Viaggi

Come viaggiare a Miami contenendo il budget

Miami, giusto per introdurla rapidamente poiché non ha bisogno di presentazioni, è una delle città più famose del mondo, è il luogo in cui sono ambientate molte tv-series, in cui la regna la nightlife ed è il cuore pulsante della Florida, soprattutto sotto l’aspetto turistico ed economico.

Miami è cara, è una città costosa in cui viaggiare senza spendere troppo è quasi impossibile, tuttavia vogliamo guidarvi in questo difficile compito con qualche informazione che speriamo vi torni utile oltre che cercando per voi i posti più economici dove recarsi.

Cominciamo da alcune informazioni di base su come, ad esempio, girano i soldi a Miami.

Mezzi di pagamento

Ci sono bancomat ovunque ma la maggior parte dei prelievi effettuati con una carta di credito straniera nello Stato della Florida comporta un costo aggiuntivo di circa 3 dollari. Le principali carte di credito sono generalmente accettate.

Costo della vita in Miami

Questa è una mini-lista che vi servirà come metro di paragone rispetto alle sistemazioni che via via troverete e i costi sono intesti al giorno:

  • per spendere meno di 150 $ dovete sperimentare:
    • posto letto in ostello (30-50 $ a posto letto),
    • pasti esclusivamente tramite streetfood (10 $ a pasto),
    • drink soltanto in happy hour (da 5 $ per cocktail);
  • per una cifra compresa tra 150-300 $ avrete:
    • camera standard in hotel di media qualità (150-250 $),
    • cena da seduti in un locale di qualità media (30-50 $),
    • cocktail servito in un lounge bar (12-16 $),
  • con oltre 300 $ potrete avere:
    • ingressi in club commerciali (da 20 $),
    • cena in un ristorante di buon livello (da 60 $),
    • un oneday spa (da 150 $).

Alloggiare a Miami

Dormire a Miami non sarà economico ma è una cosa di cui dobbiamo necessariamente tener conto, a meno che non abbiamo un amico che ci ospiti. Internet è piena zeppa di consigli sulle grandi catene alberghiere e gli hotel più chic della città, noi vogliamo a indirizzarvi verso quelli più economici (alcuni dei quali davvero molto carini).

Quando andare a Miami

In generale, è meglio viaggiare a Miami all’inizio dell’anno per evitare il caldo e il tempo piovoso.

Alta stagione (gennaio-marzo)

La Florida del sud gode di clima secco e soleggiato ed è quasi perfetta in inverno. È necessario prenotare con largo anticipo per riuscire ad avere una stanza durante questo periodo. L’abbondanza di festival è sinonimo di bei tempi e folle di persone in ogni angolo della città.

Stagione intermedia (aprile-maggio e ottobre-novembre)

L’inizio della primavera è come la fine dell’inverno, a maggio il tempo diventa più umido. Ottobre è ancora segnato dagli uragani ma il tempo migliora generalmente nel corso del mese stesso. La stagione dei festival inizia alla fine dell’autunno.

Bassa stagione (giugno-settembre)

Fa un caldo infernale ma la brezza marina rinfresca l’aria. Le zanzare sono molto numerose, specialmente nelle Everglades. È la stagione degli uragani, ma sono stati predisposti dei buoni sistemi di allarme, sarete al sicuro!

Come spostarsi a Miami

Autobus

Gli autobus locali del Metrobus servono l’intera città, ma a volte sono inaffidabili. Ogni linea opera secondo il proprio programma, di solito in orari prestabiliti, altre volte 24 ore al giorno a seconda della linea, del periodo e con criteri non sempre specifici. Il biglietto non è costoso e può essere previsto un extra; si può optare per una Easy Card (abbonamento disponibile per la vendita nelle stazioni Metrorail, così come in alcuni negozi e farmacie).

Trolley Miami

Si tratta di un nuovo servizio di trasporto, gratuito per la prima volta per le strade di Miami, Miami Beach, Coconut Grove, Coral Gables e Little Havana. Questo “trolley” è in realtà un autobus ibrido simile a un tram arancione e verde. Molte linee sono state create man mano che la conurbazione raggiungesse diversi distretti piuttosto che in relazione a una vera connessione tra loro. Le linee più utili per i viaggiatori sono:

  • Biscayne Longe Biscayne Blvd, comodo per collegare Brickell to Downtown a Wynwood;
  • Coral Way dal centro (vicino alla Freedom Tower) al centro di Coral Gables;
  • Brickell collega il quartiere di Brickell (a sud del Miami River in Downtown) al Vizcaya Museum & Gardens;
  • Wynwood attraversa la città, dal Adrienne Arsht Center for the Performing Arts a Wynwood.

Treno

Metromover, sia autobus che monorotaia Skytrain, è conveniente per spostarsi nel centro della città, ti permette di coprire un circuito gratuito che offre una prospettiva superba sulla città. Gestito da Metro-Dade Transit, il Metrorail è una rete ferroviaria di 33,8 km con una linea d’aria che va da Hialeah, attraverso il centro della città e fino a Kendall/Dadeland sud. I treni partono generalmente ogni 15 minuti, dalle 6 di mattina a mezzanotte. Il pagamento viene effettuato tramite Easy Card (ricaricabile) o tramite singolo biglietto (Easy Ticket), in vendita ai distributori delle stazioni Metrorail.

Il treno regionale a due piani Tri-Rail copre 115 km nelle contee di Dade, Broward e Palm Beach. Le tariffe sono calcolate in base a un sistema di zona. Il percorso più breve costa poco per una tratta andata e ritorno. Il percorso più costoso va dall’aeroporto di Miami a West Palm Beach. È impossibile acquistare i biglietti a bordo, è pertanto indispensabile farlo prima della partenza. I treni e le stazioni ferroviarie sono grossomodo tutti accessibili alle persone a mobilità ridotta e portatori di handicap.

Bicicletta

Un sistema di biciclette self-service, disponibile in dozzine di stazioni sparse tra Miami e Miami Beach, permette di affittare una bicicletta per periodi di tempo variabili. La città è pianeggiante, il traffico è spesso molto denso, la bicicletta pare proprio una saggia scelta. Mappe gratuite per le zone percorribili sono disponibili in alcuni chioschi e on-line anche se ormai con l’avvento di Google Maps e altre app per la mobilità ci sembra superfluo usufruirne (se non per sentirsi dei “veri turisti”).

Cosa vedere a Miami, assolutamente

Un tempo era un piccolo paese che viveva della coltivazione di agrumi, Miami è oggi una delle mete turistiche più popolari del paese. Sebbene non sia tra le città più popolose d’America sotto il profilo dei residenti stabili, il suo agglomerato complessivo è il più popolato della Florida.

Soprannominata città magica, Miami è in continua evoluzione dal punto di vista architettonico, offre una vita notturna eccitante e belle spiagge di sabbia bianca in cui trascorrere intere giornate fino al tramonto… insomma, un viaggetto non da poco! È senza dubbio la città più latina degli USA, vista anche la vicinanza col Messico settentrionale.

Miami Beach

Miami Beach si trova su una penisola lunga circa 14 km ed è collegata alla terraferma da diversi ponti. Questa è la parte più popolare di Miami. Quasi tutta l’attività turistica si trova a South Beach, zona nota anche come SoBe.

Ocean Drive

Questa grande e mitica strada, parallela all’oceano, è l’arteria principale di South Beach. Fai una passeggiata lì per scoprire i numerosi caffè e cocktail bar all’aperto, ristoranti e altri negozi alla moda che ci sono. Questa strada non dorme mai! Non puoi perdere l’opportunità di fare una passeggiata notturna per vederne le luci famose in tutte il mondo. Si può anche andare a fare una passeggiata a Lummus Park lungo la spiaggia, questo parco è popolare tra escursionisti e avventori del jogging anche in vacanza.

Art Deco Historic District

È in questa parte di Miami Beach che si trova la più grande concentrazione di edifici Art Deco nel mondo, riconoscibili con le loro linee angolari tipiche e viste davvero in tutti i film e videogiochi che sono stati ambientati qui. Quasi 800 gli edifici costruiti tra il 1923 e il 1943 dopo un periodo di forte declino.