Top

Risparmio Casa, la guida completa al risparmio per eccellenza

Si sa, in questi tempi riuscire a risparmiare è sempre più difficile, ma noi non ci facciamo intimidire da nulla e siamo qui per voi pronti ad aiutarvi a risparmiare su qualsiasi cosa, a partire proprio dalla vita in casa. Sia che si tratti dell’acquisto di mobili o della ristrutturazione di casa, passando per il risparmio energetico o quello in cucina e tanto altro, non fatevi prendere dal panico!

Siamo qui per aiutarvi e risparmiare con voi.

Ovviamente non esiste un solo modo di risparmiare in casa. Il risparmio avviene sotto tantissime diverse sfaccettature, specie se stiamo parlando di un ambiente a noi familiare come la casa, dove trascorriamo gran parte del tempo. E allora ci converrà dividere il tutto in diversi step in base all’ambito di nostro interesse.

Ecco come risparmiare sull’acquisto di mobili per la casa

Sia che tu stia risparmiando per acquistare alcuni mobili per arredare la tua casa, o hai bisogno di fare un acquisto di mobili inaspettato perché ti è esploso il microonde ed il tavolino di legno che avevi ereditato da tua nonna è andato via per sempre, non è sempre necessario preoccuparsi del costo se sai dove acquistare. Fortunatamente, ci sono una varietà infinita di posti dove fare acquisti e molti modi per risparmiare sui mobili.

Comprare mobili online

L’acquisto di mobili online consiste in due fasi principali: confronti i prezzi e poi acquisti.

Prima di acquistare, devi sapere di cosa hai bisogno e quali misure puoi permetterti nella tua casa. Acquistando online, puoi avere un’idea migliore di quali stili ti piacciono e quanto puoi aspettarti di pagare per i mobili di cui hai bisogno. Puoi anche visitare più negozi in un periodo di tempo più breve, senza spendere soldi per muoverti da casa e andare a vedere di persona.

Una volta che avrai le idee chiare su ciò di cui hai bisogno e qual è il costo medio per il prodotto che ti serve, puoi iniziare a navigare negli ecommerce per vedere ciò che fa più al caso tuo. Puoi andare a vedere davvero una miriade di siti web diversi, tra cui i più noti:

  • eBay, che andrà bene anche per l’usato e navigandolo nelle giuste categorie,
  • Ikea,
  • e la categoria Arredamento di Amazon.

Se si dà un’occhiata alle aste online, i siti Web di discount e i grandi magazzini, di sicuro troverete ciò che state cercando ad un prezzo più che buono.

Prestare particolare attenzione alla costruzione dei mobili, e confrontare i prezzi facendo una valutazione tra legno duro e laminato. I mobili in legno duro durano di più, ma i mobili in laminato sono economici e possono essere una scelta eccellente se si prevede di sostituirli nei successivi cinque anni.

Discount e mercatini dell’usato

Più economico di Ikea c’è MondoConvenienza, dove si possono davvero fare gli affari del secolo. È davvero possibile trovare un tavolino nuovo a soli 20€ o ancora, un armadio di tutto rispetto a 200€. Per non dimenticarci del fatto che molti di questi mobili offerti da MondoConvenienza (così come da Ikea, anche se lì i prezzi sono leggermente più alti) sono componibili, il che ci lascia un ampio margine di scelta per quanto riguarda la personalizzazione dei mobili stessi.

E parlando di personalizzazione e ristrutturazione, non possiamo dimenticarci dei mercatini dell’usato, dove anche acquistare mobili diventa possibile. Possiamo acquistare mobili d’epoca a poco prezzo, ma se siamo amanti del fai da te potremmo anche optare per qualche mobile basic al quale poter dare una bella ripulita per risistemarlo come meglio crediamo.

Potrebbe essere necessario fare un po’ di fatica per ripulire i mobili usati, ma alla fine, avrai qualcosa di economico e unico di cui poter andare fieri. Presta particolare attenzione a graffi, ammaccature e altri segni di usura durante lo shopping di mobili usati. Determina se puoi riparare il danno o se puoi conviverci e preferisci acquistarli nonostante i piccoli difetti.

Ikea

Ikea ha uno stile moderno-contemporaneo. Mentre questa catena di negozi di arredamento offre ottimi prezzi (anche se come abbiamo visto non sono i più bassi sul mercato), se il loro stile moderno non si sposa bene con lo stile della tua casa potrebbe risultare inutile addirittura andare a farci un giro.

Ikea poi ha mobili economici, ma attenzione: molti degli articoli richiedono l’autoassemblaggio.

Compra tutto direttamente dai produttori

Prendi i tuoi mobili direttamente dal produttore, così pagherai i prezzi all’ingrosso, invece dei prezzi al dettaglio. Pianifica un viaggio per fare acquisti di persona o fare acquisti online e farti spedire i mobili direttamente dai produttori piuttosto che dai rinomati negozi di design che rivendono i mobili a prezzi esorbitanti. I prezzi infatti sono spesso migliori di quelli che pagheresti a livello locale, anche dopo aver calcolato i costi di spedizione.

I saldi ed i “fuori tutto” esistono anche per i mobili

Si risparmiano notevoli quantità di denaro quando acquisti mobili che sono in saldo. Ma prima devi determinare se si tratta di un saldo vero e proprio o se in effetti il mobile ha un prezzo così basso perché è veramente scadente. Quindi, ovviamente, bisognerà farci un po’ l’occhio prima di capire qual è realmente un mobile in saldo e qual è un mobile messo lì per a poco prezzo perché super scadente.

Cerca vendite speciali, come i “fuori tutto” dei negozi che stanno per chiudere e quindi vendite di liquidazione o vendite di mobili da campionario quando i negozi stanno eliminando il loro inventario, e generalmente lo fanno a prezzi davvero irrisori. I mesi migliori per lo shopping di mobili scontati sono tendenzialmente a luglio e da fine dicembre fino a gennaio.

Guardati intorno e impara a negoziare

Ci sono molti rivenditori che sono disposti a negoziare sul prezzo. Dovrai fare un po’ di trattative prima di ottenere ciò che vuoi, ma in questo caso il gioco vale decisamente la candela.
Non fa mai male chiedere educatamente. Aiuta anche a sapere quello che vuoi. Se hai fatto shopping in giro, sai anche qual è il prezzo corrente per quel pezzo di arredamento. Se stai acquistando mobili usati, il venditore potrebbe addirittura contrattare.

Consigli per risparmiare sulla ristrutturazione della casa

Che il tuo budget sia grande o piccolo, il costo di una ristrutturazione di una casa può rapidamente sfuggire di mano e lo sappiamo! Negli ultimi periodi abbiamo avuto modo di seguire tanti diversi piani di risparmio anche per tutto ciò che riguarda le ristrutturazioni di casa, quindi abbiamo voluto condividere alcuni suggerimenti che possono aiutarti a raggiungere e gestire una ristrutturazione che funzioni al meglio per la tua casa e si adatti al tuo budget.

Determina il tuo budget ed attienitici

Prima di iniziare, volevamo parlare di cosa significhi avere un budget.

La parola “budget” non è sinonimo di economico. Ogni volta che spendi denaro, è una buona idea sapere quanta parte del tuo reddito totale o dei tuoi risparmi sono assegnati a tale acquisto, sia che si tratti semplicemente di un nuovo paio di scarpe o di qualcosa di grande come appunto, il rinnovare casa. Se hai intenzione ristrutturare dunque, ti consigliamo di iniziare con una certa somma di denaro che puoi sicuramente spendere senza andare in rosso, e ti consigliamo di darti un budget prima di iniziare a fare progetti stratosferici per rinnovare casa.

Quando tendenzialmente inizi il progetto, è molto più facile prendere un foglio di calcolo tipo Google Sheet o Excel e aggiungere tutto ciò serve per la casa e che vuoi acquistare. Poi magari aggiungi i costi per la scelta di pavimenti, l’illuminazione della casa, i rubinetti, le verniciature di casa, i controsoffitti (se ce ne fosse bisogno), ferramenta per mobili, prese e coperchi di piastre per interruttori, piastrelle, elettrodomestici e altro ancora finché hai spazio e fantasia! Bisogna fare un certo numero di chiamate per ricevere dei preventivi per i materiali e per la manodopera, e persino aggiungere le tasse (qualora non dichiarate nei prezzi iniziali).

Quando si effettua un budget per il proprio progetto, è una buona idea assegnare un tot di soldi da destinare alle spese inaspettate. Alcuni dicono di riservare il 10% del budget a una quota flessibile, ma la scelta dipende da voi!

Una buona pianificazione e l’elaborazione dei costi di ristrutturazione sono essenziali, così come decidere come verrà suddiviso il budget; ad esempio, la maggior parte del budget sarà destinata ai lavori di ristrutturazione strutturale o alle finiture interne?

È più economico creare nuove stanze dallo spazio già disponibile all’interno dell’abitazione piuttosto che estendere la tua casa. La rimozione dei costi strutturali da un progetto (ad esempio, nuovi muri, nuovi impianti elettrici ed idraulici, rifare il tetto ecc.) può aiutarti a risparmiare più della metà sui costi di ristrutturazione, quindi è possibile concentrarsi sulle finiture interne del pavimento e delle pareti, sui nuovi impianti elettrici e idraulici.

Se miri a intraprendere un grande progetto di ristrutturazione invece, cerca sempre il consiglio di un professionista della ristrutturazione che sarà in grado di guidarti. Incontriamo spesso persone che hanno enormemente sottovalutato il costo dei lavori di ristrutturazione della casa, o sono state sorprese da complicazioni con impianti idraulici o lavori in terra.

Inoltre, se devi trovare una sistemazione temporanea o mettere i mobili in deposito durante i lavori, assicurati di tenere conto di questi costi di noleggio.

Ah, un’altra cosa importantissima. Non andare negli showroom dove il costo medio di una cucina è di 30.000€ se il tuo budget è di 5.000€, ovviamente. Guardati intorno! Internet è una risorsa fantastica per la ricerca e il confronto dei costi per prodotti come elettrodomestici, piastrelle e arredamenti.

Valuta i pro ed i contro del tuo progetto

Prima di iniziare qualsiasi progetto di ristrutturazione, valuta se è certo che aggiunga valore alla tua proprietà. Tutto ciò diventa particolarmente importante se stai cercando di ottenere un profitto attraverso una rapida ristrutturazione per rivendere la casa e farle avere un aspetto migliore di quello che aveva precedentemente.

Parla con gli agenti immobiliari di ciò che gli acquirenti stanno cercando nella tua zona e se ciò può essere realizzato a casa tua. Se possibile, parla con un architetto per vedere se lo spazio della tua casa può essere migliorato senza aumentarne effettivamente la metratura. Spostando le porte o le pareti interne (non quelle portanti se ce ne fossero, altrimenti la casa crollerà su sé stessa e buonanotte al secchio), potresti essere in grado di creare un ambiente migliore e più spazioso per te e per i futuri acquirenti della casa (sempre che tu voglia vendere la tua abitazione, si intende).

Pagare in contanti

Potrebbe sembrare semplice, ma pagare il tuo progetto con i soldi che hai già ti farà risparmiare una notevole quantità di denaro che finiresti per pagare in interessi se fai un prestito o un mutuo che non puoi immediatamente restituire e che finirebbe per prenderti più soldi di quanti ne avevi inclusi nel tuo budget. Se stai ristrutturando per vendere la tua casa, potrebbe essere sensato dal punto di vista finanziario prendere un prestito quando sai che ci sarà un ritorno sull’investimento e il prestito verrà ripagato rapidamente. Ma in generale, il pagamento in contanti è il modo migliore per saldare spese di questo tipo. Se non puoi permettertelo ora, inizia a pensare ai modi in cui puoi riuscire a risparmiare.

Ricorri al fai-da-te

Ovviamente, questo è uno dei modi più efficaci per risparmiare denaro durante la ristrutturazione di una casa. Se stai pensando, “Non sono bravo, quindi questo consiglio non fa per me”, beh, ripensaci!
Se hai una buona manualità col fai-da-te e vuoi fare un salto di qualità, ora è il momento di iniziare! YouTube è tuo amico e puoi utilizzarlo per tantissimi tutorial super dettagliati per fare letteralmente qualsiasi cosa. Se non hai gli strumenti necessari, prenderli in un negozio di ferramenta locale ti farà risparmiare un bel po’ di soldi, invece di assumere qualcuno per fare il lavoro al posto tuo.

Se hai intenzione di fare tutto da solo, tieni presente che ci sono cose che non dovresti fare da te se non hai la licenza, come cambiare impianti elettrici, idraulici eccetera. Se sei abbastanza esperto per un lavoro come abbattere muri e installare travi portanti, assicurati di ottenere un permesso per poterlo fare però. Questo ti impedirà di finire nei guai e proteggerà anche te e chiunque vivrà con te in casa.

Fa’ almeno tre preventivi

Prima di ottenere dei piani di ristrutturazione, avrai bisogno di una serie di preventivi da fare per ottenere costi accurati. Cerca di ottenere almeno tre diversi preventivi e poi fai un confronto. Le quote in questi casi possono variare molto, quindi analizzale attentamente, sappi esattamente cosa è incluso e non aver paura di porre domande.

Se la tua ditta di ristrutturazioni torna con un preventivo più alto di quanto ti aspettassi, prova a contrattare con lui. Chiedi se e dove potrebbe esserci il potenziale per risparmiare denaro, magari completando il lavoro per fasi o modificando il progetto o le specifiche. Tuttavia, non optare sempre e solo per il preventivo più economico – se il prezzo è troppo bello per essere vero, ci sarà di solito una ragione, no?

Come risparmiare i soldi a casa, in generale

Lava a temperature basse

La parte costosa di lavare il bucato sporco è il riscaldamento di tutta l’acqua che serve per il lavaggio. La maggior parte degli indumenti, però, si lava bene anche in acqua fredda. Non è nemmeno necessario spendere di più per il detergente “speciale” consigliato per i lavaggi a freddo. Risparmia denaro lavando sempre a freddo, e poiché i colori non vengono nemmeno dispersi con l’acqua fredda possiamo anche non dividere i capi, e va da sé che questo metodo consente anche di risparmiare tempo!

Asciuga all’aria aperta

Se hai lo spazio in casa o in cortile, crea un sistema adatto per appendere la maggior parte dei tuoi vestiti ad asciugarli all’aria aperta. Non solo risparmierai sul costo dell’elettricità consumata da un asciugatrice, ma anche i tuoi vestiti dureranno più a lungo che se fossero regolarmente asciugati con un elettrodomestico. Anche perché forse non tutti lo sanno ma l’asciugatrice tende a rovinare molto i vestiti proprio grazie al calore, quindi per aumentare la loro durata prima di doverli buttare è consigliabile davvero asciugarli all’aperto. Due piccioni con una fava, quindi, perché non sprecheremo energia e non dovremo acquistare vestiti nuovi.

Elimina gli apparecchi che non usi e sprecano energia

È una seccatura, lo sappiamo, ma scollega l’elettronica e le apparecchiature inutilizzate per evitare l’uso eccessivo di elettricità inutilmente. Collega le cose solo quando è necessario utilizzarle. Se, ad esempio non usi spesso il microonde, staccagli la spina ed utilizzalo solo quando necessario.

Metodi della nonna… anche per pulire casa

Ci sono molti prodotti sul mercato apparentemente fatti per pulire qualsiasi cosa e sicuramente possono costarti un bel po’. In realtà, le pratiche di pulizia di base dei vecchi tempi funzionano altrettanto efficacemente. Aceto e bicarbonato di sodio non sono solo due prodotti economici ma molto efficaci da utilizzare in tutta la casa per pulire e disinfettare.

Evita le candele

A tutti piace che la loro casa abbia un buon profumo. Le candele e gli spray per ambienti possono essere molto costosi, specialmente se devi comprarli più volte al mese. Ancora una volta, articoli di base come il bicarbonato di sodio possono ridurre gli odori nei tappeti e nei tessuti. Una piccola pentola di cannella e vaniglia che ribolle sul fornello può rendere la casa profumata a dir poco.

Impara la manutenzione di base della casa

Non sembra, ma ciò che facciamo alle nostre case è anche… beh, usurarle. È importante sapere come mantenerle pulite e funzionanti con alcuni accorgimenti, come installando i filtri agli scarichi, pulendo le vasche da bagno e vedendo quali sono le revisioni che devono essere fatte mensilmente o annualmente.

Prendi una vaporella

I tappeti possono sporcarsi a causa di chi ci cammini sopra, dai bambini agli animali domestici. Noleggia o compra una vaporella. Ogni pochi mesi, pulire a vapore i tappeti nelle stanze più utilizzate per riportarli in vita anziché sostituirli può essere un buon investimento (anche perché la vaporella è perfetta anche per stirare i vestiti in un lampo).

Ripara le cose più piccole al più presto

Quando noti che qualcosa nella tua casa sta cominciando a rompersi o consumarsi, non ritardare le riparazioni. Una semplice perdita nel rubinetto del bagno può trasformarsi in un importante progetto di riparazione che oltre a drenare l’acqua in eccesso prosciugherà anche il tuo conto in banca.

Dai una bella ripulita alla casa per poter riorganizzare le tue cose

È molto importante pianificare un fine settimana all’anno per fare piazza pulita delle cose inutili che hai in casa. In primavera o in autunno, un’accurata pulizia consentirà di identificare potenziali aree problematiche che necessitano di riparazioni e probabilmente potrai anche rivendere un sacco di cose che hai acquistato più e più volte perché non riuscivi a trovarle e pensavi di averle perse.

Recupera e riutilizza ciò che già hai

Le nostre case possono diventare noiose nel tempo quindi se senti il ​​bisogno di cambiare, prova a riorganizzare i mobili cambiando loro posizione o ridecorandoli. Usa gli oggetti che hai già in un modo nuovo. Non sembra sufficiente detto così, ma credici: anche la semplice riorganizzazione degli spazi può aiutarti a farti sentire in un ambiente totalmente nuovo.

Investire i tuoi soldi in coperte calde

Durante i mesi freddi, i costi di riscaldamento possono salire alle stelle solo cercando di mantenere la famiglia al caldo. Coprirsi bene è già un ottimo modo per poter evitare di tenere accesi i riscaldamenti tutto il giorno, tutti i giorni.

Acquista batterie ricaricabili

Con così tanti componenti elettronici nelle nostre case, potresti spendere più di quello che utilizzi con le batterie. Investire in un set di qualità di batterie ricaricabili piuttosto che acquistarne di nuove può essere una buona soluzione.

A casa, tra bollette ed altre spese, come possiamo risparmiare?

Ridurre le spese inutili

Se stai pagando per cose che non usi nemmeno come Mediaset Premium perché magari passi le serate sul letto a vedere Netflix, prenditi del tempo per scoprire quali sono queste cose che non utilizzi più e cancellale. Ciò include anche cose come l’iscrizione in palestra, abbonamenti a riviste e rinnovi automatici di account online.

Quando puoi, paga le bollette con accredito diretto

Le banche offrono la possibilità di far accreditare le bollette direttamente sul proprio conto senza dare preoccupazione ai consumatori di dover recarsi alla posta o dal tabaccaio per pagare un bollettino. Evita i pagamenti tardivi e altre penali automatizzando i tuoi pagamenti, ma ricordati che devi ancora controllare quello che ti stanno addebitando in modo da non essere derubato se ti fatturano in modo errato.

Rimani aggiornato con un calendario di cose da fare e da non perdere

Per evitare di perdere le scadenze e gli avvisi di rinnovo, tieni un calendario regolare solo per la tua vita finanziaria. Una rapida occhiata e sai cosa aspettarti e come pianificare il tuo budget per l’intero mese.

Conserva il resto proveniente dai tuoi acquisti in un barattolo

Avete presente quando fate acquisti piccoli ed apparentemente insignificanti e tornate a casa con le tasche piene di monete? Al posto di riutilizzarle subito, prendete un barattolo o un salvadanaio da aprire una volta all’anno e vedrete, potrete trovarci anche 300 o 400€ di resto!

Tags