Senza categoria

Investire in criptovalute: come muovere i primi passi

- Tempo di lettura 4 minuti -

Negli ultimi anni il settore del trading online sta crescendo enormemente, investire in criptovalute è ormai diventata un’operazione frequente anche in Italia. È importante sapere che, pur essendo un tipo di investimento che offre ottime possibilità di guadagno, è allo stesso tempo anche abbastanza rischioso. La volubilità dei mercati online legati ai prezzi delle criptovalute favoriscono l’aumento di possibili truffe sul web, quindi, prima di investire è fondamentale documentarsi ed informarsi correttamente.

L’attività di trading in criptovalute bisogna svolgerla con molta attenzione, operando su siti sicuri ed affidabili ed evitando di andare incontro a brutte sorprese. Dai dati registrati negli ultimi anni, infatti, è stato dimostrato che più aumentano le criptovalute più cresce anche il rischio di essere truffati online. Tra Ottobre e marzo 2020, ad esempio, tantissimi utenti statunitensi hanno perso circa 80 milioni di dollari a causa di truffe del trading online.

Ovviamente, per le criptovalute non esiste alcuna protezione, quindi, una volta che si perde il denaro a causa di una truffa, non è più possibile recuperarlo. In parte possiamo però seguire una serie di consigli utili per ridurre notevolmente il rischio di subire una truffa, vediamo come fare per investire in modo sicuro in criptovalute.

Come evitare le truffe? Investire in modo sicuro

Come abbiamo già accennato, è fondamentale informarsi correttamente sul trading in criptovalute prima di procedere all’investimento. Vediamo nello specifico quali sono i consigli da seguire per poter investire in modo sicuro evitando le truffe.

  • Fare attenzione alle informazioni: la prima cosa da fare se vuoi investire in criptovalute è quella di non prendere mai alla lettera le informazioni date sul web, soprattutto se promettono guadagni facili e veloci e sembrano troppo irreali.
  • Non fidarsi della pubblicità: spesso, la disinformazione proviene da canali pubblicitari che sembrano affidabili, ma che in realtà non lo sono. Ad esempio, in alcuni casi vengono pubblicizzati investimenti facili , che offrono in modo fittizio opportunità di investimento e di guadagno.
  • Attenzione ai dati: un’altra cosa fondamentale è quella relativa ai dati di accesso, come ad esempio, la password del nostro portafoglio di criptovalute virtuale, che deve restare segreta e non dev’essere mai condivisa.
  • Impostare l’autenticazione a due fattori: per proteggere ulteriormente il nostro portafoglio virtuale, è necessario abilitare l’autenticazione a due fattori, che pur non essendo una soluzione infallibile, tutela in parte le nostre finanze.
  • Controllare attentamente gli URL dei siti: per evitare di incombere in una truffa, è importante leggere con molta attenzione gli URL dei siti a cui ci affidiamo, visto che solitamente, i truffatori copiano quelli di siti famosi cambiando solo alcune cifre.
  • Rifiutare le offerte con commissione anticipata: un’altra mossa vincente è quella di evitare assolutamente tutte le offerte di investimento che richiedono una commissione anticipata.

 

Tipi di truffe per gli investimenti in criptovalute

Le tipologie di truffa che riguardano il settore del trading online sono tantissime, i truffatori, infatti, trovano numerosi modi per adescare gli utenti e convincerli ad un investimento fasullo.  Quasi sempre, come abbiamo visto, quando ci offrono la possibilità di un guadagno facile e veloce, si tratta di una truffa. In questo caso, i truffatori fanno credere all’utente di aver creato un conto per il suo investimento in criptovalute, ma in realtà, tutto il denaro è destinato a sparire.

Sono molto frequenti anche le cosiddette truffe piramidali, in cui il truffatore convince l’utente ad investire per reclutare altre persone da inserire nel programma di investimento. Si tratta di un vero è proprio sistema di marketing piramidale che spinge l’utente ad investire sempre di più con l’intento di guadagnare sempre di più, ma in realtà, si rischia di perdere enormi somme di denaro. In altri casi, può capitare di imbattersi in una truffa che riguarda il lancio di una nuova criptovaluta sul mercato, che in realtà non esiste.

I truffatori convincono l’utente a procedere con l’investimento, assicurandogli la crescita del valore della criptovaluta e quindi la possibilità di ricevere ottimi guadagni. In questo caso, è fondamentale cercare recensioni affidabili e verificabili, per essere sicuri di non andare incontro a spiacevoli sorprese. Spesso, nel settore del trading online ci si può anche imbattere in truffe di phishing, che hanno lo scopo di ottenere tutte le chiavi di accesso al nostro portafoglio virtuale.

Il truffatore, in questo caso, ci fa credere di essere un tecnico e tenta di estorcere tutti i dati di accesso, che gli servono per entrare nel nostro portafoglio e rubare tutto il nostro denaro. Ecco perché è importantissimo non fornire mai le informazioni sensibili a nessuno, anche se le persone sembrano affidabili e convincenti. Molto frequenti sul web sono anche le truffe di estorsione, che hanno un vero e proprio valore penale. In questo caso, i truffatori contattano l’utente affermando di essere in possesso di informazioni imbarazzanti e incriminanti sul suo conto, a questo punto lo minacciano pretendendo di ricevere in cambio un pagamento in criptovalute.

Spesso, per rendere credibile la truffa, riescono a violare i nostri dati per mostrarci realmente dei contenuti personali, oppure, sono in grado di mettere in atto un perfetto bluff. Trattandosi di un’estorsione vera e propria, possiamo subito denunciare il fatto e non cascare nella truffa.

Il ruolo della pubblicità

Abbiamo già detto che spesso, la pubblicità svolge un ruolo principale per le truffe del trading online. In alcuni casi, infatti, i truffatori utilizzano nomi e foto di personaggi famosi e pubblici, nascondendo la loro vera identità. Tramite account falsi riescono ad apparire agli occhi dell’utente, come persone affidabili e professionali, dalle quali è impossibile essere truffati.

In realtà, la maggior parte delle truffe avvengono in questo modo, quindi, è importante non fidarsi mai di omaggi o di richieste di pagamento, anche se provengono da profili che sembrano affidabili. In generale, è fondamentale evitare di aprire o di rispondere a messaggi relativi alle criptovalute che possono arrivare sui vari social, come ad esempio, Telegram. D’altra parte, sappiamo che le aziende di trading online professionali ed affidabili, non proverebbero mai a contattare possibili clienti in questo modo, chiedendogli informazioni personali, pagamenti anticipati o credenziali di accesso.

 

adsense

Adsense barra laterale

SCOPRI DI PIU’