Vacanze on the road: sono loro i percorsi più amati dalla community di Turisti per Caso

- Tempo di lettura 4 minuti -

Tornare all’aria aperta è il leitmotiv della primavera: perché non farlo con dei percorsi consigliati da chi li ha fatti davvero?

Il 1° marzo siamo ufficialmente entrati nel periodo della cosiddetta “primavera meteorologica”, e non manca poi tanto al cambio d’orario. Davanti a noi tutto il bello della stagione della fioritura, delle gite fuori porta e delle prime vacanze – anche brevi – in Italia e all’estero che ci invoglia a tornare a viaggiare.

Con la pandemia che finalmente arretra, siamo pronti a gustarci tutto il bello dell’Italia e non solo: sono tanti i paesi che hanno rimosso, o ridotto fortemente, le restrizioni per i viaggi turistici. Un’occasione unica per concedersi un soggiorno anche fuori dal nostro confine, senza dimenticare tutte le bellezze che ci circondano.

Lo sanno bene gli utenti di Turisti per Caso, il sito che da oltre vent’anni è un punto di riferimento straordinario per chi ama leggere, raccontare, e condividere le proprie esperienze di viaggio. Dopo il ricco restyling del 2021, anno che ha fatto segnare vette vicine ai due milioni di utenti con una fanbase social di 650mila followers, il 2022 è già cominciato all’insegna delle esperienze di viaggio.

La tendenza che emerge in questi primi mesi del nuovo anno è quella delle vacanze on the road, percorsi da percorrere con il mezzo, il modo e durante il periodo che si preferisce. Grazie alle migliaia di diari di viaggio pubblicati dagli utenti, infatti, Turisti per Caso è il sito ideale per lasciarsi ispirare: ecco perché abbiamo scelto i cinque itinerari più amati dalla community, un perfetto passaporto per le vacanze che verranno.

Viaggi in automobile: ecco i preferiti in Italia e all’estero

Cominciamo a viaggiare tra le idee di viaggio in Italia. Urbino, Monte San Bartolo e il Conero: le Marche fanno capolino nella lista degli itinerari più amati, ma non c’è da stupirsi. Tra mare e Appennini, la regione di Ancona e Ascoli Piceno è amatissima dai viaggiatori che vogliono rimanere in Italia ma immergersi in un microcosmo di cultura e sapori del territorio. Non è venuta del resto voglia anche a voi di olive ascolane e tartufo di Acqualagna?

Per chi vuole superare il confine, le proposte della community di Turisti per Caso spaziano molto, dalla Grecia agli USA. Molto interessante è l’itinerario nella regione del Mani, nel sud del Paese. 300 km lungo i paesaggi idilliaci del Peloponneso che, usando un’espressione comune, è “poco battuto dal turismo di massa”. Un viaggio da fare in automobile, partendo da Kardamyli e toccando Areopoli, Limeni e le grotte di Dyros. Non è la Grecia della movida di Mykonos o Santorini o quella Instagram-friendly di Monastiraki, ma la sua autenticità fa decisamente la differenza.

Chi vuole sfruttare la possibilità di tornare negli Stati Uniti, invece, non dovrà fare altro che unirsi ai tanti utenti di Turisti per Caso che hanno premiato come destinazione ideale il New England, nel nord-est del paese. Una terra dove rimangono forti i lasciti britannici, elegante e raffinata, da visitare con un viaggio che non può non partire da Boston, passando per Salem e le sue streghe e arrivare a Martha’s Vineyard, la più celebre località vacanziera degli USA, meta di attori e presidenti.

Camper, perché no? Le migliori proposte dalla Puglia al Nord Europa

Chi non ha sognato, almeno una volta nella vita, di fare un viaggio in camper? La “casa su quattro ruote” è un mezzo originale, perfetto per chi non vuole legarsi ad alberghi e B&B ma preferisce la flessibilità di un viaggio on the road nel vero senso della parola.

In questo caso, le mete potenziali di viaggio sono infine, in Italia come all’estero. Una di queste è la Puglia, una regione che si estende per oltre 400 chilometri di lunghezza. Per visitarla, cosa c’è di meglio di un viaggio in camper? La Puglia in camper è un’esperienza raccontata da chi ha scelto di percorrere 2800 chilometri in 20 giorni, toccando sia zone turistiche come Peschici e Vieste oppure deviando verso Brindisi, Otranto e Monopoli: un turismo che conquista per la sua perfetta adattabilità alle esigenze del viaggiatore.

Flessibile com’è, però, il camper può accompagnarci anche oltre. Come nel Nord Europa, idea di viaggio che conquista soprattutto i vacanzieri con più settimane di ferie a disposizione. Perché non seguire i consigli della community di Turisti per Caso? Partendo dall’Italia, si percorre la Germania della Romantische Strasse, proseguendo per la Danimarca e la Scandinavia, e arrivando fino a Capo Nord, una delle mete più amate per un’avventura. In camper e, perché no, anche in moto.

I sentieri e i cammini da percorrere a piedi scelti dagli utenti Turisti per Caso

Per chi ama le vacanze off-road, magari da fare a piedi o in bicicletta, una delle direttrici più amate su Turisti per Caso è la Via Francigena Bresciana, l’antico percorso di pellegrinaggio che unisce Brescia e Riva del Garda in 9 tappe e 160 chilometri immersi nel verde. Ideale per gli appassionati di verde e natura, permette di ammirare gran parte delle vallate lombardo-trentine ed è un itinerario consigliato per conoscerne di più sulle tradizioni, gli usi e anche la gastronomia della zona Gardesana.

Se quello di Compostela è tanto celebre da risultare in alcuni casi “già letto”, molto interessante è invece la proposta tutta sarda del Cammino 100 Torri: questo suggestivo itinerario costiero ripercorre i presidi militari lungo la costa che avvisavano in caso di invasioni e scorribande dei pirati. Dalle spiagge rigogliose al brullo entroterra, un modo diverso dal solito – e molto più rilassante – per visitare l’isola dei nuraghi.

Guardando all’estero, non mancano certo le idee interessanti, come il Karhunkierros Trail nella Lapponia finlandese (80 km di natura estrema con renne al seguito) o il Cammino franco-provenzale nel sud della Francia, perfetto per un’estate da passare fotografando i campi di lavanda a Valensole o facendo un tuffo sulle spiagge di Saint-Tropez e Nizza.