Mercati e Finanza

Cosa sono le azioni, come funzionano e quando è utile comprarle

- Tempo di lettura 14 minuti -

Desiderate sapere quali azioni comprare e come farlo?

Vediamo innanzitutto cosa sono questi strumenti finanziari e perché rappresentano una delle forme di investimento più conosciute.

Le azioni vengono considerate sin da sempre uno degli investimenti tradizionali più apprezzato dai traders di tutto il mondo, in particolare da quelli del nostro paese.

La ragione per cui risultano essere tanto diffuse è dovuta ai profitti che sono in grado di generare, sebbene presentino comunque un certo rischio, anche se molto più basso di quanto si possa credere.

Se siete dei principianti e desiderate investire in azioni dovete considerare che svolgere un’operazione sbagliata o adottare una strategia poco adeguata potrebbe innalzarvi il rischio, portandovi alla perdita del denaro che avete investito.

In questa guida ci occuperemo non solo di indicarvi quali sono le azioni migliori da comprare, ma anche come farlo al meglio per evitare di cadere in questi errori.

In più nomineremo i broker e le piattaforme migliori su cui investire in borsa.

Cosa sono le azioni

Prima di proseguire con la guida su come comprare le azioni è opportuno capire cosa sono ed a cosa servono.

Specificamente possiamo affermare che un’azione è la quota del capitale di una qualunque azienda che viene quotata in borsa.

Dunque le azioni rappresentano le singole unità in cui il capitale delle società è diviso, ma possono anche rappresentare un titolo di credito, ovvero uno strumento dotato di determinati diritti.

Comprare un’azione significa dunque possedere una quota che corrisponde ai dividendi dell’azienda e vi permette, in casi specifici, di partecipare alle decisioni che la stessa intende prendere, nonché alle riunioni ed alle assemblee; ovviamente questa condizione si verifica soltanto quando possediate una tale quantità di azioni da essere significativa in sede di votazione, e oltretutto le vostre azioni dovranno essere azioni di una classe avente diritto di voto.

Approfondimenti

  • Le azioni vengono classificate in tantissimi modi, si parla infatti di vere e proprie categorie di azioni a seconda dei diritti che queste azioni posseggano
  • Una importante distinzione va fatta tra le azioni con diritto di voto e le azioni senza diritto di voto, in cui chi possegga le prime concorre in modo diretto o indiretto alle scelte aziendale, mentre per chi possegga le seconde non vi è possibilità di entrarvi nel merito

 

In tal senso il titolare di un’azione possiede una piccola parte della società, con i relativi diritti ed oneri.

Le azioni hanno la possibilità di essere o meno quotate in borsa:

  • se vengono quotate è possibile acquistarle o venderle al prezzo corrente che hanno nel mercato,
  • se non vengono quotate il loro valore è stabilito sulla base di differenti parametri che vengono accordati da chi le vende, chi le compra e tutti gli altri possessori di azioni della società in questione.

Se siete investitori principianti e soprattutto non avete enormi capitali da investire (e spesso parliamo di cifre nell’ordine di milioni e milioni di euro) è difficile che l’acquisto di azioni possa farvi prendere decisioni importanti per l’azienda, esse vengono infatti prese da azionisti professionisti che detengono quote rilevanti.

In ogni caso ciò che interessa principalmente un investitore emergente è il prezzo di ogni singola azione, poiché questo dipende dall’andamento percepito dal mercato della società a cui appartengono.

Di conseguenza, se il mercato finanziario suppone che l’azienda possa avere picchi alti nel futuro, il prezzo delle sue azioni aumenta, viceversa diminuisce se si suppone che il picco sia in ribasso.

Come comprare azioni

Eccoci dunque giunti al momento clou, siamo decisi a investire in azioni.

Investire il proprio capitale nel mercato azionario vuol dire guadagnarsi l’enorme probabilità di generare rendimenti elevati, che a farlo siano professionisti o principianti.

Per capire come investire in azioni, però, è fondamentale sapere come e dove comprarle.

La migliore piattaforma in circolazione secondo il nostro punto di vista, è eToro, un broker regolamentato in Europa e nel resto del mondo per tutte le attività finanziare legate al mondo degli investimenti, tra cui gli investimenti in azioni e sul trading.

Perché scegliere eToro

  • È una piattaforma regolamentata e vigilata dalle commissioni europee e internazionali, per cui non si corre alcun rischio di truffa
  • Iscriversi è facile e sicuro, andando sulla pagina ufficiale è infatti possibile registrarsi gratuitamente e cominciare a fare esperienza con il conto demo
  • Le azioni proposte da eToro sono tantissime e di aziende provenienti da ogni parte del mondo, inoltre vengono proposte a prezzi di mercato standard senza costi di commissione
  • Si tratta della prima piattaforma di social trading, in cui poter trovare i pareri di alcuni tra i migliori trader del momento con cui è addirittura possibile scambiare opinioni e punti di vista sull’andamento dei mercati
  • Qualora non siate investitori esperti, eToro permette di copiare in modo automatico le azioni degli investitori che hanno risultati migliori, semplicemente utilizzando le funzioni di copy trading

 

Prima di procedere all’acquisto è bene conoscere il titolo che si intende ottenere, cercando informazioni a riguardo ed analizzando le previsioni future della società, nonché l’obiettivo della stessa.

Come già detto precedentemente, infatti, acquistando un’azione si possiede anche la quota di capitale della società, di conseguenza se questa aumenta nel tempo i profitti crescono.

In realtà acquistare e/o vendere azioni è molto più semplice di quanto si creda, tuttavia è fondamentale conoscere i vari termini che si potrebbero presentare.

Se siete trader principianti continuate nella lettura, perché analizzeremo di seguito quelli principali.

Ricordate però che comprare azioni non vuol dire unicamente ottenere l’asset vero e proprio, ossia possedere una quota reale dell’azienda, ma anche utilizzare i contratti per differenza, noti come CFD e replicarne l’andamento.

Lessico e approfondimenti

  • Un cosiddetto contratto per differenza o CFD consentirà di fare trading di azioni in leva o meno, esponendosi a un rischio maggiore ma avendo sicuramente la possibilità di guadagnare molto di più, i contratti per differenza, infatti, vengono impiegati per replicare il valore del titolo azionario e si adattano perfettamente al trading a breve termine
  • La leva finanziaria è una particolare caratteristica del trading dei CFD, in cui ci si espone a un rischio maggiore, e di conseguenza a un guadagno maggiore, scegliendo di mettere in gioco una percentuale maggiore del proprio investimento pur non variandone l’ammontare totale, vale a dire che investendo 1000 euro senza leva, se il titolo salirà del 10% si avrà un profitto di 100 euro, se scenderà del 10% si avrà una perdita di 100 euro, mentre applicando una leva X5 se il titolo salirà del 10% si avrà un profitto di 500 euro, se scenderà del 10% si avrà una perdita di 500%, il tutto sempre avendo investito soltanto 1000 euro come nel primo caso
  • La leva offre la possibilità di guadagnare molti più soldi e le piattaforme che permettono il trading di CFD (ossia i prodotti finanziari derivati dagli asset reali) sono molte poco e spesso poco sicure, ragion per cui eToro resta la migliore piattaforma a cui affidarsi per vendere e comprare azioni senza e con leva

 

In ogni caso, è importante sapere che se decidete di acquistare o vendere azioni in borsa aprite istantaneamente una posizione sul mercato, che può essere:

  • una posizione di acquisto o posizione long;
  • una posizione di vendita, detta anche posizione short.

Se decidete di acquistare azioni su una piattaforma di trading potete utilizzare la leva finanziaria per moltiplicare il valore dell’investimento come spiegato negli approfondimenti di cui sopra.

La leva è infatti uno strumento adatto a chi non possiede enormi capitali da investire e sa bene su cosa puntare i propri soldi per ottenere un profitto considerevole.

Dove comprare azioni

Inizialmente comprare le azioni implicava che l’investimento dovesse prima passare per la banca, per l’ufficio postale o per un qualunque altro intermediario.

Non vi erano altre soluzioni, cosa che invece si è sviluppata di recente grazie all’avvento di piattaforme come eToro.

Ai giorni d’oggi infatti è possibile acquistare o vendere azioni direttamente da casa, scegliendo la somma che si intende investire e la durata dell’investimento.

Per i trader più tradizionalisti è possibile preferire comunque l’opzione che prevede la compravendita tramite banca o intermediario, anche se è evidente che si tratta di una soluzione complessa e soprattutto noiosa che oltretutto non ci permetterà di avere il controllo totale del nostro investimento.

Acquistare azioni in banca

Acquistare azioni in banca è una delle decisioni più classiche e tradizionaliste da prendere.

Le possibilità offerte da questo intermediario sono sostanzialmente due:

  • comprare titoli azionari fisicamente in banca e rivolgersi ad un responsabile del settore investimenti,
  • oppure comprare azioni online mediante l’utilizzo dei servizi di home banking che prevedano l’accesso a piattaforme di brokeraggio.

Vantaggi e svantaggi

Il vantaggio principale di acquistare azioni in banca, infatti, risiede proprio nella possibilità di rivolgersi ad un esperto che possa consigliare la migliore strategia da adottare.

Tuttavia, non è possibile avere il controllo diretto dei propri investimenti, a meno che siate investitori importanti che posseggono capitali notevoli.

Se scegliete di comprare azioni utilizzando il servizio home banking avrete lo stesso trattamento offerto da qualunque altra piattaforma di trading che lo consente con il limite dato dalla quantità di azioni su cui sarà possibile negoziare, poiché gli istituti di credito italiani non offrono sempre un grandissimo portafoglio agli investitori.

Lo svantaggio principale risiede nei costi di commissione proposti dall’intermediario.

Investire azioni in banca vuol dire pagare il prezzo di ogni singola operazione che si intende eseguire.

Nonostante il prezzo alto che le banche richiedono per comprare titoli finanziari, non dispongono neppure di un’ampia offerta di azioni, cosa che avviene invece con l’utilizzo di broker online come eToro.

Le commissioni applicate sia per la compera che la vendita di una qualunque azione sono solitamente pari allo 0,2% del capitale che intendete investire, e ad esse vanno inclusi i costi relativi alla gestione del proprio conto in banca, il canone dell’internet banking e le commissioni che riguardano l’esecuzione degli ordini.

Comprare azioni sui broker online

Un’alternativa molto più moderna e conveniente alla banca è acquistare azioni da un broker online scelto a proprio piacimento.

Le varie piattaforme di trading che essi sono in grado di offrire mettono a disposizione una serie di titoli azionari per la compravendita.

Per investire in azioni con l’utilizzo di un broker è innanzitutto importante registrarsi ed aprire un conto personale.

Ciò avviene in pochissimi minuti e non richiede alcun tipo di costo, ad esclusione del deposito iniziale che vi consigliamo di fare nell’ordine dei 200/300 euro.

728x90

Iscriversi a queste piattaforme è facilissimo e nella nostra guida completa su eToro spieghiamo sia come registrarsi sia come iniziare a usarlo al meglio.

Se non siete convinti della scelta potete accedere al conto demo e fare pratica con l’acquisto e la vendita delle varie azioni proposte.

Esso è molto utile soprattutto nel caso di investitori principianti ed inesperti, i quali possono mettere in pratica varie strategie prima di scegliere quella che ritengono più opportuna.

Così facendo sarà più semplice gestire gli investimenti ed i capitali.

Utilizzando un broker per comprare azioni si può decidere di investire sulle azioni italiane, americane e di tutto il mondo in pochissimi e semplici passaggi, tra queste elenchiamo ENI, Ferrari, Facebook, Amazon, Apple, Tesla e così via.

Vantaggi e svantaggi

Uno dei vantaggi principali risiede proprio nella possibilità di eseguire tutto comodamente da casa, in autonomia, senza la presenza alcuna di intermediari.

I vantaggi che i broker offrono sono numerosi, ed il più grande rischio è soltanto relativo alla sicurezza, rischio che per altro si annulla scegliendo piattaforme regolamentate e sicure.

Proprio perché esistono numerose piattaforme su cui praticare trading online bisogna fare attenzione a scegliere quella regolamentata e riconosciuta, come eToro, una delle più conosciute ed utilizzate.

Per poter operare in sicurezza, infatti, è indispensabile che i broker siano autorizzati e che rispettino tutte le normative vigenti per tutelare la privacy degli utenti.

Gli enti che si occupano di regolarizzare queste piattaforme cambiano a seconda della zona, in Italia è la CONSOB.

Rispetto alla banca e ad altri intermediari, infine, le commissioni che i broker richiedono sono di gran lunga inferiori, molti offrono addirittura una formazione gratuita e vari strumenti da utilizzare.

Un aspetto vantaggioso che riguarda la maggior parte dei broker riguarda la possibilità di investire in azioni unicamente mediante l’utilizzo dei CFD.

Dunque se il vostro scopo è quello di possedere realmente delle azioni vi consigliamo di scegliere attentamente la piattaforma.

Comprare azioni nel lungo o nel breve termine

Prima di comprare le azioni, che sia tramite banca o tramite broker, dovete ideare una strategia vincente che vi consenta di tenere sotto controllo i mercati, eventualmente di guadagnare o di gestire i risparmi.

Per ideare la strategia perfetta bisogna innanzitutto capire se si desidera investire nel lungo o nel breve termine.

Stabilire il proprio obiettivo è difatti fondamentale, in quanto esso varia a seconda dell’investitore.

Vi sono trader che preferiscono correre rischi bassi e puntare ad un guadagno nel lungo termine e trader che preferiscono agire nel breve termine nonostante i rischi elevati che si presentano.

Se riuscite a comprendere quale sia la soluzione migliore per voi, sarete più in grado di scegliere le azioni da acquistare presenti sul mercato.

Se desiderate comprare titoli azionari nel breve termine è preferibile che vi concentriate sulle azioni più volatili.

Se invece preferite acquistare nel lungo termine vi consigliamo di scegliere azioni molto meno rischiose, che presentino una posizione notevole sul mercato e dei bilanci ottimali.

La scelta va determinata anche a seconda del tempo che ci si può dedicare agli investimenti, se ne avete poco è meglio optare per la compravendita a lungo termine, se invece potete seguire assiduamente le operazioni in corso l’acquisto a breve termine è proprio ciò che fa per voi.

Se invece siete assolutamente indecisi su quale sia la migliore strategia per guadagnare con le azioni ma volete a tutti i costi lanciarvi in questo mercato, il nostro consiglio è quello di affidarvi ai trader esperti che è possibile copiare automaticamente su eToro (seguendo ancora una volta la nostra guida), il tutto fattibile direttamente dall’apposizione sezione del copy trading.

Costi compravendita di azioni

I costi di compravendita delle azioni a cui ci riferiamo non sono quelli che riguardano l’acquisto effettivo dei titoli, quanto le operazioni svolte con essi.

Se desiderate lucrare comprando o vendendo le azioni, dovete accertarvi che le commissioni non siano eccessivamente elevate e ciò implica che dobbiate scegliere accuratamente l’intermediario che desiderate utilizzare.

Qualunque tipologia di intermediario, sia esso un broker market online, una banca o un broker ECN, presenta dei costi di commissione e gestione.

Prima di scegliere quello definitivo informatevi circa i prezzi che richiede e confrontateli con le altre opzioni presenti.

Soltanto in questo modo sarete certi di poter risparmiare soldi che altrimenti sarebbero sprecati.

Quali azioni comprare

Dopo aver deciso su quale intermediario acquistare azioni e dopo aver attuato la strategia migliore per investirle, è necessario scegliere quali azioni comprare.

Se siete investitori esperti avrete sicuramente optato per la scelta di titoli importanti, se invece siete inesperti vi consigliamo di seguito alcune delle azioni su cui è possibile investire.

Ovviamente i nostri sono solo dei semplici consigli, poiché il panorama delle azioni su cui investire è talmente ampio che alcuni affari potrebbero essere nascosti dietro l’angolo.

In questo senso, la scelta migliore è senza dubbio quella di caricare il conto eToro e tenere i soldi pronti per investire al momento giusto sulle azioni che più hanno attirato la nostra attenzione e che crediamo possano darci guadagni enormi nei prossimi mesi o anni.

Prima di ciò, però, bisogna accertarsi che teniate conto di determinati aspetti influenti, tra questi vi è il livello di rischio, la linea temporale entro cui desiderate investire e il capitale di cui disponete.

Non vanno escluse le strategie da adottare e le analisi svolte sul titolo azionario che intendete acquistare che di norma sono le seguenti:

  • valore del marchio;
  • bilancio aziendale;
  • volumi di scambi;
  • volatilità delle azioni;
  • contesto economico e sociale;
  • affidabilità degli investitori.

Acquistare azioni italiane

Il mercato azionario italiano non è sicuramente il più grande e fornito, ma è comunque una soluzione validissima per acquistare azioni che portano un rendimento efficiente.

Rispetto alla borsa americana, quella italiana offre titoli con volume inferiore, ma comunque capaci di garantire un guadagno soddisfacente, ancor meglio se si investe nel lungo termine.

Le società italiane più scambiate ed acquistate sono Unicredit, Enel, Ferrari, Intesa, Generali, FCA e Juventus.

Acquistare azioni americane

Il mercato finanziario americano è considerato il più grande a livello mondiale, in particolare per i volumi di scambio ed i capitali.

Conosciuta con il nome di Wall Street, la borsa USA è tenuta d’occhio da investitori appartenenti a qualunque parte del globo, in quanto può persino incidere sull’andamento delle altre borse (anche se questo è vero per qualsiasi centro finanziario del mondo, per Wall Street questa evenienza è ancora più incidente).

I titoli azionari americani sono estremamente volatili e presentano un valore estremamente elevato, ragioni per cui vengono tanto apprezzati dagli investitori.

Acquistare azioni sul petrolio

Il petrolio presenta una quotazione in borsa che è estremamente volatile ed è facilmente influenzabile dalle condizioni socio-politiche in corso nella società.

I prezzi dei relativi titoli azionari possono presentarsi dunque particolarmente rischiosi, soprattutto se si è alle prime armi.

Per acquistare azioni sul petrolio è necessario possedere le quote delle società che riguardano le materie prime, tra queste vi elenchiamo le principali:

  • ENI, compagnia petrolifera italiana;
  • Saipem (SPMI), società che produce infrastrutture per oleodotti;
  • ExxonMobil (XOM), compagnia petrolifera texana;
  • Total (TOT), società produttrice francese;
  • Royal Dutch Shell (RDS), società anglo-olandese;
  • British Petroleum (BP PLC);
  • Saudi Aramco (SAOC), compagnia petrolifera dell’Arabia Saudita.

Le azioni più acquistate in Italia

Tutte le azioni che vedremo elencate di seguito possono essere acquistare comodamente e in tutta sicurezza su eToro, a riprova del fatto che per quanto internazionale la piattaforma tenga conto delle abitudini di acquisto e delle infinite possibilità finanziarie di

Azioni Amazon

Il titolo azionario Amazon ha subito un’enorme crescita esponenziale dal periodo della sua nascita ad oggi.

Si tratta attualmente della società con la più grande capitalizzazione al mondo.

Investitori di ogni tipo, esperti o meno che siano, puntano prima o poi sulle azioni di Amazon, ricavando quasi sempre un rendimento efficiente.

Comprare azioni Amazon conviene?

È sicuro?

Quanto permette di guadagnare, ma soprattutto: quanto è elevato il rischio?

Acquistare il titolo azionario Amazon non vi accerta di poter guadagnare imprescindibilmente da tutto.

Ci teniamo infatti a ricordarvi che le azioni sono altamente volatili ed il loro valore potrebbe precipitare nell’immediato seguente all’acquisto.

Ciò serve per raccomandarvi di utilizzare prudenza, anche nell’acquisto di grandi titoli azionari come questo.

Soltanto perché hanno subito decolli esorbitanti, non vuol dire che non possano altrettanto subire crolli improvvisi.

Nessuna crescita è esponenziale soltanto in positivo.

Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, ha più volte affermato la sua previsione di declino delle azioni della società nel giro di pochi decenni.

A quel punto soltanto gli investitori più esperti saranno comunque in grado di guadagnarci, vendendo allo scoperto i titoli acquistati.

Quelli più inesperti, invece, perderanno il capitale investito.

Azioni Apple

Il titolo azionario Apple ha subito un decollo eccezionale poiché il creatore dell’iPhone, Steve Jobs, è stato in grado di ideare un dispositivo del tutto innovativo, mai visto prima.

Esso ha rivoluzionato l’industria degli smartphone ed ha spazzato via qualunque competitor presente in mercato.

Coloro che avevano investito nelle azioni di Apple, dunque, hanno ottenuto un guadagno estremamente notevole, dovuto ad una crescita senza precedenti.

Se non altro è stata proprio la Apple la prima società al mondo a superare 2 trilioni di capitalizzazione sul mercato ed attualmente la prima ad aver superato i 3 trilioni.

Proprio come nel caso di Amazon, tuttavia, è fondamentale valutare bene le condizioni di mercato prima di acquistare azioni Apple, attuando le proprie strategie e scegliendo se comprarle o venderle allo scoperto.

Azioni Enel

ENEL è tutt’oggi considerata la compagnia di energia elettrica italiana più grande ed emergente.

Si tratta senza dubbi di una società estremamente promettente, soprattutto poiché dotata di impianti in tutto il mondo e bilanci aziendali ben fermi.

Acquistare azioni Enel vuol dire scommettere su una società che è divenuta tanto importante poiché ha puntato sul cambiamento dell’energia elettrica in rinnovabile.

Per tale ragione è una delle più promettenti compagnie per il futuro.

Addirittura si stima che la quota che presenta sul mercato sia sottostimata rispetto al valore delle sue azioni.

Azioni FCA

Acquistare azioni FCA di Fiat Chrysler Automobiles potrebbe garantirvi un guadagno nell’investimento a lungo termine.

Quella che conosciamo come FIAT si è unita con Chrysler ed ha fondato una società italo-americana e si è di seguito accordata con PSA.

Per quanto possa risultare volatile ed imprevedibile, la quotazione di FCA che ha subito alti e bassi continui, risulta comunque essere promettente per il futuro.

La società di automobili si è persino rinnovata, inglobando il settore elettrico ed ibrido.

Si tratta di una caratteristica che porterà ad un guadagno di valore quasi certo del titolo azionario.

Azioni Tim

Comprare titoli azionari di Tim, Tiscali e Retelit potrebbe portarvi ad ottenere un rendimento soddisfacente sia a breve che a medio o lungo termine.

Ciò è previsto con l’uscita di una nuova rete unica in fibra che dovrebbe ingrandirsi al punto tale da consentire la connessione all’intera popolazione italiana.

Azioni Microsoft

Ideato da Bill Gates, Microsoft rappresenta un enorme colosso tecnologico insormontabile che ha fatto la storia.

La società è tra le più capitalizzate al mondo e padroneggia nell’ambito informatico, in quello che riguarda i software, i computer, i sistemi operativi, i videogiochi e quant’altro.

L’acquisto di azioni Microsoft (MSFT) potrebbe risultare estremamente vantaggioso per gli investitori, in quanto sono in continua crescita.

Tentare la compravendita potrebbe dunque offrire rendimenti quasi certi.

Azioni NVIDIA

NVIDIA è la scheda grafica più conosciuta, utilizzata ed apprezzata a livello globale.

Rappresenta l’evoluzione e l’innovazione tecnologica delle componenti appartenenti all’ambito.

Il titolo azionario è quotato nella borsa americana e viene preso in considerazione soprattutto dagli appassionati di videogiochi.

Azioni Facebook

Acquistare titoli azionari Facebook (FB) quotati in NASDAQ vuol dire puntare su un social network che ha rivoluzionato completamente il mondo tecnologico delle comunicazioni a distanza.

Le azioni di Facebook sono in continuo aumento sin dal periodo della sua nascita, di recente grazie alla crescita di Instagram e WhatsApp.

Azioni Visa e Mastercard

Con l’avvento della tecnologia i pagamenti elettronici si sono sempre più diffusi, coinvolgendo anche coloro che erano abituati ai sistemi tradizionali ed antichi.

Il motivo principale riguarda senza dubbi la praticità delle operazioni e la sicurezza.

I titoli azionari di Visa (V) e Mastercard (MA) hanno dunque subito una crescita esponenziale che si suppone non sia ancora terminata.

Acquistare le loro azioni potrebbe dunque comportare un vantaggio ed un guadagno sia nel breve che nel lungo termine.

Azioni Generali

Generali è una società assicurativa particolarmente conosciuta, che rappresenta il più grosso gruppo italiano del settore, nonché uno tra i primi a livello europeo.

Il titolo azionario Generali (GASI) è in continua crescita negli ultimi anni, motivo per cui acquistare le azioni di questa società potrebbe risultare fruttuoso.

I prodotti e gli strumenti assicurativi di cui questa società è dotata la rendono particolarmente versatile e pratica, soprattutto per coloro che desiderano investire in Insurance.

In più dispone di sedi in diverse parti del globo.

adsense

Adsense barra laterale

SCOPRI DI PIU’