Kit completo videosorveglianza

- Tempo di lettura 7 minuti -

Quando si decide di comprare un’apparecchiatura di videosorveglianza, si è generalmente in dubbio su quali accessori debbano essere acquistati affinché l’attrezzatura sia completa e perfettamente funzionante. Con attrezzatura varia si fa riferimento a strumenti come cavi, dischi rigidi, segnaletica di sicurezza ed ovviamente telecamera. Al fine di aiutarvi ad acquistare il kit completo di sorveglianza più adeguato alle vostre esigenze, in questo articolo vi elencheremo le componenti più importanti contenute al suo interno.

Vantaggi acquisto kit di sorveglianza

L’acquisto di un kit di sorveglianza vi assicurerà una serie di vantaggi dal punto di vista pratico, vediamo di seguito quelli principali.

  • I kit di videosorveglianza vi permettono di risparmiare tempo, in quanto completamente configurati e pronti per la connessione e l’uso;
  • Includono i componenti necessari per il suo corretto funzionamento;
  • Nel kit è sempre presente un disco rigido per videoregistratore dalla capacità di almeno 1 TB per memorizzare le varie immagini e video.
  • All’interno della confezione sono presenti i cavi per la videosorveglianza necessari per il corretto funzionamento del sistema di vigilanza, insieme ai relativi alimentatori.
  • Il videoregistratore di sicurezza per registrare le immagini è compreso nel kit.
  • Non dovrete preoccuparti di acquistare la segnaletica necessaria perché anch’essa inclusa nel kit.

I migliori kit di videosorveglianza da acquistare online

A seconda del tipo di finalità a cui dovrete destinarli, della qualità dei materiali e dalla quantità di oggetti che contengono, esistono diversi kit di videosorveglianza e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze non sempre è esercizio così facile. L’impresa diventa ancor più complessa quando si tenta di acquistare il kit online e ci si imbatte con l’incredibile vastità di scelta tra cui è possibile selezionare il kit. Per aiutarvi a prendere la decisione migliore abbiamo preparato una lista che tiene conto di quelli che sono i modelli in assoluto più venduti su Amazon e di quelli che hanno ottenuto mediamente le recensioni migliori da parte degli utenti della piattaforma.

No products found.

Cos’è un kit videosorveglianza e come scegliere

Il kit di videosorveglianza è composto da diversi elementi che necessitano di adattarsi alle esigenze di ognuno. Tuttavia non tutti i prodotti sono uguali e possono presentare componenti differenti, vediamo di seguito quali sono quelle che non possono assolutamente mancare.

  • Da 1 a 10 telecamere per acquisire video,
  • un registratore per salvare i dati raccolti (opzione disponibile da remoto),
  • uno schermo che consente di visualizzare le immagini registrate,
  • componenti per l’alimentazione e la connessione del sistema, poiché sarà necessario almeno un cavo per collegare il monitor e la videocamera,
  • manuale di istruzioni.

Tipo di tecnologia

I kit di sorveglianza funzionano in maniera diversa a seconda della tecnologia di cui sono dotati. Vediamo di seguito in che modo avviene la suddivisione.

  • Tecnologia analogica, il sistema sarà collegato attraverso dei cavi;
  • Versione wireless, funzionante tramite Wifi;
  • Sistema IP, quindi una connessione di trasferimento dati attraverso la rete del computer (extranet, internet, VPN, ecc.);
  • Tecnologia di sorveglianza attraverso Internet. La trasmissione avviene tramite la connessione Internet, da remoto e consente di visualizzare le registrazioni da qualsiasi luogo.

La tecnologia analogica è tutt’ora il sistema di qualità dell’immagine più comune, sicuro, affidabile e di soddisfacente qualità, sebbene allo stesso tempo sia quello meno economico presente in commercio. Tuttavia ognuna delle tecnologie è valida ed efficace, soprattutto se adeguata alle proprie esigenze.

Tipologie di kit videosorveglianza

Esistono vari tipi di kit di videosorveglianza, a seconda dell’utilizzo che desiderate farne ed in base al luogo di installazione dell’apparato. Vediamo di seguito di quali si tratta.

  • Kit di videosorveglianza per farmacia,
  • kit di videosorveglianza domestica,
  • kit di videosorveglianza per negozio,
  • kit di videosorveglianza per aziende.

Kit completo videosorveglianza prezzo

I prezzi per un kit di videosorveglianza si basano sul tipo di tecnologia attorno a cui è ideato il kit, sul tipo di opzioni aggiuntive selezionate e sul numero di telecamere presenti al suo interno. Le tariffe base partono da € 70 e presentano una piccola telecamera wireless; quelle più dispendiose che vanno dai €120 ai €150 includono anche un monitor ed un registratore.

Le versioni più sofisticate presentano un maggior numero di telecamere, tant’è che il budget può arrivare fino a €200. Per un livello superiore di supervisione professionale troverete in commercio kit il cui prezzo oscilla tra i €1.500 ed i €3.000; sono composti da 8 telecamere con registrazione digitale di iPhone compatibili con video ad alta definizione.

Come scegliere un sistema di telecamere di sorveglianza

L’ampia gamma di telecamere e sistemi di sorveglianza presente sul mercato può essere frustrante da consultare, rendendo difficile decidere quale sistema si adatterebbe meglio alla propria casa o agli uffici della propria azienda. Pertanto abbiamo provato a semplificare le cose creando una lista di dieci fattori da considerare prima di investire in un sistema di telecamere di sicurezza, al fine di scegliere le telecamere migliori a seconda delle proprie esigenze.

1. Rapporto qualità/prezzo

Cercate di acquistare il miglior sistema di telecamere di sorveglianza a seconda del budget di cui disponete. Sarà sempre più saggio investire in un sistema scalabile e di buona qualità che consente di aggiungere più telecamere in un secondo momento, piuttosto che affrettarsi ed acquistare telecamere generiche a basso costo senza supporto tecnico professionale che potrebbero smettere di funzionare entro pochi giorni dall’installazione.

Un marchio rinomato nella vendita di telecamere di sorveglianza sarà in grado di offrirvi una gamma di opzioni di telecamere e registratori realizzati da aziende internazionali affidabili e leader nella tecnologia di videosorveglianza, inclusi marchi come Ezviz, Hikivision / Epcom, Vivotek, Dahua, Foscam, Samsung e Pro-Vision.

2. Garanzia

Si tratta di un aspetto molto importante da valutare, in quanto potreste necessitare di cambiare alcuni pezzi o l’intero kit a causa di un malfunzionamento. Alcuni piccoli rivenditori che vendono telecamere generiche possono offrire al massimo la garanzia di un mese; una società rispettabile nella produzione e nella vendita di telecamere per la videosorveglianza offrirà solo telecamere di sorveglianza di alta qualità con una garanzia minima di un anno ed un servizio di installazione professionale, nonché un’eccellente consulenza pre e post vendita.

3. Funzionalità base della fotocamera

Quando si scelgono le telecamere di sorveglianza è importante tenere conto di alcune funzionalità, come le dimensioni dell’obiettivo, dell’angolo di visualizzazione, della memoria per l’archiviazione dei dati e delle funzioni di rilevamento intelligente. Per ogni millimetro di dimensioni dell’obiettivo, la fotocamera sarà in grado di rilevare il soggetto ad una distanza di tot metri. La gradazione millimetrica determina il campo visivo ed accorcia la lunghezza focale man mano che l’angolo si allarga.

Ad esempio, un obiettivo con un angolo di visione di 4 mm o 60° identificherà efficacemente un bersaglio umano a una distanza massima di 4 metri, ma non avrà un’apertura orizzontale sufficiente per riprendere ciò che accade intorno. All’aumentare delle specifiche in millimetri dell’obiettivo, il campo visivo a sinistra ed a destra diminuisce, mentre aumenta la distanza a cui gli oggetti o le persone potranno essere identificate.

I sistemi di telecamere sono inoltre disponibili sul mercato con una varietà di dimensioni di potenziale archiviazione dei dati. La capacità di archiviazione può essere aumentata da ulteriori dischi rigidi di capacità maggiore o da schede di memoria SD per singole telecamere IP.

Le nuove tecnologie di rilevamento intelligente sono di grande aiuto nel monitoraggio delle risorse. Vi allertano in caso di movimenti o attività insolite nei punti esatti che desiderate proteggere. Ad esempio, supponiamo che abbiate installato una videocamera nella vostra azienda, ma desiderate ricevere avvisi solo quando qualcuno entra nel magazzino, potete configurare il sistema di rilevamento in modo che la videocamera invii avvisi al telefono solo quando qualcuno entra o apre la porta per accedervi.

4. Tipo di telecamera

Esistono diversi tipi di telecamere di sorveglianza sul mercato, dalle più economiche telecamere analogiche entry-level alle telecamere ad alta definizione (HD, Full HD, Ultra 2K, 4K) e Internet Protocol (IP). Fortunatamente, ai giorni nostri, i prezzi delle telecamere di sicurezza sono diminuiti significativamente con l’avanzamento della tecnologia. Ciò ha portato all’inclusione delle telecamere IP di massima risoluzione anche nelle applicazioni per ambienti domestici e nelle piccole e medie imprese.

5. Confronto tra telecamere analogiche, HD o IP

Decidere se acquistare telecamere analogiche HD più convenienti o scegliere telecamere Full HD, Ultra2K o 4K o IP, dipende dalla qualità dell’immagine desiderata e dalle esigenze di sicurezza attuali e di lungo termine. Un sistema di telecamere analogiche HD di base offre un’immagine di risoluzione adatta al rilevamento di persone e al monitoraggio di attività in diverse aree. Una fotocamera Full HD, Ultra2K o 4K è in grado di fornire un’immagine più nitida e ad alta risoluzione, ideale per identificare anche numeri e caratteri o per la registrazione di prove a fini legali.

Una risoluzione più elevata offre un’immagine molto più nitida, rendendo possibile lo zoom digitale e il mantenimento della qualità dell’immagine per identificare soggetti e dettagli come le targhe dei veicoli.

6. Utilizzo della telecamera

Se desiderate che la telecamera sia in grado di vedere le targhe di un veicolo fuori dall’ingresso principale, di riprendere chi suona il campanello o chi è entrato nel magazzino della propria attività è comunque importante ricordare che le stesse non possono sostituire completamente la dinamica e la profondità che l’occhio umano è in grado di offrire. Tuttavia i progressi della tecnologia forniscono soluzioni come una gamma dinamica migliorata, una visione panoramica a 360 gradi e la gestione di diverse condizioni di illuminazione.

7. Posizionamento della telecamera

Decidere dove posizionare la videocamera dipende in gran parte da come è organizzata la casa o il negozio e dalle proprie esigenze di sicurezza. In genere, la prima telecamera viene installata in un luogo strategico principale, ad esempio vicino alla porta o al cancello d’ingresso, per raccogliere informazioni su persone o veicoli che si accingono ad entrare. In seguito, vengono predisposte ulteriori telecamere aggiuntive per coprire i punti scoperti.

Ad esempio, vicino ad una parete posteriore che corre parallela ad un vicolo o sul lato più oscuro della proprietà. Idealmente, coprire l’intero perimetro della proprietà con le telecamere offrirà la sicurezza di un sistema di allarme rapido e la possibilità di indagare su ciò che accade all’esterno della proprietà senza doverlo lasciare, o da qualsiasi altro luogo ci si trovi.

8. Illuminazione supplementare

Le telecamere di sorveglianza possono vedere e registrare i colori durante il giorno, ma di notte, a meno che non sia stata configurata un’illuminazione supplementare sufficiente, le immagini cambiano e diventano in bianco e nero. È importante munirsi di un’illuminazione aggiuntiva per la definizione del colore, in modo che se si dovesse verificare un evento imprevisto è possibile vedere, ad esempio, il colore dei veicoli e l’abbigliamento degli intrusi. Esistono telecamere in grado di distinguere i colori anche in condizioni di scarsa luminosità, ma sono molto più costose, il che rende più conveniente l’utilizzo di un’illuminazione aggiuntiva da installare separatamente in base alle necessità.

9. Costi di installazione

La scelta del tipo corretto di telecamere di sorveglianza è solo una parte del processo di acquisto. La ricerca dovrebbe includere anche la considerazione del costo dei registratori (DVR, NVR) e delle periferiche come cavi, connettori, un alimentatore ininterrotto, nonché il costo del lavoro e l’avvio dell’unità. È importante porsi delle domande sui costi totali di acquisto e installazione di una telecamera o un kit di telecamere sin dall’inizio, per evitare sorprese in seguito.

10. Chiedere consiglio ad un professionista

Prima di scegliere una telecamera o un sistema di sorveglianza per la vostra casa o attività chiedete consiglio ad un professionista del settore. Sarà in grado di guidarvi nella scelta di acquisto, valutare le vostre esigenze di sorveglianza e mostrarvi video registrati da diverse tipologie di telecamere, permettendoti di avere un quadro completo di qualità e prezzi prima di prendere una decisione definitiva.

Decidere quale sia l’opzione migliore tra la vasta gamma di telecamere di videosorveglianza presenti sul mercato può richiedere del tempo poiché l’alta tecnologia incorporata nei modelli di ultima generazione può fare molto di più per proteggere le vostre risorse rispetto agli antenati degli strumenti oggi in commercio.

Ultimo aggiornamento 2024-07-14 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API