Alimentazione e Natura

Dieta del panino, come funziona

Spesso risulta difficile seguire una dieta sana ed equilibrata con i ritmi di vita frenetici ai quali siamo costretti, ancora peggio se si vuole seguire una dieta dimagrante.

Quando la pausa pranzo è frettolosa perché si ha poco tempo, è facile cadere nella tentazione di mangiare junk food.

La soluzione migliore è prepararsi un panino, allora perché non pensare a una dieta che preveda il pranzo con un panino che aiuta a dimagrire?

Come scegliere il pane migliore per la dieta del panino

Per scegliere il miglior panino per la dieta del panino è fondamentale conoscere le varie tipologie di pane, infatti a seconda della farina utilizzata il valore calorico apportato è differente:

  • Pane bianco: ogni 100 g hanno circa 240 kcal;
  • Pane integrale: circa 200 calorie ogni 100 g a seconda delle farine utilizzate, il migliore è quello di segale.

Per la dieta è meglio evitare il pane di soia, all’olio o al latte perché molto calorici.

Cosa mettere e cosa evitare nei panini della dieta del panino

Nella dieta del panino innanzitutto bisogna evitare le salse come maionese o ketchup ed evitare contenuti che contengono parecchio olio o grasso come i sottolio o la pancetta o altri salumi.

Dovendo sostituire il pasto, il panino deve provvedere al giusto apporto di tutti i nutrienti necessari. Possiamo mettere nel panino formaggi magri o freschi, tutte le verdure, soprattutto se crude. Mai utilizzare il burro o la mozzarella.

Abbondate pure con petto di pollo alla piastra o fesa di tacchino o prosciutto cotto senza grasso.

Menù settimanale esempio della dieta del panino

Proponiamo ora un esempio di alcuni pranzi a base di panini per alcuni giorni della settimana:

Giorno 1

  • Pranzo: un panino con bresaola e zucchine alla griglia.
  • Cena: 200 g di merluzzo o 150 grammi di pesce spada o tonno grigliato; 200 grammi di insalata con pomodoro; pane 30 grammi.

Giorno 2

  • Pranzo: panino con pomodoro e mozzarella, condito con origano.
  • Cena: minestrone di verdure miste, legumi e 200 grammi di spinaci bolliti o al vapore.

Giorno 3

  • Pranzo: panino con formaggio fresco e verdure grigliate.
  • Cena: petto di pollo o tacchino, 150 grammi grigliati 200 grammi di fagiolini e 30 grammi di pane.

Giorno 4

  • Pranzo: panino con hamburger e verdure grigliate.
  • Cena: frittata con zucchine accompagnata da 200 grammi di insalata mista.

Giorno 5

  • Pranzo: un panino con pomodoro e tonno.
  • Cena: un piatto di spaghetti al pomodoro fresco, 80 grammi, e 200 grammi di insalata.

Potrebbero interessarti