Marketing e Pubblicità

Come attirare più clienti in un negozio

Che si tratti di un negozio fisico oppure di uno online, se avete bisogno di scoprire i segreti per riuscire ad attirare più clienti nella vostra attività, allora siete nel posto giusto. Date un’occhiata alla nostra guida per diventare esperti del local marketing.

Attirare clienti: l’importanza della parte visiva

Attirare dei clienti nel proprio negozio è una mossa di vitale importanza per un’azienda; la sua crescita e sopravvivenza dipende ovviamente da questo. A tal proposito è essenziale sviluppare una strategia per attirare e trattenere più clienti. Tuttavia è fondamentale non sbilanciarsi troppo, magari proponendo quotidianamente offerte a prezzi stracciati, oppure facendo pubblicità aggressiva della propria attività.

Dunque, come si attira l’attenzione dei passanti? Come far venire loro voglia di recarsi nei vostri negozi? Sapendo che la visita è il primo passo che determina la possibilità di generare vendite, allora come fare per riuscire ad ottenere ciò che desiderate? Scopriamolo insieme proseguendo nella lettura.

Attirate l’attenzione con una copertura pubblicitaria

La pubblicità esterna è una pratica essenziale e persino imperativa per un negozio, sia esso un magazzino, un ristorante o qualsiasi imprenditore che vuole generare un flusso di clienti per il suo punto vendita. Oltre alla copertura pubblicitaria, avete un’ampia scelta di supporto: volantini, insegne pubblicitarie o adesivi sparsi per la città.

Curare l’aspetto visivo della copertura pubblicitaria

Il supporto esterno viene utilizzato principalmente per attirare l’attenzione a prima vista. È necessario che descriva la vostra attività senza però entrare troppo nei dettagli; se non altro è davvero raro trovare un telone pubblicitario pieno di informazioni dettagliate. L’obiettivo è promuovere una comprensione immediata presso il cliente. Dovresti sapere infatti che egli sfoglia le informazioni su un supporto esterno, dunque il tempo necessario per attirare la sua attenzione si riduce a pochi secondi. Ecco perché è importante concentrarsi sulle immagini e su tutto ciò che è visivo.

Anche la scelta dei colori ed il messaggio sono fondamentali, tant’è che è preferibile optare per dei colori capaci di suscitare interesse. Si tratta di colori che riflettono anche l’immagine della vostra azienda e quella dei vostri prodotti.

Ottimizzate la portata della vostra comunicazione

La pubblicità esterna non può essere limitata all’installazione di una copertina pubblicitaria sul fronte di un negozio, dovreste anche cercare di aumentare la visibilità del negozio. È quindi possibile scegliere l’installazione di un altro supporto diverso da quello anteriore; servirà per guidare i clienti verso la vostra attività. Privilegiata nei centri commerciali, questa tecnica è particolarmente conveniente se vi trovate nei pressi di una zona trafficata. Anche solo una segnaletica è sufficiente per attirare un buon traffico di clienti verso il vostro negozio. Ma attenzione, l’indicazione deve essere precisa per servire da guida al cliente.

Dunque, se vi trovate in una zona molto gettonata e con un grande traffico pedonale, posizionate sul negozio una grande insegna che racconti una storia e che lo faccia bene. Un’insegna ben progettata incoraggia i clienti nel fare più acquisti e mette al primo posto la loro curiosità.

Esponete qualcosa fuori al negozio

Mostrate ogni giorno il prodotto migliore che avete davanti al vostro negozio; ciò vi permette di attirare clienti curiosi di scoprire altro.

Curate l’aspetto del negozio

Un negozio dall’aspetto disordinato o poco omogeneo, caratterizzato da un’accozzaglia di colori che non c’entrano tra di loro può sicuramente ottenere l’effetto opposto e distogliere l’attenzione, oppure attirarla negativamente. È innegabile dunque che un negozio esteticamente piacevole darà un’idea di professionalità in più.

Non solo pubblicità fisica: i benefici del local marketing

Il marketing basato sulla posizione (in inglese local marketing) è parte della nostra vita quotidiana come consumatori, anche se magari non ce ne rendiamo attivamente conto. E come venditori, invece, è fondamentale imperativamente conoscerlo, in quanto si tratta di una delle strategie più significative per riuscire ad attirare clienti nel negozio anche tramite internet ed i principali social network.

Anche quando non si cerca specificamente un fornitore di servizi nelle vicinanze, bensì ci si limita a cercare un prodotto online, sappiate che comunque i motori di ricerca condividono risultati dei rivenditori locali pertinenti con le vostre ricerche. Come imprenditori dovreste capitalizzare su questo – anche quando siete lontani di molto dal potenziale cliente che fa la ricerca su internet.

Che cos’è il local marketing?

Il marketing locale – noto anche come “marketing basato sulla posizione” e “marketing di quartiere” – è il processo di ottimizzazione del vostro sito web e della pubblicità online per aiutare a guidare il traffico pedonale e l’awareness nelle regioni localizzate attorno al vostro negozio.

Questo tipo di marketing, dunque, si rivolge in modo specifico ai potenziali clienti nella comunità dei negozi fisici. Il motivo per cui questa tipologia di marketing è così tanto decollata di recente risiede nell’algoritmo di Google che utilizza la posizione di un ricercatore per servirgli le attività locali pertinenti.

Ciò significa che la vostra azienda ha più di un’opportunità di battere i concorrenti locali e non attraverso una buona ottimizzazione SEO locale. Il marketing locale sfrutta questo, fornendovi strumenti, tattiche e strategie per rendere più semplice la conversione del traffico locale in vendite, siano esse online o fisiche.

Chi può trarre vantaggio dal local marketing?

Negozi di ogni dimensione ed entità possono beneficiare del marketing locale. Questo perché il marketing locale non consiste solo nel taggare alcune parole chiave specifiche per località sulle descrizioni dei prodotti o fare la solita pubblicità su internet; si tratta di adottare un approccio più mirato con il pubblico e farlo in modo che sembri più personale.

Sia i consumatori, sia i motori di ricerca sono decisamente a favore del marketing iper-localizzato, motivo per cui è il momento di farlo funzionare per il vostro marchio.

Ottimizzate il sito utilizzando dei geo-termini

Ottimizzare il vostro sito web con termini generali sui prodotti e servizi va bene, ma se desiderate che i clienti locali arrivino fisicamente al negozio, il nostro consiglio è quello di ottenere informazioni più specifiche.

Provate ad utilizzare parole chiave che siano geograficamente mirate con specifici nomi di città, di quartiere o addirittura di strade in essi contenuti. Potete persino creare pagine di destinazione per i clienti in determinate aree e scrivere post di blog e articoli mirati solo ai loro bisogni ed interessi in base alla zona in cui si trova il vostro negozio.

Costruendo un “recinto” virtuale attorno ad un determinato luogo, il local marketing vi consente di indirizzare un gruppo molto specifico di potenziali consumatori al vostro negozio e, perché no, anche di fidelizzarli. L’obiettivo principale è quello di mettere al corrente in tempo reale e nel mondo reale i clienti di ciò che il vostro negozio offre.

Ottimizzazione geolocalizzata SEO anche sui social network

Quando possibile, taggate le località e le aree geografiche nei post sui social medias, includendo parole chiave locali negli hashtag, nei profili e nelle bio ed utilizzando il nome della città o del quartiere nelle didascalie delle foto ed in altri post.

Più motori di ricerca vedranno il brand in relazione a quei termini locali, migliore sarà il ranking per gli utenti della vostra zona. Ad esempio, la pubblicità di Facebook consente agli inserzionisti di scegliere il target degli utenti in base alla posizione: le posizioni sono semplici, ma importanti. Questo in sostanza determina in quali aree, geograficamente, verranno visualizzate le vostre inserzioni.

Le specifiche di localizzazione possono essere personalizzate come segue:

  • paesi singoli o multipli;
  • regioni;
  • stati;
  • città;
  • codici postali;
  • indirizzi.

Avete anche la possibilità di includere o escludere determinate aree. Quando decidete dove pubblicare gli annunci, prendete in considerazione solo la pubblicazione di annunci nelle aree che possano raggiungere facilmente il vostro negozio fisico, quindi. Fare inserzioni pubblicitarie targetizzate su Napoli mentre il negozio è a Milano, per esempio, non è una mossa geniale.

Recensioni da parte dei clienti

La maggior parte dei clienti controlla le recensioni prima di acquistare un nuovo prodotto o provare un nuovo servizio, quindi avere delle buone recensioni – in particolare da persone della stessa area o quartiere – può aggiungere autenticità e fiducia al vostro marchio.

Se il revisore include la propria città o un altro termine locale nella recensione, ciò può anche aiutare il posizionamento nella ricerca. Create una strategia di follow-up per iniziare a sviluppare le vostre recensioni online ed incoraggiare i clienti a recensirvi su tutte le piattaforme: Google, Instagram, Facebook e altro ancora.

Localizzate i vostri annunci a pagamento

Se state investendo soldi nella pubblicità online a pagamento, prendete provvedimenti per localizzare la vostra attività aggiungendo le parole chiave locali ed il nome della città nei titoli, nonché copiando ed utilizzando le estensioni di località, ove possibile.

In AdWords è possibile persino collegarsi alla propria pagina aziendale di Google o includere il numero di telefono locale. In più, registrando il vostro negozio su Google Places potrete permettere alla vostra attività di apparire su Maps.

È possibile inoltre ottimizzare la pubblicità per dispositivi mobili con le ricerche e gli annunci dell’inventario locale di Google, progettati per rendere più facile agli acquirenti online di individuare ed identificare l’inventario disponibile negli store locali di un’azienda.

Tags

Potrebbero interessarti