Allenamento

Fit boxe, tutti i benefici per il corpo

Fitness e pugilato riuniti in una sola specialità: ecco il modo migliore per sintetizzare la Fit Boxe. Lo spunto viene proprio dal fatto che nella boxe è presente una parte importante di attività aerobica, combinandola con le tecniche che rientrano nel pugilato, la fit boxe è diventata una delle attività più diffuse e frequentate nelle palestre italiana, soprattutto tra le donne. Questa disciplina ovviamente non prevede solo aerobica o fitness ma anche tecniche di pugno e combattimento. La fit boxe permette quindi anche di imparare e allenarsi in tecniche di autodifesa.

Tutti gli esercizi, in fase di allenamento, sono accompagnati dalla musica che consente di dare ritmo e di alleviare il peso della fatica e di dare vita a effetti molto scenografici. Le varie posizioni e la musica consentono di allenare diversi gruppi muscolari in concomitanza. Le tecniche della fit boxe non prevedono l’uso esclusivo di pugni ma aggiungono gomitate e calci, oltre alle parate fondamentali nelle tecniche di autodifesa.

Benefici della fit boxe

La fit boxe ha innumerevoli effetti benefici non solo sul corpo ma anche sul morale. La fit boxe, con le sue varie attività consente di migliorare il sistema cardiocircolatorio e l’efficacia dell’apparato respiratorio. Ma non solo, infatti modella il fisico aiutando a ridurre il grasso corporeo ed evidenziando i principali gruppi muscolari: cosce, glutei, braccia e addominali saranno disegnati grazie ad un allenamento costante. Da non sottovalutare è la possibilità di imparare nuove tecniche di autodifesa per essere sempre pronti a reagire in caso di necessità. Mentalmente la fit boxe permette di sfogare le tensioni nervose che si accumulano con lo stress quotidiano e vivere quindi più sereni.

Come praticare la fit boxe

Le lezioni di fit boxe durano in media dai 60 ai 90 minuti e si articolano in diverse fasi per un allenamento completo.

Si parte dal riscaldamento come in tutte le discipline sportive per prevenire strappi o stiramenti, con attività aerobica leggera e successivamente stretching per distendere i muscoli. L’allenamento si intensifica piano piano, fino ad arrivare a sferrare calci e pugni al sacco con ritmi sempre più serrati. L’allenamento di fit boxe si conclude con una fase di defaticamento che serve ad allentare gradualmente la tensione nei muscoli.

I corsi di fit boxe sono articolati su una frequenza di 2 lezioni settimanali ma ci sono alcune palestre che prevedono 3 o 4 incontri a settimana con lezioni che durano meno.

Purtroppo la fit boxe non è per tutti: è infatti sconsigliato praticare questa attività a chi soffre di problemi o dolori a ginocchia e ai legamenti e, naturalmente non è adatta alle donne in stato di gravidanza o a chi soffre di patologie cardiache.

Potrebbero interessarti