Svago

Vaporizzatore portatile, prezzo e tipologie

I vaporizzatori sono strumenti divenuti ormai estremamente popolari, soprattutto tra i fumatori di cannabis ed erbe vegetali varie. Si tratta di apparecchi estremamente funzionali, la cui praticità di utilizzo gli permette di adattarsi a chiunque, persino ai meno esperti.

I modelli presenti in commercio sono numerosi e si differenziano tra loro per tipologia, design, funzionalità e dimensioni.

Fare la scelta giusta non è dunque così semplice, motivo per cui in questo articolo ci occuperemo di guidarvi nell’acquisto del vaporizzatore portatile più adeguato alle vostre esigenze.

I migliori vaporizzatori portatili da acquistare online

Come accennato poc’anzi, acquistare un vaporizzatore – sia esso portatile o meno – non è semplice, soprattutto considerando gli innumerevoli modelli che il mercato propone. Il nostro consiglio è quello di procedere all’acquisto online, su siti affidabili come Amazon. Nella lista che segue troverete un elenco dei migliori vaporizzatori portatili, nonché di quelli più venduti e recensiti.

N. 1 Più Venduto
Vaporizzatore Erba e Concentrato (2 in 1) Premio | Nectar Gold | Batteria da 2900mAh Aggiornabile, Display OLED e Controllo della Temperatura, 100C - 240C | 15s Tempo di Riscaldamento (Nero)
  • ★ Potente batteria sostituibile - NECTAR Gold è alimentato da una batteria intercambiabile da 2900 mAh. La batteria può essere facilmente sostituita tramite il pratico sportello nella parte inferiore del dispositivo. Lo stato della batteria viene visualizzato da una luce colorata proprio sopra la porta USB. La luce si accende non appena si accende il dispositivo.
  • ★ Materiali premium e camera in ceramica - Questo vaporizzatore in alluminio anodizzato ha una camera in ceramica di tipo gioiello in ceramica e un bocchino in zircone nero. Il NECTAR Gold ha un aspetto piacevole e di qualità e non contiene parti in plastica che possono interferire con il sapore della tua erba.
N. 2 Più Venduto
Vaporizzatore erba con batteria da 1600 mAh, vaporizzatore a cera portatile con ceramica a camera profonda, 4 temperature/Senza nicotina e senza liquido
  • Vaporizzatore per erbe secche: il vaporizzatore di cottura può caricare erba secca che presenta un design unico per l'elemento riscaldante, una camera in ceramica completa. Nessuna combustione.
  • Impostazione della gamma di temperature: questo dispositivo NON contiene tabacco o nicotina. Il vaporizzatore a base di erbe ha quattro temperature: 374 ° F, 392 ° F, 410 ° F, 428 ° F. Ha una batteria al litio 1600mah ad alta capacità e ad alto ingrandimento integrata. Ci vorranno circa 2-2,5 ore da vuoto a pieno carico.
N. 3 Più Venduto
Vaporizzatore per Erba Secca - Vaporizzatore portatile per erbe con boccaglio magnetico e agitatore incorporato (senza nicotina e senza liquido)
  • Bocchino magnetico: il design del bocchino magnetico ha un agitatore incorporato che fornisce un modo più semplice e conveniente per mescolare la ciotola a metà sessione. Questo design innovativo e utile lo distingue dagli altri.
  • Flusso d'aria superbamente diffuso: il flusso d'aria è superbamente diffuso attraverso tre vie aeree indipendenti che consentono comunque la massima aspirazione. Questo vaporizzatore per erbe è un'alternativa più sicura e sana e fornisce un'esperienza ancora più fluida e pulita.
N. 4 Più Venduto
Vaporizzatore portatile per Erba Secca, Ciberate V1 Vaporizer Sigaretta Elettronica Kit, Camera Di Ceramica, Batteria 2200mAh, Impostazioni Smart 5 per il Controllo della Temperatura, Senza Nicotina
  • Portatile e discreto - Il vaporizzatore V1 è progettato pensando alla portabilità e alla discrezione. Estremamente discreto in pubblico e rilascia al minimo o nessun odore quando impostato a temperature più basse.
  • Camera in ceramica - La V1 utilizza una camera in ceramica che produce vapore di alta qualità e sapore puro, la sua nuova tecnologia di cottura e camera in ceramica assicura che le erbe vengano cotte in modo uniforme e risparmino erba.
N. 5 Più Venduto
N. 6 Più Venduto
ATMAN® Pretty Plus erba vaporizzatore vaporizer,Camera da ceramica da 1,8 ml e riscaldamento a 360 gradi Alimentazione vaporizzatore portatile Senza Nicotina
  • Con un design ad alta tecnologia, che viene con il cambiamento di colore, l'allarme arancione. Per indicare quando è pronto a scattare e avvisare il cliente che l'atomizzatore sta caldo, non toccarlo direttamente.
  • Svitare il coperchio del serbatoio per riempire l'erba secca. Entrando con il serbatoio in ceramica, assicurare un sapore puro.
N. 7 Più Venduto
PAX 3 Vaporizzatore Portatile Premium, Erba Secca, 10 Anni di Garanzia, Kit di Base, Burgundy
  • Senza Nicotina
  • ELEVATA QUALITÀ, ALTA SICUREZZA: approfitta delle tecnologie di vaporizzazione più intelligenti e dei materiali più affidabili, PAX 3 Kit Basico è dotato di garanzia del produttore di 10 anni
OffertaN. 8 Più Venduto
ATMAN® Pretty Plus portatile vaporizzatore erba,niente nicotina
  • Con un design ad alta tecnologia, che viene con il cambiamento di colore, l'allarme arancione. Per indicare quando è pronto a scattare e avvisare il cliente che l'atomizzatore sta caldo, non toccarlo direttamente.
  • Svitare il coperchio del serbatoio per riempire l'erba secca. Entrando con il serbatoio in ceramica, assicurare un sapore puro.
OffertaN. 9 Più Venduto
Vaporizzatore Erba e Concentrato (2 in 1) Premio | Nectar Platinum | Garanzia Estesa di 3 Anni | Batteria da 3500mAh Aggiornabile, Display OLED, 100C - 240C | 12s Tempo di Riscaldamento (Nero)
  • ★ Durata della batteria e tempo di riscaldamento indiscussi - il Nectar Platinum Vaporizzatore utilizza la più grande capacità di batteria vape disponibile sul mercato. Come bonus, la batteria può sostituirsi facilmente attraverso il portello aggiornato e comodo in fondo al dispositivo. La batteria permette un tempo di riscaldamento indiscusso da 12s a 140C. Per favore contattaci direttamente in caso di domande.
  • ★ Produzione di vapore freddo - il Nectar Platinum Vaporizzatore non utilizza nessun materiale plastica premium per produrre un vapore fresco e saporito. La camera in ceramica utilizza la convezione per vaporizzare uniformemente le erbe che poi alimenta il vapore attraverso un percorso isolato del flusso d’aria e poi un boccaglio in zirconio per garantire un vapore fresco e un sapore per colpire. Prodotto senza nicotina.
N. 10 Più Venduto
NECTAR Vaporizzatore Erbe v2 | Batteria da 2600mAh, Flusso d'Aria Isolato, Forno Riscaldatore in Ceramica, Display OLED e Controllo della Temperatura, 100C - 225C - 30s Tempo di Riscaldamento (Nera)
  • Vaporizzatore Intelligente: Lo svapo NECTAR è così intelligente che ti permette di sapere quando il forno è pronto con un Vibration Alert - in modo da poterti sedere e godere.
  • Riscaldamento rapido: da 30 secondi a 120oC e da 60 a 225 gradi centigradi. Si dovrebbe aspettare circa 80-120 minuti di utilizzo da ogni carica, facilmente dando 5-6 sessioni.

Cos’è un vaporizzatore portatile e come funziona

Il vaporizzatore è un dispositivo elettrico capace di generare vapore dal riscaldamento delle erbe inserite al suo interno, permettendo in tal modo di inalare tali sostanze senza però compromettere eccessivamente la salute dell’utilizzatore. Di norma le erbe più utilizzate sono la cannabis, il tabacco e/o gli oli essenziali.

La scelta di acquisto di questo strumento è altamente salutare, poiché le temperature che è in grado di raggiungere non sono troppo elevate da indurre una combustione, come avviene invece col metodo tradizionale. In tal modo le erbe inserite sono in grado di sprigionare – mediante il vapore indotto – i vari principi attivi di cui sono dotate, evitando al contempo il generarsi di sostanze tossiche, nocive e cancerogene.

L’utilizzo del vaporizzatore è impiegato sia per svago che per scopi terapeutici, tant’è che il dispositivo viene spesso indicato come cura definitiva in determinate situazioni. Le tipologie presenti in commercio sono principalmente suddivise in due categorie: vaporizzatori portatili e vaporizzatori da tavolo; i primi sono alimentati a batteria, i secondi a corrente.

Ciò che differenzia particolarmente il vaporizzatore portatile da una sigaretta elettrica è il tipo di sostanza utilizzata che nel primo caso è l’erba vegetale, nel secondo un e-liquido, sostitutivo del tabacco.

Differenza tra vaporizzatori portatili e a penna

Solitamente si tende a fare confusione tra i modelli di vaporizzatore portatile e quelli a penna. Il termine “portatile” indica generalmente un’ampia categoria di prodotti che comprende tutti i dispositivi alimentati a batteria che possono essere facilmente trasportati dove si desidera. Tuttavia vi sono dei modelli più longevi e resistenti, il cui scopo è quello di offrire prestazioni più efficienti.

In tal caso le loro dimensioni risultano essere maggiori e la forma non più lunga e sottile, bensì squadrata e spessa, in grado di accogliere elementi più grossi e performanti. Anche la modalità di inserimento delle erbe varia tra i due modelli di vaporizzatore: quelli a penna sono solitamente dotati di cartucce usa e getta, mentre quelli portatili di un serbatoio ricaricabile.

Il prezzo dei vaporizzatori portatili è più elevato, ma compensa con le prestazioni che il prodotto è in grado di offrire. Il nostro consiglio è dunque quello di acquistarli se si decide di utilizzarli spesso, preferendo quelli a penna soltanto se si decide di vaporizzare occasionalmente.

Tipologie di riscaldamento

Indipendentemente dal tipo di vaporizzatore, sia esso portatile, fisso o a penna, vi è la possibilità di ritrovarvi due tipi di riscaldamento: quello a convenzione e quello a conduzione. Analizziamoli singolarmente di seguito, così da permettervi di effettuare la scelta più adeguata.

Riscaldamento a convenzione

Questa tipologia di riscaldamento permette al calore di non entrare direttamente in contatto con le sostanze vegetali inserite nel vaporizzatore; esso, infatti, passa attraverso un condotto prima di raggiungere le erbe. In tal modo il vapore che si viene a creare è molto più vellutato, puro e delicato ed il rischio di combustione è completamente azzerato. I vaporizzatori a convenzione presentano un prezzo più elevato di quelli a conduzione.

Riscaldamento a conduzione

Si tratta di una tipologia di riscaldamento solitamente apprezzata da coloro che desiderano passare dal fumo alla vaporizzazione, in quanto il processo risulta essere alquanto simile. Il calore, nei dispositivi a conduzione, entra direttamente in contatto con le sostanze vegetali inserite all’interno del serbatoio e le temperature raggiungono gradi più elevati. Da ciò ne deriva un vapore non completamente puro e delicato, soprattutto considerando che soltanto per poco non vi è l’avvio di una combustione delle erbe.

Riscaldamento ibrido

Questa tipologia comprende tutti quei modelli che permettono di riscaldare le erbe sia con il processo a conduzione che quello a convenzione, alternando ovviamente ognuno di essi a seconda delle esigenze. In tal modo è possibile accontentare le esigenze di chiunque, preferendo l’acquisto di un modello intermedio sia a livello di prezzo che di efficienza.

La scelta varia a seconda delle preferenze personali e delle necessità individuali, ma il nostro consiglio è quello di optare per il modello che più si adegua alle esigenze quotidiane, così da evitare l’acquisto di un modello eccessivamente potente o poco efficiente.

Criteri di acquisto

Prima di acquistare il vaporizzatore portatile che più si adatta alle vostre esigenze bisogna tenere in considerazione alcuni criteri fondamentali. Vediamo di seguito di quali si tratta.

Temperatura

La maggior parte dei vaporizzatori presenti in commercio, ad esclusione di quelli estremamente economici, permettono di modificare la temperatura a proprio piacimento, considerando ovviamente che il processo di vaporizzazione avviene tra i 150 ed i 220°. Alcuni modelli sono in grado di raggiungerla autonomamente, altri richiedono l’impostazione manuale della stessa.

Nel caso di vaporizzatori che consentono di regolare la temperatura è possibile riscontrare tre tipologie differenti di impostazioni: manopola, range e display. Nel caso di quelli automatici la regolazione avviene in base alla tipologia di inalazione del vapore.

Imparare a gestire e domare la temperatura è fondamentale, soprattutto se si desidera ottenere determinati effetti benevoli dallo strumento. Ognuna delle erbe inserite è in grado di vaporizzare a temperature differenti; nel caso della cannabis è possibile ottenere il CBD ad un valore compreso tra 160 e 180°.

Alimentazione

L’alimentazione è un criterio fondamentale da valutare, soprattutto se si decide di acquistare un vaporizzatore portatile, il quale non prevede l’utilizzo di una prese di corrente per funzionare, come accade nel caso dei modelli da tavolo.

Alcuni modelli portatili presenti in commercio, sebbene rari e poco diffusi, sono alimentati a butano. La maggior parte, tuttavia, richiede l’impiego di batterie ricaricabili.

Frequenza di utilizzo

Prima di acquistare un vaporizzatore qualunque è importante chiedersi quante volte al giorno si desidera utilizzarlo ed a quanto corrisponde la quantità di erba che verrà impiegata quotidianamente. In tal caso non solo sarà possibile optare tra un modello portatile ed uno fisso, ma anche decidere che si tratti di un prodotto a sessione o on-demand. Vediamo insieme le relative divergenze.

  • Modelli a sessione: si tratta di vaporizzatori che generano quantità di vapore continua sino all’esaurimento della sostanza presente all’interno del serbatoio e richiedono dunque di essere utilizzati consecutivamente. In tal senso è fondamentale regolare bene la dose di erba inserita, al fine di evitare sprechi.
  • Modelli on-demand: si tratta di vaporizzatori che procedono a riscaldare le erbe unicamente quando attivati, di conseguenza quando l’utilizzatore effettua il tiro. In tal modo si evita di sprecare erbe inutilmente ed è possibile accontentare le esigenze di coloro che ricercano un prodotto da utilizzare occasionalmente.

Vaporizzatori portatili prezzo

Il prezzo di un vaporizzatore portatile varia in base a determinate caratteristiche, come le dimensioni, l’efficienza della batteria, la presenza di accessori aggiuntivi ecc. I modelli più economici presenti in commercio presentano un prezzo minimo di €90 che può lievitare sino a raggiungere i €500. La scelta è ovviamente individuale e va effettuata basandosi unicamente sulle proprie esigenze e necessità.

Potrebbero interessarti