Ormai si sa, la tecnologia cambia rapidamente e anche la velocità della connessione a Internet è soggetta a continui cambiamenti. Ricordate il suono che faceva il nostro telefono quando ci connettevamo ad internet fino a quindici o sedici anni fa? In fin dei conti è diventata un po’ come una musichetta della nostra infanzia.

Ma quanti tipi di connessione ad internet esistono oggi? In questa guida, esaminiamo le velocità di connessione che vanno dal dial-up al T3 e tutto il resto.

Prima di poterti connettere a Internet per la prima volta, devi disporre di un determinato hardware e scegliere il tuo provider di servizi Internet (indicato anche come ISP Internet Service Provider). Un ISP è una società che possiede computer dedicati (chiamati server) che utilizziamo per accedere a Internet. Gli ISP applicano una tariffa mensile per questo servizio, che poi equivale al canone che paghiamo ogni mese per usufruire di Internet.

E con l’aumentare della tecnologia, aumenta anche la necessità di connessioni Internet più grandi, migliori e più veloci. Nel corso degli anni anche il modo in cui i contenuti sono presentati via Web è cambiato drasticamente. Dieci anni fa essere in grado di centrare, mettere in grassetto e produrre testo in diversi colori su una pagina web era qualcosa da ammirare. Oggi con flash player, animazioni, giochi online, streaming video, siti Web basati su database, e-commerce e applicazioni mobili (solo per citarne alcuni) tutto ciò è rientrato nello standard delle cose che puoi fare in rete.

Puoi scegliere quindi tra diversi tipi di connessione per andare online. Il tipo di connessione desiderato determina da quali aziende è possibile scegliere per fornire il servizio.

Ad esempio, una connessione DSL potrebbe avvenire tramite la tua compagnia telefonica, mentre una connessione via cavo è disponibile tramite la tua compagnia televisiva via cavo. Non tutti i tipi di connessione sono necessariamente disponibili in ogni area, quindi controlla i provider di servizi Internet via cavo, telefono in base alla tua località anziché fornitori nazionali o internazionali per scoprire le opzioni e i costi migliori (alcuni offrono sconti ed offerte combinate con televisione e telefono o anche col gas e la luce, ad esempio).

Quanti tipi di connessione ad Internet esistono

Ecco i tipi più comuni di connessioni ad Internet, ciascuna delle quali offre vantaggi e svantaggi in termini di qualità del segnale e potenziali interruzioni del servizio in base all’azienda e alla località nella quale ci troviamo, quindi informati bene prima di procedere con un contratto:

Linea per abbonati digitali (anche conosciuta come DSL)

Questo servizio viene erogato tramite la linea fissa del telefono, ma il telefono è disponibile per effettuare chiamate anche quando si è connessi a Internet. DSL è una forma di comunicazione a banda larga, che può utilizzare linee telefoniche e cavi in ​​fibra ottica per la trasmissione. Devi abbonarti a un servizio a banda larga (verifica con la tua compagnia telefonica) e pagare una tariffa mensile per l’accesso.

E l’ADSL?

ADSL è il tipo di connessione DSL più comunemente distribuito in tutta Italia, anche se ormai ci si sta avvicinando sempre più alla fibra ottica. Abbreviazione di linea asimmetrica per abbonati digitali, l’ADSL supporta velocità di dati da 1,5 a 9 Mbps durante la ricezione di dati e da 16 a 640 Kbps durante l’invio di dati. La connessioneADSL richiede un modem speciale che di solito il provider di servizi dà in dotazione, ma è anche possibile acquistarlo separatamente.

Rete via cavo

Inoltre, è possibile invece rivolgersi alla società via cavo più popolare nella tua area per ottenere il servizio Internet tramite il cavo che porta anche la programmazione TV anziché la linea telefonica. Questo è un altro tipo di servizio a banda larga ed è relativamente veloce. Verificare con la propria società via cavo le tariffe mensili.

Connessione tramite satellite

Specialmente nelle zone rurali, i fornitori di servizi Internet via satellite potrebbero essere l’unica opzione. Ciò richiede l’installazione di un’antenna parabolica. DISH e Comcast sono due fornitori di connessioni satellitari da controllare.

Hotspot wireless

Se porti con te un computer portatile, un tablet o uno smartphone abilitato per la connessione wireless durante un viaggio, puoi eseguire un collegamento diretto su una connessione stabilita da qualcun altro. Troverai hotspot wireless in molti luoghi pubblici, come aeroporti, caffè e hotel. Se sei nel raggio di un tale hotspot, il tuo computer di solito trova automaticamente la connessione, rendendo il servizio Internet disponibile gratuitamente oa pagamento.

Reti di telefonia cellulare

Se si utilizza uno smartphone per connettersi a Internet, è possibile accedere a Internet tramite la rete 3G o 4G del proprio operatore telefonico (tra poco anche la rete 5G!). Alcuni tablet possono anche connettersi in questo modo ed è possibile acquistare dispositivi aggiuntivi che consentono ad altri computer di utilizzare anche la rete dei telefoni cellulari.

Fibra ottica

La fibra ottica, è il mezzo e la tecnologia che vengono associati alla trasmissione di informazioni come impulsi di luce lungo un filo o fibra di vetro o plastica. Un cavo in fibra ottica può contenere un numero variabile di queste fibre di vetro, da poche fino a duecento. Intorno al nucleo in fibra di vetro c’è un altro strato di vetro chiamato rivestimento. Uno strato noto come un tubo “tampone” protegge il rivestimento e uno strato di rivestimento funge da strato protettivo finale per il singolo filo. Come si traduce tutto ciò? Beh, con una connessione ad internet super veloce! Man mano, inoltre, in Italia ci stiamo avvicinando sempre di più a questo tipo di connessione, che sta diventando progressivamente disponibile su tutto il territorio nazionale.

Speed test: metti alla prova la tua connessione a Internet

Il processo per testare la tua connessione è in realtà abbastanza semplice. Lo strumento preferito dagli utenti di Internet per questo scopo è costituito da un’insieme di siti web che consentono facilmente di aiutarti a monitorare la velocità della tua connessione ad internet, o anche tramite delle applicazioni in grado di misurare tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno (e anche di più). Una rapida ricerca su Google rivela molti altri strumenti (a volte anche a pagamento), ma per questi scopi ti consigliamo di utilizzare anche dei semplici siti gratis che faranno bene il loro lavoro. Per scoprire quanto sia veloce la tua connessione ad internet, cerca su Google “internet speed test” e cerca il sito che ti piace di più. Tutto qui! Dopodiché, non resta che attendere che l’applicazione esegua alcuni test e quindi i risultati vengano visualizzati sullo schermo.

Tutto chiaro, adesso?