Svago

Vaporizzatore da tavolo, prezzo, modelli e benefici

Il vaporizzatore è un dispositivo particolarmente apprezzato poiché in grado di riscaldare diverse tipologie di materiali vegetali (erbe, cannabis) senza bruciarle, bensì diffondendone l’aroma nell’aria. L’assunzione di queste erbe avviene in diversi modi, tra cui l’inalazione, uno dei metodi più antichi.

Il vaporizzatore permette la diffusione del vapore nell’aria mediante l’impiego di due tecniche in particolare: il riscaldamento della camera in cui risiedono le erbe o il riscaldamento dell’aria che passa al suo interno. I benefici della vaporizzazione sono numerosi, così come le tipologie di dispositivo presenti in commercio, in quanto adeguate alle diverse esigenze.

In questo articolo ci occuperemo in particolare dei vaporizzatori da tavolo e vi guideremo nella scelta del prodotto migliore analizzando insieme il prezzo, i modelli ed i relativi benefici.

I migliori vaporizzatori da tavolo da acquistare online

Prima di procedere all’acquisto di un vaporizzatore da tavolo è bene controllare una lista dei migliori prodotti presenti online. Questa tipologia di mercato offre una serie di prodotti ad un eccellente rapporto qualità prezzo. Ognuno di essi è recensito e commentato dai precedenti acquirenti, motivo per cui scegliere il vaporizzatore adatto risulta essere più semplice.

Nell’elenco che segue vi elenchiamo i migliori vaporizzatori da tavolo da acquistare online, nonché quelli più venduti ed apprezzati.

N. 1 Più Venduto
Vaporizzatore Erba e Concentrato (2 in 1) Premio | Nectar Gold | Garanzia di 2 anni - Batteria da 2900mAh Aggiornabile, Display OLED e Controllo della Temperatura, 240C | 15s Tempo di Riscaldamento
  • ★ 【FLUSSO D'ARIA ISOLATO & AROMA SUPERIORE】: Il vaporizzatore per erbe secche Nectar Gold utilizza un flusso d'aria isolato; aspirando aria fresca completamente isolata dalla batteria e dai componenti elettrici, si evita l'assunzione di qualsiasi potenziale sostanza tossica. Questo flusso d'aria funziona con la nostra camera brevettata per creare un aroma irresistibile. Supporto video e come pulire disponibili sul sito web di Nectar Medical Vapes website.
  • ★ 【12 SESSIONI – BATTERIA SOSTITUIBILE】: Il nostro vaporizzatore utilizza una batteria da 2900mAh che fornisce fino a 12 sessioni di utilizzo. La batteria può essere facilmente sostituita il che vuol dire 1. Che si evita di dover acquistare un nuovo dispositivo se la batteria non funziona. 2. Che le sessioni di utilizzo aumentano aggiornando la batteria.
N. 2 Più Venduto
PLENTY Vaporizzatore
  • PLENTY Vaporizzatore (230 Volt)
  • Indicatore de temperatura approssimativa 130°C - 202°C
OffertaN. 4 Più Venduto
ARIZER Sistema di vaporizzatore Extreme-Q 5.0, senza nicotina
  • Arizer Extreme riprogettato e riprogettato con un focus su una qualità ancora più elevata, prestazioni migliorate e longevità!
  • le temperature Extreme Q possono essere visualizzate in Celsius o Fahrenheit. i precisi controlli digitali della temperatura sono regolabili con incrementi di 1 grado Celsius con un intervallo di temperatura completo di 50 ° C - 260 ° C (122 ° F - 500 ° F)
N. 5 Più Venduto
VOLCANO HYBRID Vaporizzatore
  • VOLCANO HYBRID (spina C / Schuko, 230 volt)
  • Intervallo di temperatura da circa 40 ° C a 230 ° C
OffertaN. 6 Più Venduto
ATMAN® Pretty Plus erba vaporizzatore vaporizer,Camera da ceramica da 1,8 ml e riscaldamento a 360 gradi Alimentazione vaporizzatore portatile Senza Nicotina
  • Con un design ad alta tecnologia, che viene con il cambiamento di colore, l'allarme arancione. Per indicare quando è pronto a scattare e avvisare il cliente che l'atomizzatore sta caldo, non toccarlo direttamente.
  • Svitare il coperchio del serbatoio per riempire l'erba secca. Entrando con il serbatoio in ceramica, assicurare un sapore puro.
N. 7 Più Venduto
Extreme - Vaporizzatore Arizer V-Tower Extreme Q 4.0 con telecomando
  • Senza nicotina – compatibile con erbe essiccate, oli e concentrati
  • Nuova finitura ‘Midnight Chrome’ - design più accattivante e compatto - nuovo schermo LCD visione chiara - ora con un sistema più veloce di riscaldamento in ceramica - controllo preciso della temperatura, da oggi con sensori Triple - nuovo modello con circuiti allo stato solido - 50% in più di efficienza energetica
N. 8 Più Venduto
N. 9 Più Venduto
Arizer Extreme-Q 4.0 - Vaporizzatore
  • Telecomando rinnovato che rende il dispositivo molto comodo da usare
  • Nuovo design Black Pearl con corpo nero e un nuovo display LCD con menu migliorato, dimensioni ridotte (solo 16 cm di altezza)
N. 10 Più Venduto
IOUQ Dry Herb Vaporizzatore di Pathfinder 2200mAh elevata capacità Battery, Impostazioni di temperatura avanzata, Innovative Eppure Fun Herbal Vaporizer (Nero)
  • TEMPERATURA-CONTROL SISTEMA- IOUQ Pathfinder vaporizzatore di erba secca è un vaporizzatore super intelligente che è dotato del sistema di controllo della temperatura.L'intervallo di temperatura è da 93 - 220 gradi Celsius (200 - 428 Fahrenheit), in modo da poter sempre trovare la temperatura migliore in base alle vostre esigenze personali.
  • Protezione del tempo incorporato, disattiva il dispositivo quando il dispositivo non è in uso.Inoltre, la protezione a bassa tensione proteggerà il dispositivo.Ci sono tre lampi sullo schermo per indicare che la batteria è bassa.

Vaporizzatore da tavolo, cos’è e come funziona

Per ampliare meglio ciò che è stato già scritto ad inizio articolo vediamo di seguito cos’è un vaporizzatore ed a cosa serve nello specifico. Si tratta di un dispositivo capace di estrarre i composti di una qualunque materia vegetale secca, e-liquid o concentrata e di trasformarli in vapore invece che fumo.

Di norma queste erbe – in particolare il tabacco e la cannabis – vengono inalate mediante il fumo che la combustione della materia genera. È risaputo che l’inalazione di questo fumo causa una serie di conseguenze negative all’organismo, motivo per cui l’acquisto di un vaporizzatore offre un vantaggio enorme proprio su questo aspetto.

Parlando del funzionamento di questo dispositivo possiamo affermare che lo stesso si basa su due principi di riscaldamento: a conduzione o a convenzione. In tal modo è possibile suddividere i vaporizzatori in due macrocategorie:

  • vaporizzatori a conduzione: si tratta di dispositivi in grado di riscaldare il contenitore in cui vengono inserite le erbe, ma richiedono di essere movimentati spesso per evitare che la sostanza inserita possa bruciarsi;
  • vaporizzatori a convenzione: si tratta di dispositivi in grado di riscaldare l’aria situata nei pressi dell’erba introdotta, prelevandone i composti e trasformandoli in vapore.

Tipologie

Le tipologie di vaporizzatore presenti in commercio si suddividono soprattutto in portatili e da tavolo. Riferendoci a quest’ultima categoria possiamo affermare che si tratta di una soluzione più costosa, ma allo stesso tempo più efficiente, soprattutto se acquistata da coloro che desiderano utilizzare la tecnica della vaporizzazione a scopo curativo e terapeutico.

A loro volta i modelli da tavolo, conosciuti anche come vaporizzatori desktop, si suddividono in dispositivi ad aria forzata e dispositivi ad aria passiva. Le marche più conosciute sono: Arizer, Vapir e Volcano.

  • Vaporizzatori desktop ad aria forzata: in questa categoria rientrano i dispositivi Volcano, i quali sono in grado di generare vapore grazie alla presenza di un ventilatore; esso viene interamente raccolto all’interno di un sacchetto di plastica e successivamente inalato dall’utilizzatore.
  • Vaporizzatori desktop ad aria passiva: questa tipologia è caratterizzata dalla presenza di un tubo che può essere realizzato di vetro o di plastica, dal quale l’utilizzatore inala il vapore, generato dall’aria calda che filtra tra le erbe inserite.

Benefici vaporizzatore da tavolo

La vaporizzazione ha numerosi effetti benevoli sull’organismo ed è sicuramente da preferire rispetto ai comuni metodi di inalazione del fumo dato dalla combustione delle erbe. Vediamo di seguito nel dettaglio di quali si tratta.

  • È più salutare: con la combustione la cannabis è in grado di bruciare a 900° C, tuttavia a queste temperature vengono generate una serie di sostanze tossiche che, se inalate, a lungo andare potrebbero rappresentare un problema non indifferente per l’organismo. I vaporizzatori sono molto più salutari, in quanto offrono la possibilità di scegliere tra temperature molto basse pari a 40° ed altre non eccessivamente alte che si aggirano intorno ai 230°. A far sì che la vaporizzazione risulti essere salutare è proprio l’utilizzo di basse temperature e la mancanza di pirolisi.
  • Convenienza: dal momento che la vaporizzazione non brucia le erbe utilizzate, è possibile rimpiegarle per l’utilizzo successivo, evitando dunque di acquistarne di nuove di volta in volta. È sufficiente semplicemente aggiungere alla dose rimasta quella rimanente. Il vaporizzatore, dunque, permette di ottenere gli stessi benefici e gli stessi effetti benevoli del fumo, ma col vantaggio di utilizzo di dosi inferiori.
  • Effetti benevoli immediati: la cannabis e le altre erbe vegetali utilizzate vengono immediatamente assorbite dall’organismo dell’utilizzatore, motivo per cui gli effetti della vaporizzazione risultano essere istantanei. In tal modo è possibile regolare il dosaggio del prodotto utilizzato, fermandosi non appena si percepiscono i benefici ricercati. Si tratta di una caratteristica molto utile a coloro che utilizzano la cannabis e le altre erbe per ottenere sollievo immediato a scopo terapeutico.
  • Miglioramento a livello polmonare e respiratorio: è stato dimostrato da diversi studi che i vaporizzatori sono in grado di diminuire i sintomi causati di norma dall’inalazione del fumo di determinate sostanze. Essi permettono infatti di alleviare la tosse, il catarro – liberando in tal modo le vie respiratorie – ed il senso di pressione al petto.
  • Personalizzazione della temperatura: alcuni modelli di vaporizzatore presenti in commercio permettono di regolare la temperatura a diversi livelli di intensità, caratteristica che influisce sia sull’aroma dell’erba utilizzata, sia sull’intensità del fumo prodotto. Vaporizzare a temperature elevate (tra 166 e 187°) permette un rilascio maggiore di cannabinoidi (nel caso della cannabis) e di conseguenza l’ottenimento di effetti più efficaci e rapidi. Se si preferisce invece ottenere effetti meno potenti è consigliabile impostare la temperatura a circa 150°. Fondamentale è non superare mai i 229° di temperatura, oltre i quali si attiva il processo di combustione ed oltre cui la vaporizzazione non ha più effetto.

Come scegliere un vaporizzatore da tavolo

Prima di acquistare un vaporizzatore da tavolo è importante conoscere i criteri di acquisto da valutare, così da assicurarsi di comprare un prodotto che rispecchia a pieno le proprie esigenze e necessità. Vediamo di seguito quelli principali.

Dove vaporizzare

In tal senso è importante fare una distinzione tra i modelli di vaporizzatore da tavolo e quelli portatili, la cui utilità varia a seconda di dove si decide di utilizzarli. I primi sono solitamente dotati di dimensioni maggiori, in quanto necessitano di essere posizionati in casa e dunque non è fondamentale accertarsi che siano pratici nel trasporto. Il vapore che sono in grado di produrre è notevolmente maggiore, più intenso e più longevo. Si tratta di prodotti adatti a coloro che preferiscono vaporizzare individualmente quando sono a casa o in compagnia di persone fidate, nonché ottime decorazioni casalinghe.

I secondi, d’altro canto, presentano delle dimensioni ridotte che gli consentono di essere trasportati ed utilizzati ovunque si desideri, soprattutto fuori casa. Per tale ragioni le prestazioni e l’efficienza sono ridotti, motivo per cui la maggior parte degli acquirenti preferisce acquistarli entrambi ed impiegarli diversamente a seconda delle necessità.

Frequenza di utilizzo

Con questo termine si fa riferimento al numero di volte al giorno in cui si desidera utilizzare il vaporizzatore ed alla quantità di prodotto consumato per volta. Se il vostro scopo è quello di utilizzare il dispositivo in qualunque momento desideriate, ottenendo benefici istantanei ed immediati, il vaporizzatore da tavolo on-demand è la soluzione più adeguata alle vostre esigenze, ancor meglio se alimentato a fiamma esterna. Esso funziona unicamente quando si decide di attivarlo, evitando di conseguenza il rapido consumo dell’erba che altrimenti verrebbe vaporizzata di continuo. Si tratta della scelta ideale per coloro che desiderano vaporizzare a dosi minime.

I dispositivi a sessione, invece, sono in grado di produrre vapore continuo sino al termine del prodotto vegetale inserito al loro interno. Ciò prevede il consumo della quantità inserita in una singola sessione, caratteristica non apprezzata da chiunque.

Prezzo vaporizzatore da tavolo

Il prezzo di un vaporizzatore da tavolo varia in base a determinate caratteristiche, tuttavia possiamo affermare che il minimo si aggira intorno ai €90 ed il massimo intorno ai €500.

Potrebbero interessarti