Attrezzi Giardino

Tagliabordi decespugliatore, le offerte ed i più venduti

Prendersi cura del proprio giardino è fondamentale in quanto vi permette di disporre di un luogo sicuro e curato. La pratica del fai-da-te è sempre più diffusa e risulta dunque necessario l’acquisto di varie attrezzature, adeguate per lo svolgimento di piccoli lavoretti atti alla cura ed il benessere della propria casa.

Tra gli accessori più acquistati per la pulizia del giardino vi è il tagliabordi decespugliatore, un macchinario il cui funzionamento ricorda molto quello del tagliaerba, ma la cui sostanziale differenza risiede nei particolari sui quali il decespugliatore è in grado di lavorare.

In questo articolo andremo ad analizzarne le caratteristiche principali e vi guideremo nella scelta del prodotto più adeguato alle vostre esigenze.

Quale decespugliatore scegliere: tipologie

Il decespugliatore è una macchina utilizzata per lo sfalcio di erba, di sterpaglie, di tronchi, di cespugli ed è indicato per la pulizia di bordi degli appezzamenti di terra, riuscendo a raggiungere quegli spazi di cui il tosaerba non è in grado. Ciò è dovuto alla sostanziale differenza per cui il tagliabordi è capace di agire su due piani, quello orizzontale e quello verticale, mentre il tagliaerba riesce a muoversi su un singolo asse per volta.

Prima di procedere all’acquisto del decespugliatore, tuttavia, è importante conoscerne le principali tipologie ed analizzare le specifiche caratteristiche. Vediamo di seguito di quali si tratta.

Decespugliatore con motore a scoppio

Si tratta della tipologia più indicata in ambito professionale, in grado di lavorare su superfici ampie ed in particolare su terreni ricoperti di erba stopposa e dunque difficile da strappare. Dotati di motore alimentato a combustibile, i decespugliatori a scoppio si rivelano essere i più potenti ed efficaci attualmente presenti in commercio.

Tuttavia si tratta di macchinari ingombranti e di grosse dimensioni, difficili dunque da maneggiare. A facilitarne la presa è la presenza di una tracolla che consente di distribuire adeguatamente il peso del decespugliatore permettendo dunque di lavorare con più facilità. Va infine ricordato che la loro sofisticatezza li rende più costosi e rumorosi.

Decespugliatore con motore elettrico

Si tratta di una tipologia di decespugliatore indicata per coloro che dispongono di piccoli o medi giardini, privi di erbacce difficili da sradicare. Il macchinario si presenta di medie o piccole dimensioni, con un peso nettamente inferiore a quello precedente; la silenziosità ed il prezzo accessibile a chiunque lo rende un modello adeguato al fai-da-te.

Il decespugliatore elettrico è alimentato a corrente, tuttavia è possibile suddividerlo in due categorie a seconda del modo in cui viene alimentato. Vediamo di seguito di cosa si tratta.

  • Alimentazione con cavo: questa tipologia di tagliabordi è alimentata a corrente mediante la presenza di un cavo più o meno lungo. Tale caratteristica rende in parte svantaggioso il lavoro, poiché colui che utilizza il macchinario si ritrova a dipendere dalla lunghezza del cavo. Fortunatamente in commercio è possibile reperire modelli che dispongono di cavi molto lunghi. Il principale vantaggio che tale categoria è in grado di offrire riguarda la costanza ed il tempo illimitato entro il quale è possibile eseguire il lavoro.
  • Alimentazione con batterie: si tratta di una categoria di tagliabordi che comprende quei macchinari non eccessivamente potenti alimentati a batteria. Il principale vantaggio che tale tipologia è in grado di offrire riguarda l’autonomia e la libertà che l’attrezzo consente per lo svolgimento del lavoro, evitando la limitazione data dal cavo. Tuttavia la presenza delle batterie limita la potenza e richiede un cambio continuo delle stesse. Quelle più indicate sono le batterie a litio, non dotate di memoria e dunque più longeve.

I migliori tagliabordi decespugliatori da acquistare online

Trovare il decespugliatore più adeguato alle vostre esigenze nei negozi fisici è alquanto complicato, soprattutto per la limitazione di modelli presenti. La scelta più opportuna resta dunque quella di procedere all’acquisto online, su siti che dispongono di numerosi cataloghi e differenti prodotti. Il vostro acquisto sarà guidato dalla presenza di recensioni e commenti della community di utenti che hanno già comprato il prodotto. Tra tutti i decespugliatori presenti abbiamo scelto quelli migliori e ve li mostriamo di seguito.

N. 2 Più Venduto
Worx WG163E Decespugliatore Tagliabordi a Batteria 20V, stelo in Alluminio regolabile , Rasaerba Elettrico da Giardino, Diametro Taglio 30 cm e filo da 1.65 mm - 2 Batterie Incluse
  • Leggero ed ergonomico con struttura in alluminio, altezza regolabile e testa inclinabile a 90° per raggiungere ogni angolo
  • Alimentazione automatica del filo tramite pulsante posto sull'impugnatura
N. 3 Più Venduto
Einhell GC-Et 2522 Tagliabordi Elettrico
  • Robusto motore elettrico
  • Guida a due mani grazie all’impugnatura supplementare
N. 4 Più Venduto
Greenworks 1301807 tagliabordi 2in1 GST1246 (AC Elettrico 230V 1200W Potenza Motore, 40cm Larghezza di Taglio 2mm Filo/Coltello 5500 RPM, Maniglia Regolabile), 1200 W, 230 V, Verde, Nero, Grigio
  • FACILE DA INIZIARE - collegare e iniziare: con il tagliabordi elettrico da 1200W, potete iniziare a tagliare il prato immediatamente e non dovete preoccuparvi dei filtri del gas o dell'olio
  • Gli angoli e i bordi esatti si ottengono con il tagliafilo Greenworks con avanzamento automatico del filo di 2 mm in modo da non dover tirare il filo di rifilatura dal rotolo più volte a mano
N. 5 Più Venduto
N. 6 Più Venduto
Bosch Home and Garden 06008C1H00 Tagliabordi Elettrico EasyGrassCut 23, 280 W, Verde
  • Risultato di taglio ottimale grazie al potente motore e al suo design aerodinamico
  • Taglio continuo grazie alla bobina semi-automatica, che assicura sempre una lunghezza del filo ottimale
N. 7 Più Venduto
Black+Decker BESTA530C10-QS Tagliabordi a filo 550W, 30cm + Prolunga da 10m, 550 W-30 cm con Cavo 10 metri
  • Dotato di motore da 550 W ed ampiezza taglio di 30 cm per mantenere al meglio giardini di medie dimensioni
  • Tecnologia E-Drive: sistema con trasmissione ad ingranaggi ad alta torsione, migliora il taglio e accelera il lavoro
OffertaN. 8 Più Venduto
Bosch 06008A9000 AFS 23-37 Decespugliatore, 950 W, Lama a 3 Taglienti, Bobina per Fili da Taglio, 3 Fili da Taglio, Impugnatura Supplementare, Cuffia di Protezione, Confezione in Cartone
  • Decespugliatore AFS 23-37, per risultati di taglio ottimi
  • Bilanciamento ottimale per qualsiasi utilizzatore, grazie alla cinghia ed all’impugnatura regolabili
N. 9 Più Venduto
Greencut GGT650 Decespugliatore 2 in 1 Motore 65cc Testa Filo, Disco 3 Punte e Imbracature, Arancione, 65 cc
  • È equipaggiata con un potente motore da 65cc e 4.9cv ideale per la cura di superfici medie di 2.000 metri quadrati, con potenza regolabile dal comando di controllo centrale.
  • Il doppio manubrio con impugnatura ergonomica rende più maneggevole il tagliaerba su terreni scoscesi o con ostacoli.
N. 10 Più Venduto
BLACK+DECKER STC1840EPC-QW Tagliabordi PowerCommand a Batteria Litio 18V-4.0Ah, Taglio 30cm
  • Batteria al Litio 18 V da 4.0 Ah: fino ad un'ora di autonomia, compatibile con tutti gli utensili da giardino Black and Decker del sistema 18 V Litio
  • Ampiezza di taglio 30 cm e filo singolo con spessore 1.5 mm

Criteri di acquisto

Prima di acquistare una qualsiasi tipologia di tagliabordi è fondamentale conoscerne i fattori più importanti che ne determinano la scelta. Analizziamoli insieme.

Potenza

La potenza è uno dei fattori fondamentali da valutare per la scelta del prodotto più adeguato, in quanto stabilisce se il decespugliatore è o meno in grado di eseguire lavori impegnativi. Se si desidera la rimozione completa di cespugli, erbacce e ramificazioni, allora è necessario acquistare un macchinario molto potente. Se il vostro obiettivo è invece quello di ordinare e curare il vostro giardino vi basterà comprare modelli elettrici non eccessivamente sofisticati.

Nei paragrafi precedenti abbiamo suddiviso i decespugliatori in base al tipo di motore ed alimentazione. Vediamo di seguito nei dettagli la potenza di ognuna delle tipologie.

  • Motore a scoppio: la potenza di questi modelli viene indicata in cavalli o più comunemente in kW (kilowatt). Come già specificato precedentemente, i tagliabordi con motore a scoppio sono molto potenti ed infatti indicati per lavori in ambito professionale, la cui potenza raggiunge i 2,2 kW. Tuttavia è possibile acquistare modelli indicati per l’uso domestico che dispongono di una potenza che va da 1,1 kW a 1,5 kW oppure dispositivi ideati per lavoretti di poco conto la cui potenza massima equivale ad 1 kW.
  • Motore elettrico alimentato con cavo: si tratta di decespugliatori elettrici alimentati con cavo la cui potenza è espressa in Watt. Indicativamente i modelli più basilari dispongono di una potenza pari a 500/600 W, mentre quelli più sofisticati raggiungono i 1200 W e quelli indicati per un uso professionale possiedono una potenza che si aggira intorno ai 1500 W.
  • Motore elettrico alimentato a batteria: questa categoria riguarda i tagliabordi elettrici alimentati a batteria la cui potenza è indicata in Volt. Anche in questo caso è possibile imbattersi in modelli basilari e poco potenti che dispongono di un voltaggio pari a 18 V ed in modelli sofisticati la cui potenza può raggiungere i 36 V.

Taglio

Si tratta di un fattore decisivo per la scelta del decespugliatore più idoneo alle vostre necessità. Attualmente in commercio è possibile distinguere i macchinari a seconda del sistema di taglio di cui sono dotati:

  • fili di nylon: si tratta della categoria più diffusa, presente sia nei modelli a scoppio che in quelli elettrici, dotata di fili di nylon corti e robusti in grado di ruotare ad alta velocità e tranciare erbacce e fusti;
  • fruste di acciaio;
  • disco di acciaio.

Una volta avervi messo a corrente delle tipologie di lame è fondamentale valutare gli aspetti relativi alla capacità di taglio, in particolar modo riguardo i fili di nylon.

  • Ampiezza: si tratta di una caratteristica che descrive il diametro del cerchio che i fili di nylon sono in grado di generare. La misurazione è espressa in cm ed è utile ad indicare l’ampiezza della superficie che il decespugliatore è in grado di coprire. Se disponete di un piccolo o medio giardino potrete orientarvi su un’ampiezza di circa 20/35 cm; se invece il vostro scopo è quello di interessare arie più ampie ed impegnative è necessario optare per la scelta di un’ampiezza di taglio pari o superiore a 40 cm.
  • Velocità: con velocità di taglio ci si riferisce al numero di giri che i fili di nylon sono in grado di compiere al minuto. I modelli più economici dispongono di 5000 giri/min, quelli più sofisticati arrivano anche a 9000. Tuttavia la media dei modelli attualmente presenti in commercio si aggira intorno ai 6000/7000 giri/min.
  • Spessore dei fili di nylon: si tratta di una caratteristica fondamentale in quanto maggiore è lo spessore dei fili di nylon, tanto più efficace e rapido sarà il taglio da effettuare. Attualmente in commercio è possibile reperire modelli che presentano uno spessore di fili minimo pari a 1,5 mm ed uno spessore massimo di 3 mm.

Struttura

La struttura è un fattore fondamentale in quanto relativo alla maneggevolezza ed alla comodità che il macchinario è in grado di offrire. Le caratteristiche fisiche del decespugliatore sono dunque decisive per la scelta del prodotto migliore. Analizziamo di seguito i due aspetti fisici principali.

  • Forma: il decespugliatore è dotato di un tubo metallico alla cui estremità superiore è collocata l’impugnatura. Esso può presentare una forma dritta oppure curva, da scegliere a seconda delle proprie esigenze. Il nostro consiglio è quello di preferire il tubo curvo in quanto utile ad evitare di inclinarlo verso il basso e rendere dunque il lavoro più faticoso, soprattutto se protratto a lungo.
  • Peso: i modelli più pesanti sono quelli che presentano un motore a scoppio, con un valore minimo di 7 kg per i modelli che dispongono di una tracolla per il trasporto e con un peso che va dagli 8 kg ai 12 kg per quelli spalleggiati, da indossare come zaino. I decespugliatori elettrici, invece, presentano un peso che va dai 2 ai 4 kg per i modelli a batteria e dai 3 ai 7 kg per quelli con alimentazione a cavo.

Praticità di utilizzo

Di fondamentale importanza è che il tagliabordi decespugliatore sia pratico, comodo e sicuro. È necessario dunque valutare diversi aspetti prima di procedere all’acquisto. Vediamo di quali si tratta in particolare.

  • Impugnatura: si tratta di una caratteristica che varia a seconda della tipologia di modello che deciderete di acquistare. Quelli più basilari e di conseguenza meno pesanti, dispongono di un manico circolare realizzato con un anello di plastica più o meno grande che viene eventualmente ricoperto con un materiale di gomma anti-scivolo. I modelli più sofisticati, invece, presentano un manico unico molto robusto oppure un’impugnatura doppia che ne facilita il movimento durante i tempi di lavorazione lunghi.
  • Rumorosità: come già accennato, i dispositivi con motore a scoppio sono sicuramente più rumorosi, tant’è che risulta preferibile utilizzarli con delle apposite cuffie. I modelli elettrici, invece, si presentano in maniera più silenziosa, sebbene la media dei decibel di cui dispongono si aggira intorno agli 80/90 dB.
  • Accessori extra: alcuni dei modelli più sofisticati dispongono di accessori aggiuntivi come la presenza di bobine di nylon sostitutive o lame diverse da preferire a seconda della necessità, o ancora di un lubrificante adeguato da utilizzare quando serve.

Prezzo

Il prezzo dei decespugliatori varia a seconda della tipologia che si preferisce e del modello adeguato. I macchinari più semplici e basilari presentano un prezzo che oscilla tra i €50 ed i €90, utili a definire e rimuovere erbacce non eccessivamente stoppose. Quelli intermedi, adatti alla lavorazione di giardini di medie dimensioni che presentano piccoli cespugli e ramificazioni da rimuovere, dispongono di un prezzo che va dai €100 ai €150. Infine, i modelli più sofisticati e costosi, indicati per lavori impegnativi di sradicamento e rimozione di erbe stoppose, cespugli e rami, presentano un prezzo che va dai €180 ai €200 ed oltre.