Arredo Casa

Come scegliere i giusti quadri per la casa

Un’opera d’arte come un dipinto può migliorare l’aspetto di quasi tutte le stanze della vostra casa e donare sicuramente un aspetto più personale ed artistico all’intera abitazione. Ma come si inizia il processo di scelta dell’arte da inserire nel design della propria casa?

In questo articolo vi forniamo una guida di 10 passi per rendere il processo di acquisto di quadri ed opere d’arte un po’ più semplice, sia che abbiate in mente un piccolo budget, sia che abbiate soldi da investire a volontà e siete alla ricerca di un capolavoro da conservare per sempre.

1. Comprare ciò che si ama

L’arte è una scelta estremamente personale e, indipendentemente dal fatto che abbia il potenziale di aumentare di valore, dovrebbe essere concepita come un qualcosa che innanzitutto sia piacevole avere a casa ogni giorno. Ricordate che l’arte è estremamente personale, dunque fidatevi del vostro istinto e seguite il vostro cuore.

2. Guardatevi intorno

Per costruire una collezione è utile imparare di più sul mondo dell’arte. Uscite ed osservate l’arte esposta nella zona in cui abitate. Fonti di social media come Instagram, Pinterest e Facebook sono un ottimo modo per scoprire artisti che non avete mai visto prima. Cercate e capite la differenza tra un originale, un’edizione limitata ed una riproduzione. Inutile dire che essi differiscono molto per prezzo e valore.

3. Non si vive di soli dipinti

L’arte non è solo dipingere, la fotografia è un altro mezzo straordinario capace di offrire una dichiarazione forte, sia in termini di significati emozionali, che di ricercatezza nel design dei vostri interni. Dovete ricercare il tipo di arte che funziona meglio per il vostro spazio e che abbia il maggiore impatto sul miglioramento dell’arredamento della vostra stanza.

4. La dimensione è importante

La scala dei quadri può arricchire o distruggere il fascino della stanza, quindi quando decidete di acquistare un’opera d’arte considerate sempre la sua dimensione. È una buona abitudine misurare le dimensioni del vostro muro e scattare foto della stanza per portarle con sé quando si è fuori a cercare quadri, in modo da avere un’idea migliore di quale spazio è necessario arredare ed in che modo farlo, immaginando come apparirà il quadro una volta inserito all’interno della casa.

5. Creare un punto focale

Una stanza può avere più di un’area che attira l’attenzione visiva. È fondamentale capire se siete alla ricerca di un singolo punto focale che definisca la stanza o solo di alcuni elementi decorativi per completare la vostra combinazione di colori. Assicuratevi che tutti gli elementi di design della stanza abbiano un po’ di respiro per evitare un aspetto disordinato.

6. Pensare ai colori

Scegliete un’opera d’arte che contenga alcuni dei colori più accattivanti del design della vostra stanza. Anche un’opera con colori simili o complementari può funzionare alla grande. Prendere in considerazione il colore della parete, dell’arredamento, dei cuscini, dei plaid e delle tende per creare una tavolozza di colori da ricercare nell’opera d’arte che vi apprestate ad acquistare.

7. Contenuti

L’acquisto di opere d’arte è da associare alla reazione emotiva che quel dipinto suscita in voi. Non ci sono regole rigide e sbrigative su quale stile adottare; potreste scegliere un ritratto del 18° secolo per un ambiente contemporaneo e scoprire che ci starà benissimo. Scegliete dipinti, fotografie o stampe che vi attraggono personalmente, in quanto sono quelli con dovrete convivere giornalmente in casa.

8. Impostare un budget

Il budget è molto importante, sia che si acquistino quadri da una galleria, sia direttamente dall’artista. Ricordate che è possibile discutere del vostro budget con il proprietario della galleria o l’artista e loro saranno in grado di aiutarvi a trovare l’opera perfetta che si adatti anche a questo aspetto. Molte persone iniziano a collezionare forme d’arte minori per poi espandere il proprio repertorio nel tempo, quindi per iniziare non è necessario acquistare un capolavoro inestimabile. I quadri giusti e più originali danno il massimo appagamento ai loro proprietari, indipendentemente dalle dimensioni e dal valore economico. Potrebbe anche semplicemente trattarsi di una collezione di quadri per bambini che riempie un muro di colore e personalità a basso costo.

9. Altezza e posizione

Accertarsi sempre che il quadro sia stato appeso all’altezza corretta. La maggior parte delle persone appende i quadri troppo in alto. Considerate che non dovreste sforzare il collo per guardare i quadri e che dovrebbero trovarsi approssimativamente all’altezza degli occhi. Nelle stanze in cui le persone sono solitamente sedute, come un soggiorno o una sala da pranzo, l’altezza degli occhi da considerare è quella della posizione in seduta, quindi le opere d’arte dovrebbero essere appese un po’ più in basso.

10. Illuminazione

L’importanza di illuminare la vostra opera d’arte non può essere sottovalutata. Le opere d’arte scarsamente illuminate perderanno impatto e sembreranno opache. Una grande illuminazione dona qualcosa in più al vostro quadro e contribuisce a caratterizzare in modo positivo l’umore della stanza. In altre parole, sarà la ciliegina sulla torta.

Tags