Elettronica Ufficio

Piegatrice carta automatica, prezzo e meccanismo

Strumento indispensabile in ogni cancelleria che si rispetti, la piegatrice automatica per carta è un dispositivo elettronico che materialmente permette di piegare carta e altri materiali in fogli in maniera semplice e in modo senza dubbio più pratico e veloce rispetto ai metodi fai-da-te. La finalità di una piegatrice è quella di effettuare delle piegature di fogli in rapida e regolare successione.

A che serve una piegatrice per carta e perché comprarla

Esistono diversi tipi di piegature realizzabili meccanicamente:

  • pieghe parallele,
  • a lettera,
  • a fisarmonica o a zig-zag,
  • a finestra,
  • centrali parallele, quelle per intenderci destinate alla produzione di depliant.

Le piegatrici attualmente disponibili sul mercato sono altamente precise e veloci. Questo in virtù del fatto che la loro regolazione, necessariamente a comando digitale, così come il necessario allineamento dei rulli piegatori, fondamentali per un’ottima riuscita della piegatura, avviene mediante un programma di piegatura preimpostato automaticamente, motivo per cui più alta è la qualità del dispositivo, ovviamente, migliore sarà la qualità del risultato.

Disponibili in diverse tipologie, i rulli piegatori possono essere anche elastici, riducendo la pressione e la compressione della carta apportando un risultato di piegatura eccellente.

Un tipo di piegatrice considerata ammiraglia di categoria è senza dubbio quella combinata, che permette sia una piegatura a tasca che a coltello, sfruttando in maniera combinata i punti di forza delle singole piegatrici idealmente necessarie per lo stesso risultato e incentrandoli in una sola macchina, garantendo elevata flessibilità e limitando, ovviamente, lo spazio occupato.

Le migliori piegatrici da acquistare online

Quando si sceglie di acquistare una macchina piegatrice di carta ci si trova di fronte a una moltitudine di modelli e tipologie diverse, con un numero infinito di specifiche e caratteristiche che le accompagnano. Trattandosi di un macchinario non ordinario, con cui non si ha una dimestichezza d’uso comune, può quindi risultare complicato trovare quella migliore per soddisfare le esigenze richieste. Se hai impellente bisogno di una piegatrice automatica per piegare la carta nel tuo ufficio, potrà esserti senz’altro utile consultare la lista qui sotto. Essa annovera i modelli più venduti su internet, oltre a quelli che hanno ottenuto le recensioni migliori da parte degli utenti.

N. 1 Più Venduto
Pavo - Piegatrice automatica, formato A4/A5, 75 fogli
  • Indicatore a LED con contatore
  • A risparmio energetico: spegnimento automatico dopo 10 secondi
N. 3 Più Venduto
Piegatrice Fogli A4 per carta da ufficio Automatica Cyklos CFM500
  • Velocità (fogli / h): 7200 - E' classificata come la migliore Piegatrice
  • Formato carta: A4, A5, A6
N. 4 Più Venduto
N. 5 Più Venduto
Ideal 83060011
  • Piegatrice da ufficio compatta con quattro tipi di piegatura (piegatura a U, piegatura a Z, piegatura doppia, piegatura semplice) e supporto per nastro.
  • Adatta per formato DIN A4. Qualità della carta da 60 g/m² a 120 g/m².
N. 6 Più Venduto
FAFAFA Carta Macchina Automatica di Piegatura Manuale della Macchina Pieghevole Pieghevole Macchina di Carta paginazione Automatica piegatrice
  • contatore elettronico: cooperare con sensore fotoelettrico, può regolare la quantità di piegatura e visualizzare il numero di carta piegata.
  • Righello di piegatura del disco: facile da regolare la dimensione origami, rendendo l'origami più accurata.
N. 8 Più Venduto
Macchina Per Piegare La Piegatrice Automatica Della Macchina Della Legatura Della Graffetta Di Flat-Clinch Del Punto Di Piegatura A4 Della Graffatrice Automatica Della Graffetta Del Libro Di Carta A3
  • ◆ Rotolo di gomma aggiornato con filo, presa della carta più stretta, non facile da scivolare, facile regolazione, più adatto per fogli di carta di rame ..
  • ◆ La maniglia è realizzata in acciaio pregiato di alta qualità e la forma e le dimensioni della maniglia sono progettate in base all'ergonomia. La maniglia è facile da usare e salva-lavoro ..
N. 9 Più Venduto
Nrpfell Trinciatrice Carta per Ufficio Trinciatrice Elettrica per Mute per Uso Domestico Taglierina per Distruggidocumenti per Uso Domestico A6 A4 Piegatrice per Ufficio Spina Europea
  • Il distruggidocumenti può tagliare fino a 6 fogli alla volta e tagliare in micro-tagli da 6 mm per garantire la massima sicurezza
  • Capacità trogolo carta: 10l
N. 10 Più Venduto
Martin Yale 39516 - Piegatrice elettrica da ufficio 7400
  • Dare Suo Modello di un, um per garantire, che questo Articolo adatto
  • Elettrico / spina euro / 4 tipi di piegatura: piegatura C, a zig-zag piegare, - piega, doppia piega

Come scegliere la piegatrice per carta

Per prima cosa bisogna valutare attentamente alcuni fattori e caratteristiche molto importanti per arrivare a una decisione finale soddisfacente, tra cui capire quale sia il formato necessario della carta da piegare, ma ancor prima comprendere di che tipo di piegatrice abbiamo bisogno.

Tipi di piegatrici

In commercio sono disponibili due tipi di piegatrici:

  • Piegatrici manuali, più difficili da usare, prevedono un processo molto lungo fatto di leve e spostamenti ripetuti per permettere la realizzazione di pieghe. Oltre ad essere molto rumorose, sono ormai considerate dei modelli passati.
  • Piegatrici elettriche, che permettono di piegare i tuoi fogli in maniera impeccabile e in tempi veramente rapidi, il tutto nella maniera più silenziosa possibile.

La scelta del modello giusto dipende da più fattori, come la quantità giornaliera di piegature da fare: per più di 10 piegature al giorno è consigliata la piegatrice elettrica, altrimenti basta e avanza una piegatrice manuale, vista la mole bassa di produzione richiesta.

Dimensioni, rumore e velocità

Oltre alla qualità e al formato della carta, la grammatura e il tipo di piega da realizzare, va considerato anche lo spazio disponibile in negozio o in ufficio e il rumore prodotto dal macchinario: una piegatrice manuale sarà senza dubbio più veloce nella piegatura a mano, risulterà più compatta e facile da usare, pur essendo più rumorosa, mantenendo una qualità di piegatura costante e garantendo un utilizzo su più tipi di carta.

Una piegatrice elettrica invece, sarà indubbiamente più silenziosa di una piegatrice normale, avrà dei tempi di realizzazione nettamente inferiori, essendo le pieghe automatizzate, e permetterà un risparmio economico e di tempo, garantendo risultati ottimali senza occupare troppo spazio, risultando quindi ideale per un utilizzo da ufficio.

Come fare a scegliere la piegatrice giusta è un processo che merita attenzione, considerando le varie opzioni disponibili sul mercato e trovare quella giusta necessita per forza di cose di un aiuto. In soccorso, di seguito alcuni punti e fattori da considerare attentamente.

Formato della carta

Bisognerà poi, come detto, capire quale sia la dimensione adatta della carta da piegare. Questo, è in assoluto il primo aspetto da considerare prima di acquistare una piegatrice.

La maggior parte delle piegatrici per la carta riesce a contenere una dimensione da lettera senza problemi, mentre nel caso di piegatura di fogli piccoli o grandi che siano è necessario propendere per una piegatrice diversa, magari regolabile per poter garantire l’utilizzo ad ogni evenienza.

Tipi di piegatura

Step altrettanto importante, se non fondamentale, visto il ruolo di questo macchinario, è la scelta della piegatura da effettuare. Sono diverse le piegature possibili da eseguire con i fogli, motivo per cui optare per pieghe moderne o più elaborate significa ricorrere all’acquisto di una piegatrice di fascia alta, comportando ovviamente un costo maggiore.

Volume di piegatura

Da considerare ovviamente anche la frequenza con cui si intende piegare la carta. Una macchina piegatrice moderna avrà senza dubbio più funzioni a sua disposizione ma soprattutto assicura una produzione maggiore senza troppi ostacoli o limiti di raccolta.

Budget

Come per ogni acquisto, specialmente in caso di macchinari e prodotti tecnologici, va considerato anche il budget stanziato. Sia che la tua scelta sia orientata verso piegatrice standard o una piegatrice moderna, bisogna capire quanto spendere e cosa è strettamente necessario nella piegatrice che ci si appresta a comprare, ottimizzando la spesa.

Ovviamente può essere considerata garanzia di riuscita propendere per un marchio noto, in modo da ridurre al minimo eventuali problemi o contrattempi, specie in quanto a manutenzione.

Va considerato che per una piegatrice da negozio, il prezzo oscilla tra i 500 e i 1000 euro per una fascia medio-bassa, alzandosi a una fascia tra i 1000 e i 2000 euro per una fascia medio-alta in base alle funzioni richieste.

Vantaggi di una piegatrice automatica

Propendere per una piegatrice automatica è senz’altro la scelta migliore, considerando soprattutto i risultati garantiti.

Sicuramente più costosa rispetto a una piegatrice tradizionale, la piegatrice automatica è ideata per realizzare pieghe in tempi decisamente più rapidi, nonostante necessiti di un’assistenza e un periodo di studio abbastanza intenso per imparare ad utilizzarla, motivo per cui spesso è consigliato l’appoggio di personale qualificato.

Avere a disposizione un dispositivo di piegatura di livello permette la realizzazione impeccabile di fogli, documenti, buste, opuscoli e dépliant, effettuando tagli e pieghe in modo chirurgico, essendo tutto tarato al millimetro. Se la richiesta è praticità, semplificazione del lavoro e necessità di una fase di produzione snella, veloce e pulita, non esiste scelta migliore.

Conclusione

Andando a ricapitolare, prima di comprare una macchina piegatrice per la carta è sempre importante tenere a mente una serie di concetti base, o meglio, porsi queste domande:

  • Quali sono le dimensioni della carta che desideri piegare? Una carta più grande richiederà una macchina più grande o quantomeno regolabile, entro certi canoni.
  • Che tipo di pieghe devi creare, una piega a Z o una piega a coltello? In base alla piega scelta puoi, volendo, propendere su una piegatrice multifunzione.
  • Che tipo di carta è necessario piegare: cartoncino opaco o cartoncini lucidi, o ancora cartoncini rigidi o morbidi? In base alla consistenza della carta dovrai scegliere il tipo di piegatrice con quel determinato rullo, per non compromettere la macchina e la sua coda di stampa.
  • Con che frequenza piegherai i fogli: giornalmente, settimanalmente o mensilmente? Questo anche per quantificare i costi di consumo, oltre alla capienza della piegatrice relativa alla carta necessaria.
  • Con che frequenza devi modificare le pieghe, una volta alla settimana o più?

In generale, ormai ti sarà chiaro dopo aver letto attentamente questa guida, l’acquisto di una piegatrice permette ad uffici e copisterie autonomia di lavoro, risparmio in fatto di servizi e alta qualità di rendimento, permettendo di massimizzare i costi e ottimizzare la propria produzione.

Potrebbero interessarti