Arredo Casa

Come scegliere gli infissi interni delle finestre

Sebbene verrebbe da pensare che gli infissi siano semplicemente elementi di partizione strutturale, la loro forma, il materiale e lo stile scelti possono cambiare radicalmente la percezione estetica delle vostre abitazioni. Cambiare gli infissi diventa così uno dei modi più semplici e veloci per ottenere subito un aspetto apparentemente nuovo e più funzionale della casa.

In questo articolo vi consiglieremo come sceglierli, partendo da quali sono i materiali più usati e le loro caratteristiche principali, in modo da poter risparmiare spazio, modificare l’assetto e godere di un migliore isolamento acustico e termico, il tutto con grande stile.

Come scegliere le finestre

Per rinnovare le finestre di casa è necessario sapere tra quali tipologie presenti in mercato è possibile scegliere. Ciò vi permette di individuare l’opzione migliore per le vostre esigenze estetiche e l’efficienza energetica – in termini di luce e calore – della vostra casa.

Il tipo di profilo o cornice, il vetro o il cristallo in essa contenuti, il sistema di apertura e il design sono aspetti fondamentali per scegliere la proposta più adatta alle vostre esigenze.

Scegliere in base al profilo

  • Legno: il legno fornisce un isolamento adeguato alle finestre. I lavori di manutenzione sono però più costosi e la frequenza necessaria di essi è dettata molto dal tipo di influenza solare a cui la finestra è esposta; se l’esposizione avviene a lungo ed in maniera più diretta al sole, sarà necessario l’intervento di una manutenzione più frequente.
  • PVC: le finestre in PVC offrono un buon isolamento acustico e termico. La loro manutenzione è più semplice da effettuare e sono disponibili in diversi colori, quindi possono essere facilmente adattate allo stile di qualsiasi ambiente.
  • Alluminio: le finestre in alluminio sono molto resistenti alle variazioni di temperatura, alle radiazioni solari ed alle intemperie. Si tratta di una delle opzioni più popolari, in particolare per quanto riguarda i modelli di finestre in alluminio a taglio termico che offrono migliori livelli di isolamento.

Scegliere in base al vetro

Il tipo di vetro o cristallo determina l’efficienza dell’isolamento e quindi influenza il livello di comfort della casa. In commercio è possibile trovare finestre con diverse caratteristiche a seconda del livello di comfort termico, isolamento acustico e livello di sicurezza e protezione che sono in grado di offrire alla casa.

Isolamento termico

  • Basso, per un comfort termico di base;
  • Medio, per un comfort termico medio che consente il risparmio energetico;
  • Alto, per elevato comfort termico che può anche massimizzare il risparmio energetico.

Isolamento acustico

  • Basso, per case situate in luoghi tranquilli e poco rumorosi;
  • Alto, ideale per case situate in città e luoghi rumorosi.

Livello di sicurezza e protezione

  • Livello 1: senza rinforzo di sicurezza;
  • Livello 2: prevede cristalli con rinforzi che prevengono danni e tagli prima di possibili rotture più estese;
  • Livello 3: il livello più alto che prevede rinforzo di sicurezza e rinforzo aggiuntivo per la protezione della casa.

Tipi di apertura

A seconda della stanza in cui verrà installata la finestra, sarà preferibile e più funzionale scegliere un tipo di apertura piuttosto che un altro. Vediamo di seguito quelle più comuni.

  • Apertura pieghevole: questo è il tipo apertura più comune nelle finestre convenzionali. Esse garantiscono una chiusura completamente ermetica, ma in cambio richiedono molto spazio quando sono aperte.
  • Apertura a battente: le finestre a battente ruotano su cerniere situate sul lato del telaio della finestra, ovvero si aprono come porte. Di solito sono più alte di quanto siano larghe e forniscono ventilazione dall’alto verso il basso. Le finestre a battente offrono una libera affacciata, insieme a un aspetto più contemporaneo e moderno.
  • Finestre scorrevoli: si muovono lateralmente sui supporti. È l’opzione migliore per gli angoli o per gli spazi ristretti, anche se il principale svantaggio di queste finestre è che non sono dotate di un sigillo ermetico, quindi non dispongono di un isolamento efficace.
  • Finestre a ribalta: sono quelle che combinano il movimento laterale dei cursori e l’apertura inclinata verso l’interno. Da queste finestre non è possibile affacciarsi, poiché non possono essere aperte completamente. Sono quindi indicate per l’uso in bagni, uffici, garage e così via.
  • Finestre da balcone: sono quegli infissi che collegano l’interno con l’esterno e che consento di passare da un lato all’altro. Condividono molte delle caratteristiche essenziali delle altre finestre, in termini di sistema di apertura, materiali e tipi di vetro. Le più comuni hanno elevate qualità di isolamento acustico e termico grazie alla tenuta prodotta dalla chiusura ermetica a pressione. Dispongono di uno o due pannelli.

5 aspetti da considerare

  1. Leggi: a seconda della zona potrebbe essere necessario ottenere l’autorizzazione, nonché essere aggiornati sulle normative edilizie attuali prima di installare nuove finestre. Le case o le proprietà elencate in un’area protetta, ad esempio, devono seguire alcune restrizioni sugli stili e sulle tipologie da acquistare. È meglio parlare prima con le autorità locali o meglio ancora collaborare con un installatore registrato per assicurarsi di soddisfare tutti i requisiti e le prassi burocratiche prima dell’inizio dei lavori.
  2. Estetica: molto spesso si tende a voler ordinare delle finestre molto simili alle precedenti per non scuotere eccessivamente il proprio arredamento. Tuttavia un cambiamento nello stile delle finestre può sicuramente rinfrescare l’aspetto generale dei vostri interni e il risultato potrebbe sorprendervi.
  3. Comfort e sicurezza: la fisionomia e la posizione della casa determinano la quantità di ventilazione necessaria che dovrebbe influenzare la scelta della finestra. I grandi pannelli che possono essere completamente aperti, ad esempio, non solo incoraggiano il flusso di aria fresca nella stanza, ma possono anche servire come via di uscita di emergenza ove necessario.
  4. Esigenze dell’utente: le esigenze e le preferenze specifiche della vostra famiglia dovrebbero essere prese in considerazione quando acquistate delle nuove finestre. Alcune persone potrebbero aver bisogno di finestre dotate di maniglie di facile presa e apertura, mentre altre con bambini piccoli potrebbero preferire soluzioni di maggior protezione, come maniglie fuori dalla loro portata o semplicemente più dure da aprire. Infine chi ha difficoltà a dormire dovrebbe considerare di assicurarsi finestre in grado di offrire un maggior isolamento acustico.
  5. Efficienza energetica: alcuni tipi di finestre sono progettate per far entrare in casa più luce solare, consentendovi di utilizzare l’illuminazione naturale durante il giorno e quindi ridurre al minimo l’uso delle fonti di luce artificiale, diminuendo indirettamente anche il consumo di energia. Potete anche pensare di posizionare le finestre in aree mirate, in cui possano proteggervi meglio dalle intemperie, il che può essere utile nel controllo generale della temperatura interna.
Tags