite piattaforme. Queste sono una sorta di garante che permette di selezionare i privati o le aziende che si preferiscono tra quelle più affidabili e solvibili che è in grado di offrire.

I vantaggi di questo sistema sono principalmente i seguenti:

  1. Rendimenti assicurati ed elevati.
  2. Quasi nessun tipo di barriera di prezzo, tant’è che è possibile praticare social lending con appena €50.
  3. Semplicità nell’utilizzo delle piattaforme di social lending che si rendono adeguate anche ai più principianti ed inesperti.

Per quanto i vantaggi possano sembrare numerosi, non vi è da escludere la presenza di piccole caratteristiche svantaggiose. Tra queste vi è un livello di rischio alquanto elevato, proporzionato proprio al rendimento di cui parlavamo poco sopra.

Trattandosi di una pratica recente è ovvio che il mercato si presenta poco maturo. Di conseguenza le piattaforme hanno spesso dei problemi e sono costrette a chiudere.

Investire 10000 euro in aziende e startup

Le aziende e le startup sono non solo in grado di offrire diverse opportunità di lavoro, ma permettono anche di poter investire il proprio capitale. Ciò è possibile grazie ad una pratica nota come equity crowdfunding, la quale consente agli investitori di acquistare le azioni di piccole aziende in crescita.

Vediamo adesso di seguito quali sono i vantaggi principali di investire 10.000 euro in Aziende emergenti e Startup.

  1. La somma di denaro che investite in una particolare azienda emergente cresce con l’aumento del suo valore. Ciò vi permette di aumentare di conseguenza il valore delle vostre quote e rivenderle in futuro.
  2. Investire in equity crowdfunding è pratico e semplice, non vi sono infatti riconoscimenti da dover firmare. È sufficiente sottoscrivere la propria quota mediante l’utilizzo della piattaforma.
  3. Investire in startup vuol dire diventare soci di quell’azienda, percependo di conseguenza i loro dividendi annui come investimenti azionari. Dunque quando l’azienda stessa distribuisce gli utili, l’investitore incassa la propria quota.
  4. Pagamento di un numero inferiore di tasse, in quanto la legge del nostro Stato agevola qualunque investitore che punta su aziende emergenti e nuove.

Conclusioni: dove investire 10.000 euro

Dopo avervi elencato i sistemi e le metodologie migliori per investire 10.000 euro, possiamo affermare che non esista una soluzione unica capace di accontentare le esigenze e gli obiettivi di chiunque. Per affrontare qualunque investimento è necessario munirsi di pazienza ed accortezza, elaborare un piano ed una strategia che possa adeguarsi al vostro modo di investire.

Per quanto chiunque possa approcciarsi al mondo del mercato finanziario, informarsi prima di eseguire qualunque operazione – tra cui l’investimento – è fondamentale per ottenere l’accesso agli strumenti di monitoraggio sofisticati. L’avanzare della tecnologia ha permesso di evitare di rivolgersi direttamente ad un promotore finanziario per poter avviare un investimento, annullando allo stesso tempo i costi eccessivi che richiederebbe.

Ad oggi giorno è infatti possibile richiedere consulenza finanziaria in maniera del tutto gratuita, comodamente da casa e senza alcun costo aggiuntivo. Ciò fa sì che qualunque somma di denaro, anche minima, possa essere investita. Per scegliere il consulente finanziario più adeguato, così da garantirvi l’investimento sicuro dei vostri 10.000 euro, senza alcun costo e con strategie adeguate ai vostri modi di operare, vi consigliamo di sceglierne uno online che vi proponga prodotti finanziari a basso costo di gestione.

Potrebbero interessarti