Bellezza e Benessere

Collagene, come non ridurne la produzione

Il collagene o collageno è la principale proteina del tessuto connettivo. Questa proteina è la più abbondante nei mammiferi e nel corpo umano rappresenta addirittura il 6 % del peso corporeo. Il suo nome deriva dal latino e tradotto significa produrre colla. La sua funzione principale è quella di tenere legati i vari tessuti del corpo umano.

I tessuti connettivi al loro interno contengono due proteine principali: elastina e collagene. La cartilagine è invece composta da proteoglicani e collagene.

Rapporto tra elastina e collagene nel corpo umano

Il rapporto tra elastina e collagene nei vari tessuti definisce l’elasticità o la resistenza delle singole parti del corpo:

  • Muscoli: 3 parti di collagene ogni 1 di elastina
  • Tendini: 3 parti di collagene ogni 1 di elastina
  • Legamenti: 1 parte di collagene ogni 3 di elastina
  • Cartilagine: 1 parte di collagene ogni 3 di elastina
  • Ossa: 3 parti di collagene
  • Pelle: 3 parti di collagene ogni 1 di elastina
  • Polmoni: 2 parti di collagene ogni 3 di elastina

Funzioni e produzione del collagene

Il processo metabolico che sfrutta il collagene come catalizzatore viene chiamato sintesi delle proteine. Sono diversi i fattori che possono ridurre la capacità del nostro corpo di produrre collagene, vediamo insieme quali sono:

  • Fumo di sigarette;
  • Consumo assiduo di alcolici;
  • Consumo esagerato di caffè;
  • Stress;
  • Infezioni;
  • Inquinamento;
  • Assunzione di alcuni farmaci.

Nonostante questi fattori avversi, il collagene viene prodotto tutti i giorni nel nostro corpo anche se la sua produzione diminuisce con l’età. I primi segni che la quantità di collagene prodotta sta diminuendo, sono ovviamente le rughe ma anche i dolori articolari.

Il collagene, come abbiamo già accennato, svolge diversi ruoli all’interno del nostro corpo. Andiamo a vedere nel dettaglio in quali ruoli il collagene risulta fondamentale:

  • Nella cartilagine e quindi nelle articolazioni;
  • Nei muscoli;
  • Nei tendini;
  • Nella pelle;
  • Nei legamenti;
  • Nei capelli;
  • Ossa e denti sono un’associazione di collagene e sali minerali;
  • Nella costruzione di nuove cellule;
  • Nella rigenerazione dei tessuti;
  • In fase di guarigione delle ferite;
  • Per legare tutte le parti del corpo e tenerle insieme;
  • Cornee, vasi sanguigni e membrane sono tutti costituiti da catene di collagene.

Carenza di collagene e invecchiamento

Come abbiamo già accennato, il quantitativo di collagene prodotto dal corpo quotidianamente cala drasticamente e, di conseguenza, compaiono rughe, macchie scure sulla pelle che perde anche lucentezza ed elasticità. Anche i capelli perdono lucentezza e voluminosità. Questo per quanto riguarda quello che è visibile esteriormente ma altri effetti si hanno all’interno del nostro corpo: i tessuti prima dei muscoli e poi delle articolazioni tendono a degradarsi e a non avere la stessa elasticità e resistenza. Può capitare che anche gesti e movimenti semplici o abituali comincino a diventare farraginosi e complicati.

Per valutare lo stato del collagene all’interno del corpo umano esiste un esame medico che viene chiamato collagenografia o collagenometria: questo esame permette una misurazione rapida e precisa della quantità di collagene presente nel nostro corpo.

Potrebbero interessarti