Attrezzi Bricolage

Generatore portatile energia, a benzina o diesel

Il generatore portatile di energia, meglio conosciuto come generatore di corrente, è un dispositivo in grado di trasformare l’energia meccanica in corrente continua o alternata e di mantenere un’intensità di corrente costante.

In questo articolo vi guideremo nella scelta del generatore più adatto alle vostre esigenze tra tutti i modelli presenti in commercio e vi elencheremo le caratteristiche principali di questo prodotto.

Criteri di acquisto

Prima di procedere all’acquisto di una qualsiasi tipologia di generatore di corrente, è fondamentale valutarne i criteri o i fattori più importanti che ne determinano la scelta. Vediamo dunque di seguito di quali si tratta ed analizziamoli insieme.

Alimentazione

Uno dei fattori più importanti da considerare è proprio il tipo di alimentazione del generatore. I modelli presenti in commercio dispongono di diverse alimentazioni a seconda dell’utilizzo che si desidera farne, vediamo di seguito di quali si tratta.

  • Generatore portatile a benzina: si tratta di una tipologia di generatori in grado di garantire un funzionamento ottimale indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.
  • Generatore portatile a gasolio: questa tipologia di generatore, invece, sebbene sia in grado di apportare una quantità di consumo inferiore, può presentare problematiche in situazioni climatiche con temperature rigide e dunque comprometterne il funzionamento. È consigliabile infatti procedere all’acquisto del generatore a gasolio soltanto se si è certi di utilizzarlo in condizioni climatiche favorevoli.
  • Generatore portatile a metano e GPL: si tratta di una delle tipologie più ecologiche e silenziose, caratterizzate dal basso consumo che sono in grado di apportare. I generatori a GPL vengono principalmente utilizzati in caso di impossibilità di collegamento alla rete elettrica durante un black-out. Quello a metano, invece, è indicato per coloro che sono impossibilitati a rimanere a lungo senza corrente elettrica, il generatore va infatti collegato alla rete.
  • Generatore portatile a corrente statica: questa categoria di generatore è in grado di fornire energia in caso di black-out mediante delle batterie interne, caricate tramite corrente elettrica.
  • Generatore portatile fotovoltaico: si tratta della soluzione più ecologica attualmente presente in commercio e comprende dispositivi in grado di generare energia pulita mediante fonti rinnovabili. Il generatore portatile fotovoltaico è l’ideale per coloro che sono impossibilitati ad installare i pannelli solari sul tetto di casa e potranno dunque disporre tranquillamente il dispositivo sul balcone o sul terrazzo, soprattutto perché dotato di dimensioni ridotte e contenute. Il generatore è inoltre dotato di una presa elettrica collegabile alla rete domestica.

Potenza

Si tratta di un fattore che va considerato con attenzione, in quanto la scelta di un generatore poco potente, in relazione all’utilizzo che si desidera farne, potrebbe causare danni al motore poiché il dispositivo lavorerebbe sotto sforzo. Allo stesso modo preferire generatori eccessivamente potenti rispetto al lavoro che si desidera eseguire, potrebbe apportare consumi e costi elevati e superflui.

La potenza è un valore che viene espresso in kW (kilowatt) ed a tal proposito possiamo affermare che i dispositivi di corrente utilizzati in ambito domestico dispongono di una potenza che va da 1 a 3 kW, mentre quelli indirizzati ad un uso professionale e/o industriale dispongono di un valore che si aggira intorno ai 20 kW. Va infine specificato che la stessa potenza del generatore varia e diminuisce del 9% circa ogni 1000 m di altitudine.

Rumorosità

La rumorosità è un fattore di fondamentale importanza soprattutto per coloro che decidono di acquistare il dispositivo in ambito domestico. Al fine di evitare l’acquisto di un apparecchio eccessivamente rumoroso ed inadeguato, è opportuno dunque verificare i decibel di cui dispone prima di comprarlo.

Come già accennato in precedenza, i dispositivi a metano e GPL sono tra quelli più silenziosi e presentano una rumorosità che si aggira intorno ai 60/70 dB per una potenza di circa 3 kW, paragonabile quindi ad una persona che dialoga a voce alta. Alcuni dei modelli presenti in commercio dispongono di una protezione di plastica, dotata di fori ed aperture in prossimità dell’alternatore e dello scarico, al fine di favorire la fuoriuscita del fumo e del calore all’esterno dell’involucro. Questa caratteristica è utile a rendere molto più silenziosi i modelli più rumorosi.

Posizionamento

Il posizionamento è un fattore importante soprattutto per quanto riguarda il generatore di corrente. Esso va infatti obbligatoriamente posizionato all’esterno, che sia indicato o meno per un utilizzo domestico. In tal modo sarà possibile infatti evitare che il fumo tossico possa penetrare all’interno dell’abitazione e risultare pericoloso per coloro che vi abitano. Fondamentale, a tal proposito, è evitare di disporre il generatore in prossimità di finestre e porte.

Infine, per evitare che il dispositivo, a lungo andare, possa rovinarsi a causa degli agenti atmosferici, è consigliabile ripararlo con appositi involucri.

Gruppo elettrogeno

Il gruppo elettrogeno è strettamente collegato alla tipologia di corrente in uscita dal generatore. La corrente continua, principalmente indicata per i dispositivi portatili, è in grado di azionare piccoli elettrodomestici e lampadine; quella alternata è invece indicata per un utilizzo più impegnativo, nel caso di azionamento di televisori, computer ed apparecchi elettronici complessi.

Il gruppo relativo alla corrente elettrica alternata è dotato di inverter e dispone di un costo elevato, in quanto si tratta di generatori maggiormente sofisticati. I modelli indirizzati ad un utilizzo domestico dispongono di motori a due tempi, presentando dunque un costo, una dimensione ed un peso nettamente inferiori. Tali caratteristiche rendono il dispositivo facilmente utilizzabile, trasportabile e maneggevole all’esterno.

I generatori dotati di motori a quattro tempi sono invece indirizzati ad un utilizzo professionale ed industriale.

I migliori generatori di corrente da acquistare online

Acquistare il generatore portatile di energia più adeguato alle proprie esigenze non è affatto semplice, ancor meno se si decide di comprarlo in negozi fisici che dispongono di pochi modelli. Il nostro consiglio è dunque quello di approcciarsi all’acquisto online, scegliendo il sito più opportuno in grado di offrire numerose alternative di scelta. In tal modo sarete guidati dalla presenza di recensioni e commenti di utenti che hanno già provveduto ad acquistare il prodotto ed invogliati dal prezzo basso ed economico di cui ogni sito dispone. Abbiamo selezionato i generatori migliori e ve li proponiamo di seguito.

N. 1 Più Venduto
Briggs & Stratton 30698 PowerSmart Serie P2200, con Tecnologia a Inverter Portatile a Benzina, di Potenza Pulitata, Ultra Silenzioso e Leggero 2200/1700 watts, Grigio
  • Il motore ohv da 111 cc di cilindrata, silenzioso e a basso consumo di carburante, produce 2200 watt di avviamento e 1700 watt continui in un design compatto
  • Con una distorsione armonica totale inferiore al 3%, è sicuro per l'utilizzo con computer portatili, TV e sistemi di gioco
N. 2 Più Venduto
Böhmer-AG WX3000K Gruppo Elettrogeno/Generatore di Corrente Portatile a Benzina 2700W - 3,5 kVA - 7 HP
  • garanzia 24 mesi - supporto tecnico telefonico gratuito con base nel Regno Unito
  • Motore con serpentina rivestita in rame - per stabilità e potenza senza eguali
N. 3 Più Venduto
Campeón G-950i - Generatore
  • Presa di alimentazione: tipo Europeo, 2 spine.
  • Parte posteriore di un marchio nazionale di prestigio.
N. 4 Più Venduto
Böhmer-AG W4500i - Inverter Generatore di Corrente Silenziato 1.9 KW con Adattatore EU
  • garanzia 24 mesi - supporto tecnico telefonico gratuito con base nel Regno Unito
  • A basse emissioni in rispetto del nostro pianeta - modalità eco per controllo automatico dell'acceleratore e conseguente riduzione dei consumi
N. 5 Più Venduto
Böhmer-AG 6500W-E Generatore di Corrente/Gruppo Elettrogeno - Avviatore con Chiave elettrica - 32 Amp e Uno EU Plug - 3,4 KVA 8 HP
  • 24 Mesi di Garanzia e Supporto Tecnico Online Gratuito
  • Serie Copper Winding Motor, Che Offre Elevata Potenza e Stabilità di Corrente Elettrica Senza Pari
N. 6 Più Venduto
Interruttore del carburante del serbatoio del carburante, M10 × 1,25 Valvola dell'interruttore del carburante del serbatoio del carburante Pompa del rubinetto dell'acqua
  • ★ 【Metallo e plastica di alta qualità, robusto e durevole】: l'interruttore del carburante del serbatoio del carburante è realizzato in metallo e plastica di alta qualità, quindi è molto robusto e durevole. Non è facile da invecchiare e resistente all'abrasione, garantisce la massima robustezza e durata per un uso duraturo.
  • ★ 【Design con rotazione di 90 gradi】: l'interruttore del serbatoio del carburante adotta un design con rotazione di 90 gradi. Il design della lavorazione superficiale rende l'interruttore del serbatoio del carburante dell'auto non facile da arrugginire e rompersi.
N. 8 Più Venduto
2 valvole di intercettazione del carburante per diversi generatori di corrente e motori a benzina
  • Materiale: alluminio.
  • Adatte per serbatoi con filettatura esterna.
N. 9 Più Venduto
Tappo del Serbatoio Carburante Serbatoio Giunto Filtro Filtro Kit per Honda GX270 GX340 GX390 generatore Motore
  • Il pacchetto include: 1 tappo del gas, 1 filtro di giunzione, 1 filtro del serbatoio del carburante.

Tipologie di generatore

In base al tipo di tensione di cui un generatore portatile dispone è possibile suddividerlo in due categorie: generatori monofase e generatori trifase.

  • Generatore monofase: si tratta di un dispositivo destinato ad un utilizzo domestico, capace di erogare fino a 230 V ed indicato dunque per alimentare macchinari che dispongono di una potenza non eccessivamente elevata.
  • Generatore trifase: questa tipologia di generatore è destinata ad un utilizzo industriale e professionale, capace di erogare fino a 380 V ed indicata dunque per alimentare macchinari molto potenti che dispongono di un assorbimento che si aggira intorno ai 6 kW. Tuttavia è possibile reperire in commercio dispositivi trifase dotati di 230 V, in grado di svolgere le medesime funzioni di un monofase.

Legge ed installazione

Per poter installare il generatore è importante verificare che la potenza non sia elevata, al fine di evitare particolari autorizzazioni per il consenso. I dispositivi a gasolio o a benzina con potenza inferiore ad 1 MW e quelli a metano e GPL con potenza massima di 3 MW, non richiedono per l’appunto particolari autorizzazioni per l’installazione, bensì sarà necessario informare l’ufficio provinciale competente, mediante l’invio di una comunicazione. Questa stabilirà che il generatore sia conforme e regolare per poter essere installato; successivamente alla risposta sarà necessario inoltrare la comunicazione all’agenzia delle dogane provinciali.

Per i generatori di corrente che dispongono di una potenza pari a 25 kW è necessaria la verifica dei Vigili del Fuoco, i quali sono dovuti a rilasciare l’apposito certificato prevenzione incendi.

Prezzo

Il prezzo di un generatore portatile varia a seconda della potenza di cui il macchinario dispone; maggiore è la stessa, tanto più alti saranno i consumi e dunque di conseguenza il prezzo. Risulta dunque fondamentale garantirsi l’acquisto di un dispositivo adeguato alle proprie esigenze ed in particolar modo all’utilizzo che si desidera farne. In conclusione va affermato dunque che i dispositivi più economici, di fascia bassa ed indicati per un uso domestico, presentano un prezzo che si aggira intorno ai €100; quelli più sofisticati e professionali dispongono di un prezzo che ruota intorno ai €1000.