Casa e Giardino

Migliorare l’efficienza energetica della propria casa

Migliorare l’efficienza energetica della casa è un passaggio fondamentale se anche tu vuoi abbattere i costi ed avere una casa più confortevole. Per risparmiare energia è necessario prima di tutto individuare le perdite energetiche. Questo passaggio è fondamentale per evitare spese per miglioramenti inutili e non richiesti.

A questo scopo consigliamo di contattare ditte e professionisti specializzati. Questi effettueranno un’ispezione della casa e attraverso strumenti specifici, come ad esempio termocamere ad infrarossi, potranno individuare perdite e inefficienze degli impianti e delle infrastrutture. A questo consigliamo di aggiungere un’analisi anche delle bollette per verificare le fasce orarie che incidono maggiormente sui costi.

Oltre ad un importante impatto positivo nei confronti dell’ambiente, migliorare la propria efficienza energetica può essere il passo di svolta che stavi tanto cercando, soprattutto per un fattore economico.

Di seguito, ecco 10 idee pratiche, alcune anche da eseguire in modalità fai da te, per migliorare l’efficienza energetica della tua abitazione.

Sostituire gli infissi

Il primo intervento che dovresti fare è quello di sostituire gli infissi datati con altri nuovi e maggiormente in linea con l’impianto di riscaldamento della casa. Gli infissi vecchi sia di legno che di alluminio, infatti, rischiamo di non essere più adeguati al tempo odierno, non isolano bene il tuo ambiente, disperdendo il calore d’inverno e la frescura d’estate.

Questa situazione porta quindi a un maggiore impiego dell’impianto di riscaldamento, e ad un conseguente sollevamento dei costi in bolletta.

Un maggiore isolamento termico, con degli infissi nuovi, manterrà l’aria fredda o calda all’interno della casa, senza creare sprechi o eccessivi consumi. Si parla principalmente di infissi in PVC, magari a vetro doppio o vetro triplo, che garantiscono appunto un maggiore isolamento. Per migliorare l’efficienza energetica degli infissi potresti anche migliorare l’isolamento del cassonetto delle tapparelle, questa è un’operazione che può essere fatta anche in modalità fai da te, acquistando gli strumenti necessario online e dal tuo ferramenta di fiducia.

Migliorare l’illuminazione con luce naturale

Quando si parla di migliorare l’illuminazione non si intende necessariamente l’installazione di nuove lampadine per tutta la casa. Questo punto, infatti, va di pari passo con il precedente. Installare nuovi infassi a risparmio energetico, magari in punti nuovi e dove prima non ce n’erano, favorisce non solo l’isolamento termico, ma anche l’ingresso di luce naturale. Se ad esempio siete in fase di progettazione di una nuova casa ricordatevi di posizionare aperture, cupole e lucernari per migliorare l’illuminazione con luce naturale.

In questo modo si creano fonti di luce solare in tutta la casa, abbassando i costi in bolletta e richiedendo sempre meno di frequente l’accensione della luce elettrica. Ovviamente, l’installazione di lampadine ottimizzate o alimentate da un pannello solare è una soluzione ottima quando scende la notte.

Lampadine a led per il risparmio energetico

Si può anche ottimizzare l’illuminazione elettrica con delle lampadine led a risparmio energetico, con un consumo nettamente minore rispetto alle lampadine tradizionali o anche alle lampade a risparmio energetico. Le moderne lampadine a led forniscono anche una qualità della luce superiore, soprattutto considerati i costi di acquisto e gestione.

Quando acquistare le lampadine a led, ricordatevi di scegliere prodotti di qualità. Il costo di una lampadina a LED varia dai 10 ai 20 €. Per quanto riguarda i consumi una lampadina a led permette di risparmiare il 90% rispetto alle vecchie lampadine e il 79% rispetto alle lampadine fluorescenti. Ad esempio su circa 500 ore di accensione il led consuma circa 3 kWh con un risparmio energetico di 75kWh.

Queste lampadine possono anche essere spesso controllate con app per lo smartphone e sistemi di domotica.

Domotica ed efficienza energetica

Installare un impianto di domotica è una soluzione tecnologica per migliorare l’efficienza energetica e potenziare il controllo e la gestione degli elettrodomestici e degli impianti di casa (corrente, acqua e riscaldamento). Grazie ad un buon hub e a un impianto moderno, potrai gestire in tempo reale le azioni di termostato, luce, gas e acqua, oltre a poter controllare anche i consumi sul momento e le previsioni di consumo stesso. Un impianto smart home permetterà anche di avere un’abitazione connessa con l’internet delle cose, ovvero robot aspirapolvere, smart tv, impianti di video sorveglianza e altri dispositivi controllabili da remoto.

Cappotto termico

Il cappotto termico è invece una soluzione leggermente più invasiva, ma che ha davvero un grande impatto e permette di creare un ambiente caldo d’inverno e uno fresco d’estate. Anche quest’operazione può essere fatta in autonomia,  basterà seguire questa guida per isolare le pareti interne di casa , e acquistare dei pannelli di sughero o di lana di roccia. Due ottimi isolanti termini e sonori che se installati nella parte interna delle pareti garantiranno un’ottimo isolamento.

Grazie all’intervento di intonaci isolanti e infissi specializzati e di qualità, si riesce a mantenere spesso una temperatura equilibrata, che non richiede il supplemento di ulteriori interventi. In questo modo si può risparmiare anche il 20% in bolletta, con un intervento comunque degno di nota.

Impianto di riscaldamento

L’impianto di riscaldamento è sicuramente una delle fonti principali degli alti consumi all’interno di una casa. Per ottimizzare l’impianto gli esperti consigliano di utilizzare moderne caldaie a condensazione o termocamini. Ma in che modo questi impianti migliorano l’efficienza energetica?

Le caldaie a condensazione riutilizzano il calore dei fumi di combustione, riutilizzando quindi anche il vapore acqueo come fonte di calore.
Il termocamino invece si basa sulla combustione di pellet e legna, abbassando drasticamente i consumi in bolletta. A parità di consumi con un termocamino o una stufa a pellet avrete una casa più calda rispetto al riscaldamento tradizionale.

Gli elettrodomestici

Insieme all’impianto di riscaldamento, gli elettrodomestici costituiscono grande parte dei consumi. Come risparmiare anche con questi?

Acquistare elettrodomestici di classe energetica elevata permette di risparmiare una cifra considerevole. Dato il costo elevato di molti elettrodomestici di classe energetica alta, questo acquisto va considerato come un investimento sul lungo termine.

Ricordiamo che a partire dal 1° marzo 2021 sono cambiate le classi energetiche, Appariranno anche sulle sorgenti luminose dal 1° settembre 2021. Come sono cambiate le classi? La scala A +, A ++ e A +++ è stata sostituita con una scala da A a G. Il punteggio di efficienza più alto è la A e il più basso la G.

Impianto fotovoltaico

Installare un impianto fotovoltaico è forse la scelta principe se si vuole risparmiare qualcosa con un occhio verso la conservazione dell’ambiente.

Sono tantissime le opzioni che vengono offerte dalle varie aziende, con un risparmio considerevole e una produzione energetica davvero invidiabile. Grazie ad un impianto fotovoltaico come si deve, si può produrre energia in piena autonomia senza consumare un centesimo della propria.

Soffione intelligente

Le smart houses e i gadget tech per la casa sono ormai una realtà affermata. I soffioni intelligenti per la doccia sono normalissimi soffioni, con la capacità di erogare un quantitativo d’acqua specifico al minuto, in modo da risparmiare sui consumi dell’acqua.

Un soffione a risparmio idrico può, se installato e configurato a dovere, far risparmiare anche il 55% per dell’acqua solitamente consumata per una doccia, senza farne percepire la reale diminuzione.

Programmare il termostato

Nonostante non se ne vedano molti in giro, la produzione di termostati programmabili è più che florida. Si tratta di termostati che possono essere programmati (con orario e data) per essere attivati solo in uno specifico lasso di tempo.

Il fatto di poter essere programmato, permette al termostato di essere gestito anche con un sistema di domotica integrato, risparmiando sui consumi.

Come avrai capito la casa non è solo uno spazio da abitare in maniera passivo, ma grazie a semplici accorgimenti è possibile mettere in pratica anche solo alcuni di questi consigli per migliorare l’efficienza energetica della casa.

 

Potrebbero interessarti