Alimentazione e Natura

Dieta dell’anguria, quanto conviene

Diciamo che vedere un’anguria è sinonimo di estate perché questo frutto dolce e fresco è il simbolo della bella stagione e piace proprio a tutti, dai più piccini ai più anziani.

Il citrullus lanatus, ovvero l’anguria

L’anguria (nome scientifico citrullus lanatus) è una pianta della famiglia delle cucurbitacee proveniente dalle zone dell’Africa tropicale. L’anguria è una pianta annuale erbacea e rampicante, i suoi frutti possono arrivare a pesare anche più di 20 kg. I frutti sono disponibili solamente da maggio a settembre, cosa che rende l’anguria uno dei simboli dell’estate. La polpa del frutto è composta da più del 90 % di acqua in cui sono disciolti zuccheri, la vitamina A e la vitamina C. L’anguria è una pianta conosciuta e apprezzata sin dall’antichità tanto che il primo raccolto documentato è più di 5000 anni fa nell’antico Egitto dove veniva considerato un ottimo mezzo di sostentamento per i faraoni durante il viaggio nell’aldilà. L’anguria è un frutto comune in Italia da secoli tanto che nei vari dialetti ha diversi nomi che possono derivare dal greco o dal latino, dal francese o dall’arabo o dallo spagnolo.

Che cos’è la dieta dell’anguria

La dieta dell’anguria è una dieta economica e semplice per perdere peso, ma soprattutto una dieta fresca e gustosa. Grazie all’enorme quantità di acqua che contiene questo frutto, la dieta dell’anguria è soprattutto disintossicante e diuretica, oltre a far perdere una discreta quantità di chili.

Come funziona la dieta dell’anguria

L’anguria contiene solo 30 calorie ogni 100 g di frutto e soli 6 g di zuccheri (in prevalenza fruttosio). La dieta dell’anguria prevede l’associazione a un’alimentazione ipocalorica per una rapida perdita di peso. Questa dieta viene soprannominata anche dieta flash per la sua rapida efficacia nella riduzione dei chili in eccesso. L’anguria può sostituire uno dei pasti della giornata e il suo alto contenuto di acqua indurrà sazietà rapida e un basso apporto di calorie. La dieta completa deve prevedere cinque pasti al giorno e l’assunzione di molta verdura oltre alla carne bianca e cibi che contengono molte proteine.

L’anguria può essere anche centrifugata in modo da poter essere bevuta come un succo o una bevanda qualsiasi. La dieta dell’anguria permette di ridurre il grasso corporeo ma anche di vedere ottimi risultati sugli inestetismi della cellulite e sulla ritenzione idrica.

Controindicazioni della dieta dell’anguria

La dieta dell’anguria non si può seguire per un periodo prolungato di tempo ma massimo per dieci giorni. Questa dieta non è consigliata nei bambini ma nemmeno nelle donne in stato di gravidanza.

Potrebbero interessarti