Arredo Casa

Come scegliere il pavimento per la casa

Quando si sceglie il pavimento di casa è importante prendere in considerazione il suo utilizzo in base alle proprie necessità e porsi alcune domande fondamentali, come ad esempio quanto grande è l’area da pavimentare, quanto spesso verrà pulita, quanto tempo ci si aspetti che duri, quanto il suolo è esposto all’umidità, all’acqua o al sole, ecc.

Una volta chiarito ciò è possibile passare alla parte estetica e trovare ciò che si adatta maggiormente all’idea che avete in mente. In questo articolo vi elencheremo gli aspetti più importanti da considerare e vi consiglieremo come scegliere il miglior pavimento per la casa.

Fattori da considerare

Prima di acquistare il pavimento per la casa più appropriato alle vostre esigenze è necessità, è fondamentale analizzare i criteri più importanti, al fine di accertarsi di star eseguendo la scelta giusta.

Stato del sottofondo

Nella qualità della nuova installazione molto dipende dal suolo sottostante. Per risultati ottimali, è necessario che il sottofondo sia asciutto, privo di umidità, stabile e livellato. Per installare un pavimento in ceramica, pietra o in legno è necessario disporre di un sottofondo vergine o, qualora sia impossibile, rimuovere quello presente. È importante dunque considerare che ciò richiederà diversi lavori da eseguire, nonché spese non indifferenti.

Esposizione

Altra buona norma è chiedersi a quanta resistenza sarà esposto il pavimento. Quello in ceramica o in pietra offre la massima resistenza, a differenza dei pavimenti in legno che sono invece di grande bellezza ma meno resistenti, sebbene ciò dipenda dalla durezza del legno e dalle sue finiture. I pavimenti verniciati o in vinile sono molto meno resistenti, ma allo stesso tempo molto più facili da installare.

Colore

In linea generale il colore dei pavimenti si comporta come quello delle pareti: i colori chiari danno una sensazione di spaziosità, quelli scuri sembrano avanzare verso coloro che li osservano. Nelle piccole stanze è conveniente posizionare le piastrelle in diagonale, preferibilmente in colori chiari, per ottenere l’effetto spazioso sopra menzionato.

Umidità e temperatura

Nel caso di pavimenti in legno e laminati è importante tenere conto dell’umidità dell’ambiente in modo che il legno non si gonfi e venga in tal modo danneggiato. Le variazioni di temperatura influiscono anche sulla contrazione e sull’espansione dei materiali scelti.

Stili e design

Per selezionare l’enorme offerta esistente, si consiglia di ricercare un pavimento che integri lo stile generale della vostra casa. Niente sarà peggio di uno scontro troppo evidente tra stili differenti.

Tempo e modalità di installazione

Un sistema di incollaggio senza colla per pavimenti in laminato può richiedere tempo di un weekend, portando così a risparmiare sulla manodopera. Altri metodi più complessi richiedono invece un’installazione professionale. Prendete in considerazione anche questo aspetto prima di scegliere.

Tipologie di pavimento

I pavimenti sono suddivisi per tipologie in base al materiale di cui sono costituiti. Differenziamoli ed analizziamoli di seguito.

  • Ceramica: il pavimento in ceramica è ampiamente utilizzato per la sua resistenza. Una vasta gamma di colori, disegni e trame lo rendono adattabile a tutti i tipi di decorazione; è inoltre facile da preservare grazie alla resistenza all’acqua di cui è dotato. Lo svantaggio è rappresentato da una più facile usura in luoghi affollati e dalla difficoltà nella sua installazione.
  • Vinile: il pavimento in vinile è facile da pulire, resistente all’umidità ed all’acqua; è facile da sostituire e da applicare su altri rivestimenti ed è anche un isolante termico ed elettrico. Contro: appare meno naturale rispetto alle altre tipologie di pavimento.
  • Pietra: la pietra è il materiale più resistente all’usura ed all’uso costante. Tuttavia, necessita di essere utilizzato con cura, in quanto dà una sensazione di freddezza all’ambiente. Questo è il motivo per cui raccomandiamo di pavimentare a base di pietra solo mediante l’integrazione di tappeti decorativi. I materiali di tipo più rustico, come il marmo o il granito, sono più adatti per ambienti esterni; per balconi e terrazze le pietre devono essere leggere e permeabili. Piastrelle o ceramiche funzionano meglio in bagni e cucine. Il granito è un materiale impermeabile ed altamente resistente, costituito da uno strato di polveri di marmo e grani di pietra di diversi colori e dimensioni che conferiscono alla superficie un aspetto speciale e glamour.
  • Cemento levigato: il cemento levigato è resistente e facile da preservare, in più permette di progettare forme e colori a vostro piacimento. Necessita di essere applicato da personale specializzato: un lavoro corretto, infatti, fornisce buoni design e finiture, oltre che ad una maggiore resistenza, evitando dunque una facile usura e crepe varie.
  • Legno: i pavimenti in legno hanno il vantaggio di portare calore in qualsiasi spazio. Il posizionamento, l’uso e la manutenzione corretti possono mantenerli intatti per lungo tempo. La durata di un pavimento in legno ben tenuto è stimabile in 50 anni, tuttavia si tratta di un materiale suscettibile a deformazioni o deterioramenti dovuti all’azione di acqua ed umidità.
  • Mattone: i pavimenti in mattoni sono economici e si combinano con decorazioni rustiche o esterne, sebbene siano sensibili allo sfregamento e all’usura in zone ad alto traffico.

Domande frequenti

Vediamo di seguito quali sono le domande che gli utenti della community pongono con più frequenza.

Il pavimento verrà installato in un’area ad alta umidità?

  • Sì: è necessario un pavimento adatto per un ambiente con umidità elevata o media, come cemento, piastrelle in ceramica, porcellana o piastrelle in vinile.
  • No: è possibile utilizzare tutti i tipi di pavimentazione. Procedere con il passaggio successivo.

Si posseggono animali domestici?

  • Sì: avrete bisogno di un pavimento dotato di una resistenza superiore all’usura. Provate pavimenti resistenti come piastrelle in ceramica o in porcellana, pavimenti in laminato o pavimenti in vinile.
  • No: allora nella scelta non sarà necessario preoccuparvi oltremodo della durabilità.

Desiderate installare il pavimento da soli?

  • Sì: installando da soli il pavimento potrete dimezzare l’intero costo del servizio. Pavimenti in laminato e pavimenti in vinile tendono ad essere i rivestimenti per pavimenti più facili da installare
  • No: ricordate allora di prevedere costi più elevati.
Tags