Attrezzi Bricolage

Scanalatore, la migliore macchina per tracce

Personalizzare la propria casa con idee fai da te è diventata una pratica sempre più comune a cui le famiglie in genere si approcciano. Realizzare decorazioni in modo autonomo aiuta ad incrementare la creatività dell’individuo che le effettua e, grazie all’utilizzo di attrezzature adeguate che lo permettono, il fai da te è una pratica completamente sicura.

Immancabile ed incredibilmente diffuso in commercio è lo scanalatore da muro, una macchina per tracce la cui funzione principale è quella di creare canaline all’interno delle pareti in modo rapido e preciso. Ciò che differenzia questa tipologia di attrezzo dal classico martello scalpellatore è la precisione con cui avviene il lavoro, caratteristica di cui il martello – utilizzato manualmente – non dispone.

In questo articolo analizzeremo a fondo le caratteristiche dello scanalatore e vi guideremo nella scelta di quello migliore.

Tipologie di scanalatrici

La scanalatrice è una macchina relativamente moderna che agisce su varie tipologie di superfici come il legno, il cemento, i mattoni, il calcestruzzo ecc. agevolando e velocizzando i classici lavori effettuati abitualmente dagli specialisti del settore.

Tuttavia prima di procedere al suo acquisto è importante analizzare e valutare alcuni parametri tecnici che vi aiuteranno a conoscere meglio il prodotto e di conseguenza a scegliere quello più idoneo. Vediamo insieme di seguito quali sono le tipologie di scanalatore più diffuse.

Scanalatore a fresa

Si tratta di una tipologia di macchina per tracce che presenta caratteristiche strutturali simili a quelle di una fresatrice. Se non altro le scanalatrici a fresa sono costituite da una semi-fresa in metallo e da un corpo di plastica pratico e leggero.

Questa macchina è versatile, è possibile infatti adattarla a seconda delle superfici, siano esse morbide o dure. Prima di scegliere la scanalatrice a fresa più adeguata è consigliabile valutare le dimensioni della canalina che si desidera eseguire e la resistenza delle pareti su cui andare ad effettuare il lavoro. La velocità del dispositivo varia proprio a seconda della superficie: medio-bassa per muri morbidi, alta ed elevata per muri duri e resistenti.

Sebbene i modelli presenti in commercio dispongano di vari livelli di velocità e diverse dimensioni di semi-frese è tuttavia consigliabile l’utilizzo dello scanalatore a fresa per superfici morbide e realizzazioni di canaline dalle dimensioni piccole e poco profonde.

La potenza di questi apparecchi si aggira intorno ai 1000 W sino ad un massimo di 1800 W e le misure relative alla canalina si aggirano intorno ai 40 mm per quanto riguarda la profondità e 35 mm per quanto riguarda la larghezza.

Scanalatore a disco

Si tratta di una tipologia di macchina per tracce più moderna e sofisticata rispetto alla precedente. È caratterizzata dalla presenza di due dischi diamantati la cui funzione è quella di eseguire due tagli paralleli utili a determinare la traccia entro la quale verrà inserita la canalina. L’interno della traccia va svuotato tramite l’utilizzo di scalpelli e/o apparecchi elettrici adeguati.

Prima di acquistare la scanalatrice a disco più adeguata alle vostre esigenze è bene valutare le dimensioni della canalina che si desidera eseguire ed il tipo di superficie sul quale si andrà ad agire. In commercio sono attualmente presenti diverse tipologie di disco; a seconda del diametro e del tipo di lama che presentano possiamo suddividerle in due categorie:

  • scanalatrici tradizionali: si tratta di una tipologia che presenta due dischi diamantati posizionati perpendicolarmente al motore ed albero. Ricordano molto le seghe circolari ed il funzionamento è proprio ispirato ad esse;
  • scanalatrici in linea: si tratta di una tipologia che presenta due dischi diamantati posizionati parallelamente al motore. Tale caratteristica rende l’attrezzo più maneggevole e meno ingombrante, garantendo così una maggiore precisione.

La potenza di questi apparecchi è nettamente maggiore rispetto a quelli a fresa, infatti oscilla tra i 1400 W ed i 2400 W. Anche le dimensioni delle canaline che è possibile realizzare sono di gran numero più elevate: 8 cm per quanto riguarda la profondità e 6 cm per quanto riguarda la larghezza.

Le migliori macchine per tracce da acquistare online

Se deciderete di acquistare lo scanalatore in negozi fisici vi ritroverete a dover optare per la scelta di pochi modelli base e non disporrete dunque della possibilità di acquistare il modello che più si adatta alle vostre esigenze. Differentemente accade se deciderete di procedere all’acquisto online, su siti che ne presentano numerosi modelli e sono in grado di guidarvi nella scelta mediante la presenza di recensioni e commenti vari. Intanto abbiamo scelto le migliori scanalatrici da acquistare online e ve le proponiamo di seguito.

OffertaN. 1 Più Venduto
Einhell 4350730 Thma 1300 Scanalatore per Muro, Rosso, Bianco
  • Tensione: 230 V ~ 50 Hz, Potenza: 1320 W
  • Nr. giri 9000 min-1
OffertaN. 2 Più Venduto
FERM WSM1008 Scanalatore 1600W 150mm. Dotato di Laser. Include 2 lame diamantate (150 mm) e adattatore aspirapolvere
  • Design ergonomico con impugnatura morbida per un comfort di lavoro ottimale
  • Con guida laser per lavori di precisione
N. 3 Più Venduto
VONROC Scanalatore | Scanalatrice da muro 1700 W, 150 mm. Include 2 dischi diamantati e sacca portautensili
  • Il design ergonomico con impugnatura morbida garantisce un comfort di lavoro ottimale.
  • Dotato di collegamento aspirapolvere, per un ambiente di lavoro igienico e pulito.
N. 6 Più Venduto
FERM Scanalatore 1700W 125mm. Dotato di Laser. Include 2 lame diamantate (125mm) e adattatore aspirapolvere
  • Design ergonomico con impugnatura morbida per un comfort di lavoro ottimale
  • Guida laser per lavori di precisione
N. 7 Più Venduto
Mophorn Scanalatrice Elettrica 2000W Scanalatore da Muro 9600R/Min Taglierina 58MM Regolabile per Larghezza e Profondità
  • 【POTENTE MOTORE】 - motore resistente alle alte temperature 1900W; realizzato in puro rame, convertitore in lega rame-argento, lamiera di acciaio al silicio premium, filo isolato in smalto. Offrendo un forte potere, più stabile e più sicuro.
  • 【PROFONDITÀ MASSIMA: 58MM】 - Profondità massima: 58MM. Larghezza massima: 50MM. La larghezza della scanalatura e la profondità di taglio possono essere regolate. Regola con precisione la profondità precisa per un lavoro più semplice.
N. 8 Più Venduto
POWER plus POWE80050 Fresatrice per muratura, Grigio
  • Potente – Scanalatore con 1.700 Watt Potenza
  • Alta scorrevolezza attraverso 2 parallela – Mola
OffertaN. 9 Più Venduto
VEVOR 4KW Stozzatrice Elettrica Scanalatore da Muro Elettrico 7500Rpm Macchina da Tglio per Scanalature da Parete
  • Larghezza massima della fessura: 33 mm / 1,3 pollici
  • Profondità di taglio: 0-35 mm / 1,4 pollici
N. 10 Più Venduto
VONROC Scanalatore | Scanalatrice da muro 1700 W, 150 mm. Dotato di laser. Include 2 dischi diamantati e sacca portautensili
  • Il design ergonomico con impugnatura morbida garantisce un comfort di lavoro ottimale.
  • Dotato di collegamento aspirapolvere, per un ambiente di lavoro igienico e pulito.

Caratteristiche principali

Dopo aver optato per la tipologia che fa più al caso vostro è importante valutare le varie caratteristiche del prodotto prima di procedere all’acquisto. Analizziamo di seguito quelle principali utili alla scelta del dispositivo migliore.

  • Taglio: si tratta di un parametro importante da tenere in considerazione, soprattutto per quanto riguarda la profondità e la larghezza che l’attrezzo riesce a raggiungere. Nel primo caso i modelli presenti in commercio consentono un taglio profondo dai 5 agli 80 mm, per quanto riguarda il secondo caso la distanza che il dispositivo riesce a coprire va dai 10 ai 60 mm. È consigliabile l’acquisto di una scanalatrice che consenta di regolare entrambi i parametri a seconda delle esigenze.
  • Dischi: si tratta di una caratteristica fondamentale per quanto riguarda l’acquisto di scanalatrici a disco. Esse dovranno presentare un numero di dischi variabile dai 2 ai 6 a seconda della necessità. Gli stessi possono presentare dimensioni differenti: maggiore è il diametro, migliore è la prestazione della macchina. Tuttavia un disco troppo grosso potrebbe appesantire lo scanalatore e renderlo dunque meno pratico.
  • Aspiratore: questa caratteristica consente di aspirare le polveri ed i residui che lo scanalatore produce mediante l’utilizzo di un aspiratore che li accumula all’interno di appositi sacchetti. Ciò ne impedisce l’inalazione e rende l’ambiente più salubre.
  • Praticità: perché l’attrezzo sia pratico e maneggevole è necessario che disponga di manici ed impugnature comodi, preferibilmente anti-scivolo e dotati di assorbimento di vibrazioni.
  • Laser: si tratta di una funzione presente solitamente nei modelli più sofisticati che consente di tracciare il percorso entro il quale la scanalatrice effettuerà il suo lavoro evitando l’utilizzo manuale di matite e/o righelli.

Come utilizzare la scanalatrice

Utilizzare la macchina per tracce è alquanto semplice, ma bisogna seguire delle regole precise per evitare di ricorrere in spiacevoli sconvenienti. È proprio a tal proposito che vi presentiamo una serie di consigli da seguire al fine di utilizzare l’attrezzo al meglio.

  1. Prima di appoggiare lo scanalatore al muro bisogna accenderlo, impostare la velocità e soltanto dopo è possibile poggiarlo alla parete.
  2. A termine del lavoro bisogna allontanare l’attrezzo dal muro, spegnerlo ed attendere che le frese o i dischi smettano di ruotare.
  3. Assicuratevi che sulla parete in cui andrete a creare la canalina non siano presenti cavi o tubature, poiché potreste involontariamente rovinarli e/o tranciarli e di conseguenza creare varie problematiche strutturali.
  4. È importante prestare attenzione al cavo di alimentazione, al fine di evitare che possa intromettersi ed essere dunque rovinato.
  5. Prima di procedere all’utilizzo della scanalatrice nella direzione predefinita è importante verificare che l’indicatore presente sulla stessa volga in direzione del verso programmato. Se il vostro obiettivo è quello di creare tracce verticali vi consigliamo di procedere dall’alto verso il basso, in modo tale da sfruttare la forza di gravità ed eseguirle con meno fatica.
  6. È consigliabile eseguire delle prove su superfici come tavole di legno e lastre metalliche prima di effettuare l’operazione sul muro di casa, in tal modo sarà possibile anche praticare con l’oggetto e migliorarsi nell’esecuzione.

Dischi diamantati: come sceglierli

Per poter effettuare diverse tipologie di taglio è necessario, nel caso decidiate di acquistare scanalatrici a disco, integrare l’utilizzo di dischi diversi per dimensione. Importante, a tal proposito, è la valutazione del loro diametro affinché sia compatibile con l’attrezzo acquistato.

Perché il loro funzionamento sia ottimale è necessario che vengano lubrificati prima di ogni utilizzo, in tal modo sarà anche possibile evitare l’utilizzo dell’aspiratore siccome le polveri ed i materiali vengono dilavati dall’acqua utilizzata per la lubrificazione.

Pulizia e manutenzione

Sebbene la maggior parte degli scalanatori presentino un aspiratore in grado di catturare la polvere ed i residui di scarto, queste sostanze possono comunque insidiarsi all’interno dell’attrezzo e/o sulla superficie delle lame. Per evitare che si accumulino e surriscaldino il motore, causandone malfunzionamenti, è importante eseguire una corretta pulizia dopo ogni utilizzo, accertandosi che le lame siano ferme e raffreddate.

Importante è anche la pulizia dell’aspiratore che potrebbe intasarsi con un accumulo eccessivo di polvere e va dunque pulito dopo un tot di utilizzi.

Prezzo

Il prezzo di uno scanalatore da muro è determinato dalla scelta del modello, della marca e dall’integrazione di una parte o tutte le caratteristiche precedentemente citate. Se si tratta di scanalatrici a fresa, modelli più accessibili e diffusi, il presso si aggira intorno ai €70/80. Se si tratta invece di modelli più sofisticati come quelli a disco è possibile riscontrare un prezzo che ruoti intorno agli €800/900.

Consigli finali

Va ovviamente ricordato che prima di acquistare ed utilizzare una macchina per tracce è importante verificarne le normative di sicurezza ed accertarsi di indossare indumenti ed accessori specifici, comunemente noti come DPI. Che si tratti di modelli a fresa o a dischi, le scanalatrici presentano lame molto taglienti ed è dunque fondamentale prevenire eventuali incidenti. Queste, inoltre, si surriscaldano eccessivamente soprattutto se entrano a contatto con superfici dure e resistenti.

Quando utilizzate la scanalatrice dovete munirvi di mascherina protettiva per le vie respiratorie, di protezioni per le orecchie a causa della rumorosità dell’attrezzo e di occhiali per riparare la vista dalle polveri e dai materiali di scarto. Importante è anche munirsi di guanti, scarpe chiuse ed indumenti da lavoro.

Infine è fondamentale non esercitare eccessive pressioni alla lama durante l’utilizzo, bensì lasciare che lavori da sé. La scanalatrice va inoltre tenuta sempre in modo perpendicolare alla superficie, sia che si desideri effettuare lavori orizzontali, sia verticali che obliqui, retti o curvi.

Quando noterete che la lama non è più sufficientemente tagliente dovrete dunque procedere a sostituirla con una nuova.