Dispositivi Sanitari

Cerotti riscaldanti, a cosa servono e quali scegliere

Il dolore alla schiena è un tipo di dolore particolarmente diffuso, che riguarda allo stesso modo uomini e di donne di ogni età, soprattutto se si tratta di individui sedentari o iperattivi. Se prolungato nel tempo può impedire il regolare svolgimento di attività quotidiane, dalle più semplici alle più complesse.

I rimedi sono numerosi e variano a seconda della tipologia di mal di schiena. Tra questi vi sono i cerotti riscaldanti, noti anche come cerotti antidolorifici, utili in caso di dolori muscolari, articolari e mestruali.

In questo articolo ci occuperemo proprio di indicarvi le funzionalità di questi strumenti, nonché i benefici che apportano ed i modelli migliori presenti in commercio. In tal modo vi guideremo nella scelta dei cerotti riscaldanti più adeguati alle vostre esigenze e necessità.

I migliori cerotti riscaldanti da acquistare online

Scegliere tra i numerosi modelli di cerotti riscaldanti presenti in commercio non è semplice, soprattutto considerando le differenze che contraddistingue un prodotto dall’altro. Il nostro consiglio è quello di procedere all’acquisto online, su siti come Amazon che offrono una serie di prodotti efficienti ad un ottimo rapporto qualità/prezzo. Nella lista che vi elenchiamo di seguito vi sono i migliori cerotti riscaldanti, quelli più apprezzati, recensiti e venduti.

N. 1 Più Venduto
THE HEAT COMPANY Scaldacorpo - EXTRA CALDO - adesivo - Scalda-Schiena - 12 ore di piacevole calore - pronti all'uso - autoriscaldante - puro naturale - 10 pezzi
  • 🔥 𝐐𝐔𝐀𝐋𝐈𝐓À 𝐏𝐑𝐄𝐌𝐈𝐔𝐌: Il n. 1 - dal 1994 | 12+ ore di piacevole calore | 100 % Ingredienti naturali | THE HEAT COMPANY - Fornitore Ufficiale: Swiss Ski, Austria Ski Team e Snowboard Germania!
  • 🔥 𝐃𝐈𝐌𝐄𝐍𝐒𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐈𝐃𝐄𝐀𝐋𝐄: 9 x 13 cm
OffertaN. 2 Più Venduto
ThermaCare Fasce Autoriscaldanti a Calore Terapeutico per Dolori di Collo, Spalla, Polso, 8 Ore Calore Costante, 6 Fasce Monouso
  • FASCE AUTORISCALDANTI: fascia di materiale soffice e confortevole con speciali celle brevettate che contengono ingredienti naturali che al contatto con l'ossigeno dell'aria sviluppano calore
  • CONTRO I DOLORI MUSCOLARI: efficace contro dolori muscolari e delle articolazioni dovuti ad affaticamento, tensione muscolare, distorsioni, stiramenti, artrite; adatto per dolori cronici e occasionali
OffertaN. 3 Più Venduto
Dolorelax, Cerotto Auto Riscaldante Effetto Caldo per la Termoterapia, Distensione Muscolare, Dolori Muscolari, Articolari, Reumatici, Durata fino ad 8 Ore, 1 Astuccio da 3 Cerotti - 117 gr
  • AZIONE: I cerotti caldi Dolorelax sono indicati per il trattamento di mal di schiena, lombalgia, tensioni e dolori al collo, dolori mestruali e per le affezioni reumatiche
  • FORMULA: Il dispositivo è costituito da una miscela di polveri a base di ferro che reagisce con l'aria generando calore
OffertaN. 4 Più Venduto
Esi No Dol - Dispositivo medico per donare sollievo in caso di dolori muscolari e articolari, 10 Cerotti
  • Dispositivo medico a base di arnica, canfora, artiglio del diavolo, salice, zolfo e lavanda
  • Per donare sollievo in caso di dolori muscolari e articolari
N. 5 Più Venduto
Cerotto termico per schiena, spalle, collo, addome I Cuscinetto riscaldante, dispenser di calore per massaggio e relax I 10 pezzi I cerotti cervicale
  • ✔ Autoadesivi - I cuscinetti termici sono autoadesivi. Basta aprire la confezione e incollare il cerotto termico su un capo d'abbigliamento. In pochi minuti le piastre riscaldanti si attivano automaticamente e offrono un piacevole calore. Si consiglia di non attaccare i cuscinetti direttamente alla pelle. Gli scalda-collo sono extra sottili e praticamente invisibili sotto gli indumenti. A seconda della sensazione di calore, gli indumenti più spessi o più sottili possono fungere da isolanti.
  • ✔ Si attivano automaticamente - Non è necessaria alcuna ricarica o attivazione complessa. I cuscinetti per il corpo vengono attivati automaticamente per ossidazione nell'aria e forniscono un piacevole calore dopo un breve periodo di tempo. L'attivazione ad aria sprigiona un calore che può durare fino a 6 ore e può raggiungere una temperatura massima di 65°C, anche se di media si aggira verso i 52°C.
OffertaN. 6 Più Venduto
ThermaCare Schiena Fasce Autoriscaldanti a Calore Terapeutico per i Dolori della Schiena, 8 Ore Calore Costante, 4 Fasce Monouso
  • FASCE AUTORISCALDANTI: fascia di materiale soffice e confortevole con speciali celle brevettate che contengono ingredienti naturali che al contatto con l'ossigeno dell'aria sviluppano calore
  • CONTRO I DOLORI MUSCOLARI: efficace contro dolori muscolari e delle articolazioni dovuti ad affaticamento, tensione muscolare, distorsioni, stiramenti, artrite; adatto per dolori cronici e occasionali
N. 7 Più Venduto
Cerotti riscaldanti schiena, collo e spalle – benefico effetto termico profondo per 12 ore, scalda schiena – scalda corpo autoadesivi e si attivano all’aria – 10 pezzi
  • BENEFICO EFFETTO TERMICO PROFONDO: Effetto termico profondo naturale e fino a 12 ore con una temperatura media di 55°C. Dimensione cerotto riscaldante 13 x 9,5 cm.
  • APPLICABILE ALL’ISTANTE: Il cerotto autoriscaldante si può impiegare in modo flessibile, ad es. sulla schiena, sul collo, sulle spalle, sull’addome, sulle braccia o sulle gambe. Non è necessario caricare o attivare i cerotti riscaldanti schiena.
OffertaN. 8 Più Venduto
ThermaCare Versatile Fasce Autoriscaldanti a Calore Terapeutico per Dolore Localizzato, 8 Ore Calore Costante, 3 Fasce Monouso
  • FASCE AUTORISCALDANTI: fascia di materiale soffice e confortevole con speciali celle brevettate che contengono ingredienti naturali che al contatto con l'ossigeno dell'aria sviluppano calore
  • CONTRO I DOLORI MUSCOLARI: efficace contro dolori muscolari e delle articolazioni dovuti ad affaticamento, tensione muscolare, distorsioni, stiramenti, artrite; adatto per dolori cronici e occasionali
N. 9 Più Venduto
Vegetallumina Cerotto Riscaldante, 3 Pezzi
  • Caratteristiche: composto da materiale soffice e piacevole al tatto, presenta particolari celle contenenti polvere di ferro, carbone e sale che a contatto con l’ossigeno dell’aria sviluppano calore
  • Indicazioni: indicato per dolori muscolari, mestruali, articolari; ideale per stimolare la circolazione sangugna e aumentare lo scarto dei prodotti secondari metabolici

Cerotti riscaldanti, cosa sono ed a cosa servono

I cerotti riscaldanti o cerotti antidolorifici sono dei dispositivi medici utilizzati nell’ambito della termoterapia, la quale si occupa di alleviare o eliminare il dolore mediante l’impiego del calore. Il funzionamento dei cerotti si basa proprio sulla reazione spontanea che hanno a contatto con l’aria, producendo calore grazie alle sostanze di cui sono formati.

Sono il ferro ed il carbone i principali responsabili, i quali consentono al cerotto di raggiungere temperature molto elevate che si aggirano intorno ai 40 °C. Questa temperatura rimane costante per diverse ore di seguito, variando da prodotto a prodotto.

I cerotti riscaldanti sono molto utili nell’alleviare i vari dolori muscolari o articolari, proprio perché il calore prodotto rilassa i muscoli ed elimina le contratture. In più aumenta la vasodilatazione e consente all’ossigeno ed al sangue di affluire meglio all’interno dei tessuti doloranti, permettendo loro di guarire più rapidamente.

Cerotti riscaldanti, come sono composti

La composizione di un cerotto riscaldante è caratterizzata dalla presenza di più strati: uno strato protettivo ed impermeabile esterno, uno intermedio dotato di principi attivi e del relativo rilascio ed un adesivo interno che consente di collocarlo e trattenerlo sulla pelle. Indipendentemente dalla sensibilità di quest’ultima, il cerotto è pensato ed ideato per essere tollerato da chiunque, evitando di causare irritazioni varie.

La parte intermedia è quella che varia da prodotto a prodotto, differenziandosi per la presenza o meno di un piccolo contenitore in cui vi è inserito il principio attivo. Questi può essere in soluzione (liquido) o in sospensione (gel) e viene rilasciato da una membrana semipermeabile. Anche la quantità di liquido varia a seconda del modello scelto.

In ogni caso i cerotti meno complessi permettono un passaggio passivo del principio attivo sulla pelle, mentre quelli più complessi sono dotati della membrana poc’anzi nominata, la quale ne controlla il rilascio e permette all’effetto di avere un’efficacia più rapida. La tipologia di cerotti antidolorifici più comune è quella a matrice, il cui principio attivo viene disciolto nel polimero che funge da adesivo.

Quando utilizzare i cerotti antidolorifici

È importante sapere in quali casi specifici bisogna utilizzare i cerotti antidolorifici, in quanto un abuso eccessivo ed inutile potrebbe causare una serie di effetti collaterali indesiderati. In linea generale possiamo affermare che questi prodotti risultano essere molto utili in caso di strappi, contratture, crampi e tensioni muscolari e/o articolari. Per tale ragione causano un senso di sollievo da dolori come mal di schiena, cervicale, torcicollo, lombalgia e così via.

Grazie alla loro capacità di generare calore, i cerotti riscaldanti alleviano anche i dolori mestruali se applicati sull’addome o su qualunque altra zona dolorante. È importante però evitare di utilizzarli durante le ore notturne, in quanto potrebbero causare problemi a soggetti che presentano una pelle particolarmente sensibile.

Riassumendo schematicamente affermiamo che i cerotti antidolorifici riscaldanti vengono utilizzati in caso di:

  • dolori, crampi e contratture muscolari;
  • spasmi muscolari;
  • dolori e contratture articolari;
  • torcicollo, cervicale ed altri dolori localizzati causati da disturbi osteo-articolari;
  • lombalgia, ovvero dolore mirato nella parte bassa della colonna vertebrale;
  • distorsioni articolari, causate da stiramenti dei legamenti;
  • tendiniti e borsiti;
  • artrosi.

Cerotti riscaldanti, dove utilizzarli

Sapere bene dove bisogna applicare i cerotti riscaldanti è fondamentale per far sì che il loro principio attivo funzioni a dovere. Se questi prodotti vengono applicati su zone molto profonde, esso non raggiunge la zona dolorante interessata. È sbagliato infatti utilizzare i cerotti in casi di ernia del disco, in quanto le strutture che questa comprime sono situate troppo in profondità ed il farmaco non riesce a raggiungerle. Per queste situazioni specifiche esistono prodotti adatti.

In ogni caso vediamo di seguito quali sono le zone, piccole o grandi che siano, in cui è possibile applicare i cerotti riscaldanti.

  • Dita delle mani e polso;
  • piedi;
  • braccia;
  • spalla;
  • cervicale e collo;
  • zona lombare;
  • gambe.

Quali sono i principi attivi dei cerotti riscaldanti

Come abbiamo già accennato in precedenza, i principi attivi contenuti all’interno di ogni cerotto variano a seconda degli effetti che lo stesso deve produrre. Vediamo di seguito quali sono quelli più comuni.

  • Ibuprofene: si tratta di un principio attivo antinfiammatorio che viene impiegato per trattare il dolore muscolare/articolare, la febbre e l’infiammazione in generale.
  • Ketoprofene: questo principio attivo dall’azione antipiretica ed analgesica è utilizzato per trattare osteoartriti e reumatoidi.
  • Lidocaina: si tratta di un anestetico locale utilizzato per inibire l’azione dei canali del sodio in tensione, situati all’interno della membrana cellulare neuronale. I cerotti che contengono questo principio attivo vanno utilizzati solo se prescritti dal medico e non devono superare le 3 applicazioni al giorno. La loro durata effettiva può raggiungere persino i 7 gg consecutivi.
  • Diclofenac: dotato di proprietà analgesiche, antinfiammatorie ed antipiretiche, il cerotto che contiene questo principio attivo viene utilizzato in caso di infiammazione articolare, sciatica o artrosi.
  • Salicilato di metile: i cerotti riscaldanti che contengono questo principio attivo sono in grado di dilatare i vasi sanguigni, aumentando l’apporto di flusso sanguigno, ma anche di aumentare la temperatura corporea. Sono molto utili per alleviare il dolore acuto, ma non hanno effetto in caso di dolore artritico e muscoloscheletrico.

Come applicare il cerotto riscaldante

L’utilizzo e l’applicazione di un cerotto riscaldante antidolorifico è molto semplice, tant’è che i passaggi da eseguire sono prettamente identici a quelli di un comune cerotto. Tuttavia, come già ripetuto diverse volte, bisogna porre particolare attenzione a dove viene posizionato, così che il principio attivo di cui è dotato agisca efficacemente sulla zona interessata.

I passaggi da eseguire sono sostanzialmente i seguenti.

  1. Prendere un singolo cerotto riscaldante dalla confezione e rimuovere la pellicola protettiva situata in superficie.
  2. Applicare il cerotto sulla zona dolorante, facendo attenzione che il dolore non sia situato troppo in profondità.
  3. Lasciare che agisca per almeno 8 ore, sino ad un massimo di 10.
  4. Rimuovere delicatamente il cerotto al termine.

Per far sì che il cerotto aderisca meglio alla pelle è consigliabile utilizzare nell’applicazione una benda di garza idrofila di cotone, così che il fissaggio avvenga in maniera ottimale.

Allo stesso modo per far sì che la rimozione del cerotto avvenga senza causare irritazioni o disagi alla pelle è opportuno inumidirlo prima di procedere a scollare le estremità. Di seguito è consigliabile lavare accuratamente la zona in cui lo stesso era collocato.

Cerotti riscaldanti, quanto costano

Il prezzo di questo prodotto varia a seconda della marca, del principio attivo che contiene, delle dimensioni e del numero di cerotti che la confezione presenta. In linea generale possiamo affermare che i cerotti più economici hanno un costo che si aggira intorno ai €5, mentre quelli più costosi raggiungono anche i €15/20.

La scelta va eseguita non solo in base al prezzo, ma anche e soprattutto in base al principio attivo più utile alle proprie esigenze e necessità.

Potrebbero interessarti