Abbigliamento Sportivo

Scarpe da Basket, quali sono le migliori

Le scarpe da basket richiedono una scelta molto accurata perché in questo sport, anche più che in altri, non si può proprio pensare di giocare con delle scarpe che non siano quelle specifiche.

Le case produttrici progettano le scarpe da pallacanestro badando innanzitutto alla sicurezza nella prevenzione da infortuni, alle prestazioni, al comfort e strizzano un occhio molto attento anche alla moda, dal momento che spesso fanno addirittura tendenza, anche fuori dal campo.

Scoprire quali caratteristiche si adatteranno meglio al tuo piede e al tuo stile di gioco potrà essere determinante per guidarti alla scelta più giusta, ed è questo ciò che proveremo a fare con questo articolo.

Le migliori scarpe da basket da acquistare online

Al di là di quelle che saranno le caratteristiche giuste da cercare nel tuo caso specifico, il mercato delle scarpe da basket è in continua e costante evoluzione e ogni anno i marchi più importanti sfornano modelli sempre più moderni e all’avanguardia. Prima di tutto quindi, per restringere il tuo campo di scelta solo ai modelli migliori, abbiamo realizzato per te la lista che vedrai di seguito: nell’elenco troverai le scarpe da basket in assoluto più vendute su internet.

OffertaN. 1 Più Venduto
N. 3 Più Venduto
Under Armour Lockdown 5, Scarpe da Basket Unisex-Adulto, Nero Bianco Oro Metallico 003, 45 EU
  • Tomaia in rete traspirante con sovrapposizioni sintetiche per una maggiore durata e supporto
  • Perforazioni progettate per una maggiore ventilazione
OffertaN. 4 Più Venduto

Come scegliere le scarpe da basket

Prima di prendere qualsiasi decisione su quali scarpe da basket acquistare, è necessario fare alcune considerazioni sul proprio stile di gioco e sulle proprie caratteristiche peculiari, sia tecniche che fisiche.

Sei un tiratore che spara dalla lunga distanza o ti senti più a tuo agio nell’area pitturata? Il tuo gioco si basa più su agilità e velocità o potenza e aggressività? Andrai a saltare per ogni rimbalzo torturando il parquet o ti avvierai già dall’altra parte per sfruttare il contropiede?

Alcune scarpe esaltano determinate caratteristiche, altri modelli ne evidenziano delle altre. Come tutte le scarpe, anche quelle da basket si dividono in tre sezioni principali: la tomaia, l’intersuola e la suola. Ogni sezione della scarpa ha qualità che influiranno sulla sua durata nel tempo e soprattutto sulle tue prestazioni. Quindi, identificare quali caratteristiche si adatteranno meglio alle tue esigenze e al tuo stile di gioco è fondamentale al fine di fare la scelta giusta.

Tomaia

La prima cosa da chiedersi, è quanto alta vuoi che sia la parte superiore della scarpa, quella che in questo sport è fondamentale per proteggere le caviglie. Da questo punto di vista le scarpe da basket si dividono in alte, a mezza altezza e basse.

  • Alte: una tomaia più alta avvolge meglio la caviglia per fornire uno strato extra di supporto e stabilità, e quindi ovviamente maggior protezione e sicurezza. Con questo tipo di sostegno però, si perde parecchio in agilità.
  • Mezza altezza: come suggerisce il nome, le cosiddette scarpe da basket mid-top forniscono una via di mezzo in termini di quantità di supporto fornito alla caviglia. Questo tipo di tomaia si limita ad avvolgere l’osso della caviglia, consentendo maggior flessibilità rispetto ai modelli dalla tomaia più alta.
  • Basse: costruite per esaltare velocità e agilità del cestita, le scarpe da pallacanestro basse offrono poco supporto alla caviglia. Il giocatore che le indossa sa che si sta prendendo un rischio, ma sa bene che lo sta facendo per essere molto più rapido sul parquet. Questa scelta è ovviamente indicata per gli esterni, e assolutamente sconsigliata per chi gioca sotto canestro.

Opzioni aggiuntive di sicurezza

Oltre alla tomaia alta, esistono scarpe da basket dotate di cerniere, cinturini o chiusure a strappo ulteriori (quindi indipendentemente dai lacci) il cui compito è fornire ulteriore supporto alla zona della caviglia, che verrà in questi casi avvolta in modo più stretto e rigido. A maggior ragione, questo tipo di struttura penalizza ulteriormente la rapidità.

Intersuola

L’intersuola di una scarpa da basket è il punto in cui è localizzato l’elemento ammortizzante della calzatura ed è quindi determinante per le prestazioni. La maggior parte delle intersuole sono realizzate in EVA ed EVA compressa, opzione più leggera rispetto alle intersuole in poliuretano, che sono più dense e resistenti.

Le tecnologie di ammortizzazione (specifiche in base al marchio che ha realizzato la scarpa) si trovano anche nella zona del tallone e dell’avampiede. Questa tecnologia viene aggiunta per fornire un’ammortizzazione extra nei punti di pressione che sopporteranno più stress nel corso di una partita.

Suola

La suola di una scarpa da pallacanestro è realizzata in gomma o  in materiale sintetico e rappresenta il punto di trazione delle scarpe. Quando scegli le scarpe da basket, cerca una suola relativamente piatta e piuttosto ampia, così da ottenere il ​​massimo equilibrio. Per un maggior grip cerca suole con motivo a spina di pesce o esagonale, progettate appositamente per proteggere i piedi e rafforzare ancor di più l’equilibrio in campo.

Quasi tutte le scarpe da basket sono progettate pensando al gioco indoor. Se sai invece che giocherai esclusivamente sul cemento dei campetti, cerca allora una scarpa con una suola più spessa e resistente.

Scarpe da pallacanestro in base al ruolo

Come ampiamente spiegato in precedenza, le scarpe da basket variano da modello e modello per una serie di caratteristiche che si rifletteranno poi in campo esaltando una determinata caratteristica di un giocatore a discapito di un’altra. In virtù di ciò, avendo conoscenza del gioco della pallacanestro, sarà molto facile capire quali tipo di scarpe siano migliori per un certo tipo di stereotipo di giocatore e quali saranno invece più adatte ad uno con caratteristiche tecniche e fisiche diverse.

  • Esterni: playmaker, guardie tiratrici e ali piccole hanno bisogno di esprimere in campo un certo tipo di rapidità. Ecco perché questi ruoli richiedono scarpe da basket più basse, le quali offrono meno sostegno alla caviglia, ma possono aiutare a rendere più fluidi i movimenti e i gesti tecnici.
  • Lunghi: i lunghi devono comandare l’area dei 3 secondi. Questo significa saltare per ogni rimbalzo e farsi spazio tra un groviglio di gambe. In questo caso, saranno più indicate le scarpe da basket più alte, che è vero che hanno un peso extra, ma permettono al centro e all’ala grande di godere di maggior equilibrio, stabilità e soprattutto sicurezza all’interno del pitturato.

Una scarpa dalle caratteristiche medie è invece più adatta ai cosiddetti “all around players“, quei giocatori che in campo fanno un po’ di tutto, sia le cose dei piccoli, che quelle dei lunghi. Nel basket di oggi, giocatori di questo tipo sono diventati fondamentali per tutti gli allenatori e le loro scarpe dovranno essere versatili almeno tanto quanto lo sono le loro caratteristiche di gioco.

Potrebbero interessarti